Terrorismo: L'Europa pensa a difendersi, senza esitazioni

di Gerardo Morina (da “Corriere del Ticino”, 29 ottobre 2005)

Di fronte alla minaccia crescente del terrorismo e al problema sempre più avvertito di un’immigrazione incontrollabile, una parte dell’Europa lascia gradualmente cadere ogni esitazione e mira, attraverso il rafforzamento delle leggi, a costruirsi uno scudo per il futuro.
Accade nel Regno Unito, in Francia, ma anche nella piccola Olanda, dove l’assasinio, un anno fa, del regista Theo van Gogh ad opera di un musulmano di origine marocchina ha segnato un profondo spartiacque nello spirito e nella mentalità  di un Paese noto nel mondo intero per la sua tolleranza.
Incidente o fatalità , il rogo di Amsterdam di mercoledì notte con i suoi undici morti in un centro di detenzione per immigrati non è a tutti i costi abbinabile a colpe specifiche ( che l’inchiesta dovrà  comunque appurare) ma assurge quasi a simbolo di un clima generale profondamente mutato.
Di fronte al radicalismo islamico della rete terroristica Hofstad, cellula vicina ad Al Qaida che recluta giovani anche nelle città  olandesi, il governo di Jan Peter Balkenende annuncia di voler presentare una proposta di legge che prevede pene severe per chi pubblicamente inneggia agli atti di terrorismo.
In Francia lo stesso presidente Jacques Chirac afferma che il rischio del terrorismo è ” reale” e “occorre restare totalmente mobilitati”. E il ministro degli Interni Nicolas Sarkozy sta preparando una nuova legge anti- terrorismo perchè ” la Francia non è al riparo da attacchi simili a quelli avvenuti a New York, a Madrid e a Londra ” . La legge prevede un inasprimento delle misure di polizia preventive e repressive. Queste ultime vengono aumentate, da 20 a 30 anni per i capi delle organizzazioni terroristiche e da 10 a 20 anni per i ” semplici ” partecipanti. Le compagnie ferroviarie, aeree e marittime dovranno inoltre fornire, su richiesta, i dati personali dei viaggiatori diretti in paesi definiti ” a rischio ” . Sarà  infine rafforzato il controllo delle conversazioni telefoniche o via internet.
Giro di vite anche nel Regno Unito dove è da poco passato in prima lettura alla Camera dei Comuni il ” Terrorism Bill ” , il progetto di legge contro il terrorismo, voluto da Blair ” per proteggere i cittadini e fare sì che la loro sicurezza abbia priorità  assoluta ” . Lo scopo del governo britannico è di portare i termini massimi di custodia precedenti l’incriminazione da 14 a 90 giorni. Secondo Blair, data ” la natura complessa ” del nuovo terrorismo, è importante arrestare i sospetti ” relativamente presto ” con la possibilità  di tenerli sotto chiave più a lungo. Saranno inoltre severamente puniti i crimini di ” glorificazione del terrorismo ” e di ” incitamento indiretto ” , mentre si ricorrerà  alle intercettazioni telefoniche, vigeranno rigidi criteri di ammissione dei richiedenti asilo e sono previste espulsioni rapide insieme alla possibilità  di ritirare la cittadinanza ” a coloro la cui presenza non è compatibile con il bene pubblico “.
Nel Regno Unito, come d’altronde in Olanda, l’impianto della legislazione è destinato così a cambiare la faccia di una nazione conosciuta come modello di garantismo, anche se l’opposizione e i difensori dei diritti umani vedono nelle nuove norme la pietra tombale di un’istituzione come l’ ” habeas corpus ” , la legge inglese del 1679 che tutela le libertà  del cittadino arrestato. Analoghe reazioni ha suscitato in Francia il testo della legge presentata da Sarkozy che, secondo la Commissione nazionale informatica e libertà , comporta gravi rischi di minaccia alle libertà  individuali. Mentre il settimanale ” Time ” è uscito questa settimana con una storia di copertina dedicata alla nuova generazione della Jihad che popola le città  europee, il Vecchio Continente si avvia a rispondere al radicalismo islamico con la rinuncia ad una propria tradizione di tolleranza, un retaggio liberale che sembra venir meno nel momento in cui il multiculturalismo viene avvertito sempre più spesso come colpevole di connivenza con il terrorismo.

66 comments

  1. Lisistrata says:

    Non c’è niente da fare, mind non capisci proprio nulla, non vedi che è una strategia, nella quale vengono associati eventi di 30 anni fa con quelli di oggi, per depistarel ‘attenzione in questo momento dalla grave occupazione che stai niziando in Europa? Ma quando capisci tut e allora spapi anche che nons tai facendo vedere una novità a Falluja questi eventi sono venuti alla luce subito e devi ringraziare gli amici tuoi terroristi che si nascondono fra lap opolazione civile.

    Diglielo a loro che sono brave persone a nascondersi dietro donne e bambini perché è proprio questo che vogliono che i boccaloni indottrinati come te bevano tutte le falsità che gli propinano.

