Una serie di domande per una serie di risposte precise

Mi è stato insegnato che il perdono è un gesto d’amore, allora con tutto il rispetto, domando :

se l’Islam è una religione d’amore perchè non perdona?

Perchè i rappresentanti di questa religione emettono condanne a morte?

Che razza di amore è desiderare la morte di qualcuno?

C’è qualcuno che conosce l’Islam che sa rispondermi?

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/10_Ottobre/03/bali.shtml

13 comments

  1. intrattabile says:

    diverse culture hanno diversi modi di intendere il perdono.

    il porgere l’altra guancia e’ cristiano (anche se poco praticato, e in contraddizione con la legislazione che prevede una pena commisurata ad ogni reato), l’”occhio per occhio, dente per dente” e’ ebraico, mentre l’islam avra’ un suo modo di vedere le cose.

    penso, comunque, che la religione e’ solo un paravento, ognuno fa cio’ che vuole e si nasconde dietro il libro che piu’ fa comodo.

    non dimentichiamo che anche la cristianissima america (il popolo che dio ha voluto a capo del mondo, per ammissione di bush) emette condanne a morte…

  2. utente anonimo says:

    possiamo far tuo un noto slogan (per me piuttosto idiota):

    “da 30 anni dalla parte del torto!”

    ma perchè non riesci mai a stare dalla parte della ragione?

    un mau sconcertato

  3. bourbaki says:

    diverse culture hanno diversi modi di intendere il perdono.

    Per te occhio per occhio dente per dente è una forma di perdono????

    non dimentichiamo che anche la cristianissima america (il popolo che dio ha voluto a capo del mondo, per ammissione di bush) emette condanne a morte…

    E, quindi, per intrattabile un paese in cui, dopo un regolare processo con giuria, in cui c’è un collegio difensivo per l’imputato, che prevede più gradi di giudizi indipendenti e che emette una condanna a morte per un serial killer pluriomicida (che so, il mostro di Milwaukee?) è paro paro uguale ai talebani che ammazzavano a fucilate in testa le donne che mostravano le caviglie per una folata di vento.

    La cura? Intrattabile avrebbe dovuto vivere un pò sotto il tallone talebano, ma solo per apprezzare le diversità culturali, però!

  4. Polemica sterile. Finchè rimani immerso completamente nel sistema di valori della TUA cultura non puoi in alcun modo accettarne altri del tutto diversi.

  5. certo Eugenio….in effetti però preferisco star immersa nella MIA cultura, che decisamente CULTURA si può definire, piuttosto che venir fucilata dai talebani di cui sopra!! grazie sai, ma in questo caso scelgo l’ignoranza della loro “cultura”.

    ma come si usano a sproposito le parole…….

  6. bourbaki says:

    Euge’, immergiti tu nel bel mondo di Bin aden e dei Talebani, io preferisco stare all’asciutto in quel postacio che è l’occidente.

  7. bourbaki says:

    ci porvo io.

    se l’Islam è una religione d’amore perchè non perdona?

    Non perdona perchè non è una religione d’amore.

    E’ una religione. Non tutte le religioni predicano l’amore reciproco.

    Perchè i rappresentanti di questa religione emettono condanne a morte?

    Perchè questa relgione lo prevede. in modo esplicito.

    D’altro canto, c’è da aggiungere, lo hanno fatto anche rappresentanti di altre religioni, in passato.

    Non ultimi quelli della Chiesa cattolica.

    Fortunatamente, da un pò di tempo in qua, in occidente le cose si sono un pò addolcite.

    Che razza di amore è desiderare la morte di qualcuno?

    Nn lo è, infatti.

    Bisqui, non confondiamo le cose.

    Solo una visione facilona può vedere tutte le religioni come equivalenti per valori e credenze.

    Al contrario, religioni differenti presuppongono concetti e etiche differenti.

    L’islam non è cristianesimo, il loro primo comandamento non è ama il prossimo tuo come te stesso.

  8. intrattabile says:

    per me un omicidio e’ un omicidio.

    e’, ribadisco, sopra le religioni c’e’ il buonsenso.

    alle tue accuse, per la verita’ un po’ qualunquiste, non rispondo.

  9. utente anonimo says:

    se essere qualunquista è usare il buon senso…

    c’è troppo poco qualunquismo…

    un mau perfido

  10. grendel00 says:

    Intra, l’America non emette condanne a morte: le “giurie di pari” americane emettono condanne a morte, e solo ed esclusivamente negli stati in cui essa è prevista (la minoranza assoluta, 11 su 50 se non errro).

    Se Bush è un bigotto e lo sono i suoi sponsor più chiassosi, non lo è l’America intera che, guarda caso, nonostante le piazzate dei “pro-life” tanto care ai media, mantiene l’aborto perfettamente legale.

    Impariamo a dire le cose come stanno. Le fiabe lasciamole ai bambini e ai cerebrolesi.

Comments are closed.