    Lo dimostrano gli attentati fatti contro i civili iraqeni anche dentro e fuori dalle moschee, ma come fai a non mettere insieme nemmeno due neuroni??????

  2. Lisistrata says:

    Mi inserisco con un commento lungo, uguale a quelli che ho lasciato agli indirizzi che mi hai dato prima di bourbaki e l’altro amico, perché così lo vedi anche qua.

    Sono almeno due anni che raccolgo materiale e lo pubblico sul sito Lisistrata i dossier che riguardano la conquista del mondo da parte di quello che all’inizio era solo uno sparuto gruppo di rivoltosi.

    A proposito a Parigi non è stata solo trovata una fabbrica di molotov, ma anche cunicoli per la fuga proprio come in Palestina.

    E guarda caso proprio in Francia a Parigi, l’anno scorso è stato a trovato un dossier che dimostra la strategia dei Fratelli musulmani per conquistare l’Europa.

    Punto primo: allearsi con la sinistra no global e i cattolici terzomondisti.

    Punto secondo: dissimulare.

    Per chi non lo sapesse “Fratelli Musulmani” un gruppo potente da cui escono tutti gli ideologi che hanno originato negli ultimi 80 anni i grossi gruppi terroristici presenti al mondo, ma la vera organizzazione a livello criminale mondiale si è strutturata dopo la fine della seconda guerra mondiale, quando essendo gli arabi alleati con i tedeschi sono diventati perdenti e non hanno accettato la ripartizione di parte del territorio, come Israele.

    Non bisogna però dimenticare che con Hitler si erano accordati per la soluzione finale e poi hanno continuato come dimostrano i fatti.

    In Francia si è formata la potente organizzazione di Khomeini e la rivoluzione iraniana è partita da lì, è chiaro che la Francia è uno dei “ventri molli” per usare un termine di moda, proprio per il suo essere stata colonia e quindi sensi di colpa su cui fare leva e per il suo stato sociale e libertà, da usare e distruggere.

    Dietro a tutto questo ci sono occasionali incontri con le sinistre, anche Khomeini se ne servì, ma giunto al potere fece ciò che fecero i comunisti a suo tempo, eliminò tutti i collaboratori che non erano teocratici, comunisti per primi. I veri finanziatori sono arabi, hanno loro avviato questa seconda fase, cambiando alcune scritture del corano e pagando una marea di predicatori che andassero per il mondo a formare scuole (madrasse) per insegnare agli islamici locali l’odio e la superiorità islamica. Prima quando non erano ancora così bene organizzati, lasciavano i figli nei loro paesi perché mantenessero lì l’insegnamento ora l’organizzazione è arrivata a livelli spaventosi e i maestri vanno stipendiati per il mondo.

    La zona usata per preparare meglio la strategia tattica di conquista è il Pakistan, mentre il Magreb ha subito le grandi manovre di ammazzamenti rituali (ricordate che erano sgozzamenti?) sul proprio territorio e anche in Egitto ci fu l’eliminazione fisica di Saddat che aveva abbandonato i fratelli musulmani dopo essere stato uno di loro.

    Mubarak, per evitare fece imprigionare e disperse la fratellanza, ma la stragrande parte ideologica trovò asilo politico in Arabia (e una piccola parte anche in Iran e Siria) e da lì ripartì la riscossa.

    Negli anni intanto continuava la presa di potere in Africa, occupando gli spazi lasciati vuoti dai colonialisti e ha continuato anche in Indonesia, oltre che nell’Europa dell’est,

    dal fondatore Hassan al Banna, a Yusuf al-Qaradawi , fino a Ayman al-Zawahiri, si è arrivati agli strateghi come Bin Laden, che è un prodotto di casa Saud, che voleva mantenere la proprietà sulla conquista mondiale, solo che si è fatto prendere dalla mania di grandezza e ha tentato un colpo di stato proprio in Arabia, dopodiché lo hanno espulso e tolto la cittadinanza. Per arrivare ai militari veri e propri come Al Zarqawi.

    E’ stata una fortuna, perché le cose sono emerse prima che la tela di ragno fosse completamente gettata sul mondo.

    Ora sta a noi usare i buchi che ci sono, e ci sono ancora questi buchi, e rigettarli nel loro inferno.

    Quando hai voglia e tempo, su Lisistrata ci sono almeno 4 o 5 dossier che spiegano dettagliatamente questa strategia, con tanto di possibilità di controllare le fonti, fra tutti ne suggerisco uno che è stata la partenza, io l’ho pubblicato nel luglio di quest’anno, serve a capire l’infiltrazione che ormai è quasi inarrestabile clicca qui

    Vedrai la storia di questi nuovi “padroni del mondo”

  3. MindPrison says:

    Il fatto che i terroristi si nascondano tra i civili non autorizza di certo il massacro indiscriminato. Come mi risulta poco credibile l’idea che la Rai, repubblica ecc facciano parte di un complotto che abbia come scopo l’invasione islamica. Si diceva la stessa cosa negli anni ‘70, solo che al posto degli islamici c’erano i comunisti. Il risultato non cambia, all’epoca chi denunciava i vietcong bruciati vivi a centinaia di loro, veniva tacciato di essere filo comunista; oggi invece si chiama filo-islamico. E la gente continua a bruciare.

  4. Bisqui says:

    Ho visto il filmato prima che tu commentassi qui, ti sto preparando la risposta. Resta il fatto che non riesci a criticare nulla e tantomeno ti documenti.

    I massacri in Vietnam sono finiti come dovevano finire, con un regime comunista…

  5. MindPrison says:

    Il fatto che un regime comunista (o di destra, come quello di saddam) si sia macchiato di crimini, anche orrendi, non giustifica in nessuna maniera il massacro deliberato di un intera popolazione. Dovevamo liberarli da una dittatura, e li abbiamo sterminati. L’atteggiamento degli USA non differisce in nessuna maniera da quello dei terroristi. I miliziani massacrano indiscriminatamente chiunque si opponga ai loro progetti. Gli USA fanno la stessa identica cosa. Non sono stati i miliziani, i fedajn o i fedelissimi di Saddam ad essere stati massacrati, ma la popolazione civile, donne e bambini, coloro che dovevamo proteggere e tutelare. Bruciati vivi da coloro che dovevano salvarli. E’ una vergogna che qualcuno possa ancora sostenere e praticare questo assassinio. Chiunque plaude a questa azione è uguale ad un terrorista, un assassino puro e semplice senza nessuna differenza. Ed il fatto che a denunciare questo genocidio siano dei militari, che a Falluja c’erano, che hanno ammesso di aver ammazzato civili innocenti, è l’ennesiam riprova che non si tratta del tanto sbandierato complotto islamocomunista, ma di un progetto di morte portato avanti deliberatamente dagli americani. E ripeto, chiunque appoggi questa pratica, non differisce di un solo punto dai terroristi che tanto criticate. Loro ammazzano per il corano, gli usa per il petrolio. E chi li appoggia non è altro che un vile, schifoso verme assassino.

  6. Bisqui says:

    Mind non mi fai venire il rimorso, anzi mi fai solo essere più determinato a combattere una parte politica capace di dire menzogne.

    Mi fa spesie che tu ti offri alla loro azione. la verità sta nel mezzo e questa cosa come tutte le altre finirà come deve finire, in una bufala pazzesca.

    Assassini sono quelli che subdulamente tentano di far rimordere la coscienza alla gente inibendo la loro normale capacità di discernere il bene dal male. Voi a sinistra non parlate mai del bene ma sguazzate nel male e andate a cercarlo in qualsiasi angolo della terra. imparate ad essere puliti pima di tutto, lavatevi dallacoscienza i 100 milioni di morti che avete fatto in tutto il mondo e poi tornate a fare la morale. Ma prima abiurate al cumunismo e denunciatelo per quello che è, smettetela di trovare scuse e assumetevi le vostre responsabilità. lo avete difeso per 70 anni e ancora non ho sentito da voi una parolina una denuncia e visto un filmato che condanni sia la filosofia che il comportamento di un modo di governare criminale. Anzi fate di tutto per continuare a perpretare quella strada, e se questo filmato nascondesse unaltra fossa di Katin?

    lo avete già fatto, raccontato una bugia per 60 anni, continuate a negare non ostante l’evidenza. Pulitevi la coscienza e venite con la faccia pulita prima di fare la morale a noi.

  7. MindPrison says:

    Bisqui, ma che cazzo c’entra il comunismo? Ho mai detto che i regimi comunisti sono stati un buon esempio di politica? Ho mai negato i morti che ne sono seguiti? Ho mai negato i gulag o le purghe? Ho mai detto di essere comunista? Ho mai detto che i comunisti avrebbero avuto una soluzione migliore per la questione irachena? E allora perchè continuate con questa solfa del cazzo sui crimini comunisti? La cacciate sempre da fuori in mancanza di argomenti validi, come se i morti sotto il comunismo giustificassero quelli americani. Se anche il comunismo avesse fatto 1 miliardo di morti, e dall’altra parte del mondo un uomo solo ammazzasse un altro uomo, resterebbe sempre e cmq un omicidio. Non diventerebbe una sciocchezza solo perchè “il comunismo ne ha fatti di più”. Allora prendiamo come postulato indiscutibile che il comunismo abbia fatto 100 milioni di morti. Ok, sono d’accordo. Ma prima di tutto mi devi spiegare che cazzo c’entra con la guerra in Iraq. Chi ha parlato del comunismo, qual’è il ruolo dei comunisti in questa storia io davvero non l’ho capito, visto che li mettete sempre in mezzo manco fossero l’origine di tutti i mali (o la giustificazione per ogni porcheria). In secondo luogo, vorrei capire secondo quale ragionamento malato, il fatto che il comunismo abbia fatto tante vittime, giustifica il genocidio compiuto dagli usa in iraq. Non c’entra un bel cazzo di niente. E allora come la storia ha condannato Pol Pot e Stalin (a mio parere più che giustamente) così sul bancone degli imputati ci dovrebbero essere Bush, Blair e il fido berlusconi. Oppure lasceremo che venga compiuto ogni crimine possibile, rispondendo ogni volta “perchè, il comunismo non ha fatto tanti morti?”

  8. Bisqui says:

    Le bugie Mind, le bugie sono il motivo della ribellione. Non si giustifica nulla ma è difficile credere a chi ha detto un’infinità di bugie e continua a dirle. E’ un problema di credibilità e chi ha fatto quel servizio non è credibile. Accostare le immagini del vietnam con quelle delle prigioni Irakene ti dà la misura delle bugie. Mostrare filmati di bombardamenti mischiati con quelli del terremoto in Iran ti danno il metro delle bugie. Le fosse di Katin ti danno il metro di cone certa gente racconti bugie e tu amico mio non te ne rendi conto, ci sei dentro. Ci stai come tutti quei poveracci di italiani che credendo alle bugie sono migrati in URSS per poi sparire nei gulag. Apri gli occhi fino a quando sei in tempo, vedi a me toccherà una morete immediata ma ai sostenitori della menzogna tocchera ben peggio, la storia docet.

  9. Bisqui says:

    Il filmato l’ho scaricato, dammi il tempo di studiarlo bene epoi ti saprò dire. Ma già il documento, riporta dati dal 2001 al 2004 e non è inquadrato in modo da leggerlo tutto. Questo dovrebbe metterti il sospetto che qualcosa non và. E poi lo scroll è fatto in maniera tale che anche fermando l’immagine non si legge bene. Fammi analizzare con uno strumento più sofisticato e se ci riesco ti dò la lettura completa.

    Ti piace il template?

  10. utente anonimo says:

    scusa caro Bisquì lo puoi rendere scaricabile da qualche parte il filmato?

    tanto per vederlo tutto…

    e per essere propriamente tecnico, quei cadaveri non mi sebrano opera di armi incendiarie…

    un mau scettico

  11. MindPrison says:

    Il template è carino, anche se invertirei la parte schiarita, la metterei sulla destra, lasciando la parte nera come sfondo dei post, li rende più leggibili, per il resto è carino.

    Bisqui, anche l’occidente democratico ha mentito per decenni su moltissime cose. Dove prendi tutta questa fiducia, visto che dici di conoscere così bene il potere dell’occultamento e della controinformazione?

    Potrei farti centinaia di esempi di menzogne immense che ci hanno fatto credere per decenni, non è stato solo appannaggio eslusivo dei “sinistri”. E’ per questo che mi risulta difficile fidarmi ciecamente come fai tu. Ti assicuro che di esempi te ne potrei fare a decine, a partire dalla II G.M a finire ai giorni nostri. La tua mancanza totale di fiducia nei confronti della cultura di sinistra ti ha portato invece ad una fiducia cieca nel sistema capitalistico occidentale “liberal”, facendoti perdere la cognizione del fatto che è falso e bugiardo al pari di quello della sinistra.

    Non va letta solo la storia dei vincitori, come non va letta solo quella dei vinti, va fatta una mediazione. Agli usa riconosco grandi meriti, per uno studioso di giornalismo come me la stampa Usa rappresenta spesso un modello eccellente di indipendenza e giornalismo investigativo. Ma riesco anche ad essere critico, ripercorro la storia e noto come non ci sia niente di nuovo.

    Mettiamo il caso (e per me non è così) che la guerra in vietnam abbia avuto delle motivazioni plausibili… bruciare vive centinaia di persone resterebbe un fatto criminale, al pari dei gulag staliniani. E dato che questi episodi sono storicamente provati e riprovati, non vedo perchè io non debba credere che adesso si stiano verificando di nuovo. Anche all’epoca il governo negò l’uso dell’agente orange, ci ha messo 20 anni per ammetterlo. Ed anche allora i giornalisti che pubblicavano dei massacri erano creduloni, filo comunisti e pagati dall’Urss. Ora sta accadendo la stessa identica cosa.

    Vuoi sapere come finirà? La notizia morirà come è nata (falsa o meno, i tg per esempio non l’hanno minimamente presa in considerazione, nonostante la gravità, alla faccia dell’informazione in mano alla sinistra), e nessuno ne parlerà più. Tra 20 anni, quando grazie al FOIA (che bush sta cercando di far abrogare o ridimensionare) verranno desecretati numerosi documenti, il govenro usa chiederà scusa per i massacri di Falluja, Tickrit, Bassora ecc.

    Come ha fatto con Timor Est l’Inghilterra, come hanno fatto gli stessi Usa con il Cile di Allende, e l’elenco è molto lungo.

    Conosci il “Piano Neightoboor”? e il “comitato Quaranta”? Credi che in quel periodo storico la gente conoscesse queste cose? Credi che chi le denunciava era creduto? oppure era “filocomunista” allora, e “filoislamico” adesso? Pensate davvero che chiunque di noi possa mai, anche per un solo istante, sostenere un invasione islamica o il primo dittatore del cazzo?

    Scusa, forse mi sono dilungato un po’ troppo. Ma ti asscicuro che mi sono ridimensionato, l’argomento può essere almpliato in maniera vastissima.

  12. utente anonimo says:

    Come ha fatto con Timor Est l’Inghilterra, ?

    che cosa ha fatto l’inghilterra a timor est?

    e tanto per fartelo capire tu confondi la censura comunista con la censura americana…

    quando facevano le “spray missions” (missioni di defogliamento) gli americani lo dicevano , come dicevano anche quando bombardavano col napalm!

    non confondere la realtà con i tuoi sogni!

    un mau storico

  13. Bisqui says:

    Mind, non ho fiducia negli USA, ho fiducia in me stesso e in quello che vedo. vedi vengo da una famiglia di militari. Siamo tutti ex soldati o in servizio attivo. Un mio cugino è stato addetto militare in Vietnam. Per farla corta, mi ha detto e confrmato che tutto quello scritto sul vietnam è vero ma gonfiato a dismisura e condito con tante immagini e filmati della guerra di corea.

    Questa testimonianza, quella dei parenti che ho in Russia, degli amici Venezuelani, degli altri parenti che ho in Argentina, delle mie conoscenze del medio oriente, tutte queste cose mi fanno fare un’idea. Mio nonno era l’ultimo di 13 fratelli, mio padre è eil primo di 6, puoi immaginare quante testimonianze posso raccogliere. I miei cugini più piccoli sono stati in Bosnia, Kosovo e adesso stanno in Iraq. Ti posso dire con assoluta certezza che le menzognie che si raccontano su questa guerra e tutte le altre sono gigantesche. Si prende un pezzettino di verità e si fà diventare una montagna.

    Propaganda, solo propaganda. Non ho mai creduto che i Comunisti mangiavano i bambini ma l’assurdità dei racconti non ha impedito a tanta gente di crederci.

    Katin è la più colossale bugia mai raccontata, i gulag che non esistevano, le persecuzioni agli ebrei nell’URSS, le persone che sparivano e tutto quello che è venuto dopo dalla Cina al Laos, Cambogia, Cuba, Corea del nord. Chi ti propina quei filmati è di quella gente, persone che per un pò di fama venderebbe la madre. Persone che per l’ideologia di partito fà assassinare i parenti, queste sono le persone che ti mostrano la loro verità.

    Ti ho detto fammi guardare il filmato con calma e se credi alla mia onestà, ti farò sapere cosa ho visto. Intanto ti anticipo che che la bomba MK77 è una bomba incendiaria e non al fosforo, che le fiammate che vengono dal celo sono prodotte dal cannone da 105 montato sui C130 cannoniere volanti. Fiammate di risulta, non napalm o fosforo. fatti una ricerca sul fosforo, prima di tutto chimica, guardati le caratteristiche e ti renderei conto che se fosse stato vero Falluja avrebbe bruciato per mesi. Il fosforo non si spegne in nessun modo, viene usato per le torce subaquee, fatti un’idea cazzo non bere tutto quello che ti viene raccontato. Sei andato a vedere l’effetto del bombardamento su Dresda? hai letto le testimonianze? Come fai a dire e credere che falluja è stata bombardata col fosforo. sai quanti gradi sviluppa il fosforo? Arriva ad oltre 1000 gradi, immagini cosa fà sul cemento? Sul ferro? Sui corpi umani?.

    Quello che hai visto sono i filmati dei gasati da Saddam, hanno i segni caratteristici dei gas nervini. Essudorazioni, bocca aperta, echimosi, pustole sanguinanti. Effetti di agenti chimici non fosforo. E ti pare che i marines entravano a falluja così allegramente senza lo speciale equipaggiamento NBC? Oppure che trovavano qualcuno ancora riconoscibile dopo un bombardamento al fosforo? non sarebbe rimasta neanche la città. Con cosa la spegnevano? Acqua? No il fosforo brucia anche ii acqua. Filler? No il fosforo brucia anche in assenza di ossigeno. Con cosa spegnere gli incendi? Studiati bene il bombardamento di dresda e avrai le tue risposte.

  14. Bisqui says:

    Fratellino, vedo se posso scaricare il filmato sul mio sito, poi lo linko qui. Se non ci riesco devo farti un CD. Ti scrivo un’email.

  15. Volevo insultare Lisistrata e dire che la Resistenza Irachena è l’unica rappresentante legittima del popolo iracheno.

    Poi non so quanto sia attendibile il filmato, comunque se anche un decimo del filmato è vero (e indubbiamente lo è, solo per calcolo probabilistico) è già una brutta cosa.

    Io comunque sono comunista e secondo me Stalin era un’ottima persona…

  16. Naamah says:

    Vorrei insultare Lisistrata e Bisquit.

    Vorrei inoltre sapere:

    1)se appartenete alla Militia Christi

    2)se appoggiate – in uno qualsiasi dei suoi aspetti – l’Ordine degli Ospitalieri.

    Il secondo punto mi è fondamentale per capire ed interpretare le vostre risposte ed argomentazioni, essendo gli Ospitalieri fra i primi gruppi al potere che sponsorizzarono lo sterminio e l’annientamento di un partitofazionemovimento politicamente forte indi pericoloso.

    Sembra forse assurdo, per chi mi legge, questo accostemento agli USA, ma in fondo le ragioni sono quelle. E sì, caro biscottinoBasquiat, ora magari puoi anche venire a dirmi che sono comunista e mangio i bambini, e che i comunisti hanno ucciso tanta gente, ma ad oltranza io ed altra gente fortunatamente dotata di cervello continuerà a fornirti esempi che stanno a destra come a sinistra. E le menzogne, beh, forse saremo tutti vittime di una bugia, ma le turppe AMERICANE in Iraq ci stanno. E questa si chiama – secondo il mio modesto parere – occupazione un po’illegittima.

    Ciao 🙂

  17. Bisqui says:

    Naamah,

    A) non capisco perchè mi devi insultare, questa è la prima volta che ci incontriamo.

    B) non appartengo alla milizia

    C) non appogio l’ordine degli ospitalieri perchè estinto.

    D) non ho capito la spiegazione che dai, per me quello è un ordine benedettino di dottori e infermieri Ospitalieri appunto dal latino ospitale tramutato in Italiano ospedale

    Per il resto non ho capito il collegamento tra le domande e l’occupazione dell’Iraq.

  18. Bisqui says:

    Eugenio,

    Se vuoi insultare qualcuno và sul suo blog, Lisi qui ci viene così di rado che difficilmente leggerà di te.

    Hai ragione, il filmato è un collage di diversi filmini abilmente tagliati e giuntati. Tra l’altro ci sono pezzi del terremoto in Iran che non hanno nulla a che fare con falluja.

    Se hai letto la discussione tra me e Mind ti fai un’idea di cosa sono quelle “polverine”. Ti sei mai bruciato un dito con un cerino? Sei mai riuscito a staccare il cerino dal dito una volta acceso? Se rispondi a queste semplici domande hai la risposta.

    Io mi faccio una domanda, ma se hanno usato le armi chimiche perchè i marines non indossavano l’abbigliamento adatto? Neanche le maschere antigas, nulla. Non mi fido, certo come dici tu c’è una possibilità anche minima ed in ogni caso la cosa è brutta.

    Io non sono giudice e non sono avvocato, mi fido delle mie conoscenze militari e di quello che ho studiato di chimica. La conoscenza mi dice di diffidare, di non credere. infatti se leggi mi prendo del tempo per studiare il filmato.

    Stalin era quello che era non sta anoi giudicare, però il sistema messo in atto da lui non era dei migliori. E poi che cacchio vai dicendo, fino a poco tempo fà inneggiavi a Hitler! 🙂

  19. Bisqui says:

    Eugenio,

    un appunto, non mi hai detto se il template nuovo ti piace!

    Ma guarda che sei forte, almeno fammi i complimenti no? :-))

  20. robinik says:

    E io che pensavo di avere molti Troll… ma tu mi batti!

    Cosa fai li collezioni?

    Lasciali perdere Bisquì, discutere con loro o con un muro è la stessa cosa. Parlano con le frasi fatte chela propaganda gli installa da piccoli… una volta che ne hai sentito uno li hai sentiti tutti 😛

    Sono mind-imprisonati 😉

    Sul bellissimo video della RAI fagli fare un giro su Tocque-Ville. Nel caso in cui abbiano imparato a leggere troveranno di che vergognarsi 😉

    ola!

  21. hawkmoon269 says:

    ciao Bisquì…

    davvero ci sono immagini del terremoto nel filmato?

    me lo confermi?

    perchè già mi pareva ci fossero balle mischiate a mezze verità… (adesso sono tutti esperti di fosforo! e classificarlo come arma chimica fa davvero ridere)

    e quindi non mi stupirebbe che fosse l’ennesima bufala mediatica

    Stavolta si FABBRICATA dagli italiani – ma non i servizi segreti!

    DALLA RAI!!

    ciao….

  22. utente anonimo says:

    hawkmoon269, i palazzi nel film sono collassati e non demoliti. le bombe intelligenti penetrano nel palazzo sfondando i solai ed esplodendo all’interno per poter avere il massimo dell’effetto distruttivo.

    Pannelli in calcestruzzo prestampato appoggiatu su un fianco, sono l’effetto di un terremoto. Ricordati le immagini dell’Afganistan e converrai con me.

  23. Naamah says:

    Evidentemente la gente non capisce più l’ironia =(

    Peccato per la militia, ti ci vedevo bene. Dirti che ti voglio insultare è solo un modo di dire. tvb 😉

    E beh, il collegamento con gli ospitalieri era solo per dire, parlavo di storia, non di cazzate. Sto cercando di dirti che non puoi dire che i comunisti han fatto tanti morti, perché i morti li hanno fatti anche i nazisti, i fascisti e tutti gli altri mille totalitarismi.

    Ti sto inoltre facendo capire che, anche se ci propinano menzogne questi arabbidemerdaehehehhe XD, gli americani sono lì con le loro truppe, a portare la democrazia – così dicono loro – in un paese che fino all’altro giorno se ne stava – più o meno – per i cazzi suoi. E per cosa? Per il petrolio. O cmq per motivi economici.

    Ora capisci? Se non capisci i pastiche, o le subordinate, o le strutture ipotattiche, CIAO 🙂

  24. Bisqui says:

    Naamah,

    Non a caso ho scelto il nome del mio blog. L’aiuto che si può dare alle genti non è mai sufficente.

    Non mi faccio quasi mai domande sui motivi delle cose, guardo sempre ai risultati.

    Adesso in Iraq non c’è più un dittatore e questo è un fatto.

    C’è una democrazia e questo è un’altro fatto.

    Ci sono state e ci saranno libere elezioni e questo è un’altro fatto.

    La democrazia come quella che intendiamo noi è la migliore medicina per ottenere la pace.

    Vedrai che gli Americani e i 36 alleati torneranno a casa appena la situazione sarà più tranquilla. Ti consiglio di seguire i blig dei soldati americani per capire lo sporito con il quale stanno lì.

    Buonagiornata 🙂

  25. grendel00 says:

    Acc. Bisqui, gli ospitalieri non sono estinti, c’è ancora lo SMOM, e benchè con mezzi sicuramente minori sono i “concorrenti” della croce rossa. http://www.orderofmalta.org/

    ***

    all’epoca chi denunciava i vietcong bruciati vivi a centinaia di loro, veniva tacciato di essere filo comunista

    Penso che prima o poi bisognerà fare una raccolta delle MindCazzate, sarà sicuramente divertente…

    I vietcong erano guerriglieri filo-comunisti che combattevano contro il Vietnam del sud (Repubblica del Vietnam, Viet Nam Cong Hoa) e contro gli USA alleati del Vietnam del sud. Erano supportati e finanziati dal Vietnam del nord (Repubblica Democratica del Vietnam, Viet Nam Dan Chu Cong Hoa), regime comunista, e dalla Cina. Gli accordi di Ginevra avevano separato i due Vietnam all’altezza del 17° parallelo e da una zona demilitarizzata nel 1954. Come sempre i comunisti se ne sono fregati altamente degli accordi internazionali e hanno trasferito al sud armi per i vietcong e intere divisioni dell’esercito regolare nordvietnamita, sia attravero la DMZ (zona demilitarizzata) sia passando attraverso il Laos e la Cambogia, allora neutrali (in barba a qualsiasi regola internazionale) sul famoso “sentiero di Ho Chi Minh”.

    Al tempo chi parteggiava per i “poveri” vietcong (che non si astenevano da pratiche terroristiche contro la popolazine cifile, tra le altre cose) ERA filo comunista, come i vietcong stessi.

    Questa la dice lunga su due cose:

    1) la tua conoscenza storica, quantomeno imbarazzante

    2) la tua malafede, imbarazzante anch’essa.

    Detto questo, che attendibilità vuoi pretendere di avere ancora?

  26. Bisqui says:

    Grendel, non capisco, a chi ti riferisci?

    I cavalieri di malta sono quello che resta dell’ordine di S. Giovanni. I due ordini hanno radici diverse. Gli ospitalieri nascono ad Amalfi da un gruppo di Benedettini. Dei tre ordini presenti in palestina non si fà distinzione chiamandoli tutti Templari ma non ci fù una vera fusione tra di essi.

    Si quel sito lo conosco, se tu fai caso lo scudo è bianco con la croce codata rossa. Gli Ospitalieri avevano lo scudo nero con la croce codata bianca. la croce codata è derivazione di quella della città di Amalfi da dove partirono i primi monaci. L’ordine degli Ospitalieri è quello più antico dei tre.

    Bentornato, mi mancava la tua vasta conoscenza!

  27. MindPrison says:

    Al tempo c’era anche chi non appoggiava la teoria comunista, ne quella vietcong, ma che condannava il bruciarli vivi come soluzione alla questione. Anche adesso si ripresenta la stessa cosa; chi sostiene che gli abitanti di Falluja non debbano essere massacrati dagli americani “democratici” (gli unici che nella storia hanno usato le a.d.m.) non appoggia per forza ne saddam ne il terrorismo. So Grendel00 che questa cosa ti può apparire nuova o strana, ma non mi stupisco. Nell’ignoranza, nel bigottismo, si tende a vedere le cose o bianche o nere, o con gli americani o con i terroristi. (così ha detto Bush, il capo-gregge, e naturalmente ubbidienza cieca) Comprendo che una terza via possa apparirti impossibile (come, 2 pensieri contemporaneamente???), ma adduco come motivazione la tua scarsa attività neuronale.

    La tua conoscenza storica poi, rasenta la cultura da sussidiario. La guerra in Vietnam terminò proprio a causa non solo delle forti perdite americane, ma dalla resa pubblica dei massacri che i Marines avevano effettuato tra la popolazione (MyLai ecc). Che fino ad allora non erano noti all’opinione pubblica americana.

    Ma mi rendo conto che vi hanno detto che sono andati li a liberarli, e tra una brucata e l’altra, l’avete presa come verità dogmatica, indiscutibile.

    Sono certo che se tra un po’ Bush parlerà di asini che volano, starete tutto il giorno con il muso all’insù. Tra una brucata e l’altra.

  28. utente anonimo says:

    mind sei irrecuperabile!

    troveste delle distinzioni fini tra gli escrementi!

    ma alla fine sempre escrementi sono…

    e a noi non piace mangiarli!

    se a te ti piace , affari tuoi , ma non dire che siamo schifosi perchè non lo facciamo…

    un mau logico

  29. Naamah says:

    Non entrerò in discussioni sugli ospitalieri, perché non è qui il posto adatto.

    La democrazia come quella che intendiamo noi è la migliore medicina per ottenere la pace.

    >Vedrai che gli Americani e i 36 alleati >torneranno a casa appena la situazione >sarà più tranquilla. Ti consiglio di >seguire i blig dei soldati americani >per capire lo sporito con il quale >stanno lì.

    Sei ottimista 🙂

  30. Bisqui says:

    Se non lo fossi la mia vita sarebbe un inferno.

    Io CREDO FERMAMENTE ed il mio credere in una vita di pace è la forza che mi manda avanti.

  31. Edmund says:

    OT.

    Magari ne hai già parlato da qualche altra parte ma “Diavoli Neri” a chi ti riferisci?

    – A quei poveri ragazzi in “Gita” in Siberia e poi tornati in Italia nella indifferenza generale?.

    – Alla compagnia della “Folgore”?.

    – La Brigata speciale di Americani e Canadesi (2a Guerra Mondiale)?.

    – A Pirandello ” La commedia dei Diavoli e la tragedia di Dante”?

    – Oppure fai rifermento al N°228 di Zagor?

    http://images.sergiobonellieditore.it/bonelli/zagor/zag0228.jpg

    🙂

    Buona Giornata.

  32. grendel00 says:

    @Mind.

    Temo che tu faccia finta di non capire, anzi spero che tu faccia finta di non capire, altrimenti la cosa sarebbe un tantino patologica.

    I vietcong erano guerriglieri, non erano civili inermi (spesso e volentieri vittime delle “epurazioni” dei vietcong, tra le altre cose), era gente che sparava, e a volte pure con una divisa indosso (i famigerati “black pijamas”). In guerra si usano le armi, e se qualcuno ti spara addosso, rispondi al fuoco, anche col napalm se serve. Allora cosa mi dici di quei soldati americani bruciati vivi nei loro blindati o veicoli colpiti dagli RPG, dalle granate al fosforo e dalle bombe incendiarie dei vietcong e dell’NVA (esercito nordvietnamita)?

    Gli americani non sono nè i primi nè gli unici ad aver usato le WMD, basti citarti il nome di Ypres.

    Sono perfettamente d’accordo che gli abitanti di Falluja non debbano essere massacrati, cosa che evidentemente pensano anche gli USA, visto che mandavano team di assistenza umanitaria immediatamente dietro alle prime linee. Il fatto è che qui si ha a che fare con gente che si fa scudo o, peggio, si traveste da civile. Mogadiscio docet.

    La terza via? Come quella dei “paesi non allineati” durante la guerra fredda? Il fatto è che in realtà i suddetti erano per la maggior parte allineatissimi e copertissimi. Quale terza via? Se A e B litigano e tu ti metti a coprire di insulti A, è ovvio da che parte stai. L’aggravante è che A è un gruppo di paesi democratici, dei quali in particolare uno è stato oggetto di attacchi terroristici diretti intenzionalmente contro civili inermi, ben prima del 11/9. L’ulteriore aggravante è che B è un’insieme costituito da terroristi, tiranni genocidi, teocrati, tagliagole di ogni ordine e grado, delinquenti travestiti da religisi per darsì un’aura di santità.

    La guerra del Vietnam cessò con gli accordi di Ginevra nel 1973, nel 1974 gli ultimi soldati USA lasciavano il Vietnam, a frontiere (e DMZ) sicure e con l’esercito sudvietnamita teoricamente autonomo e padrone della situazione. Gli USA se ne andarono perchè il Vietnam del nord aveva finalmente riconosciuto il limite del 17° parallelo. Tranne che un anno dopo, in barba a tutte le assicurazioni, i trattati e le assicurazioni da parte comunista, il Vietnam del nord invase il Vietnam del sud, dopo un’energica trasfusione di armi e quattrini da Cina e URSS.

    My Lai fu un episodio, è inutile che tu metta l’”ecc.”, perchè di “ecc.” non ce ne sono. I massacri ad opera dei vietcong e dell’NVA, vere e proprie “pulizie ideologiche” erano la norma invece quando questi ultimi assumevano il controllo di un’area. Insegnanti, amministratori, impiegati, governatori provinciali, “borghesi”, “capitalisti” e quant’altro. Spesso per risparmiare le munizioni legavano insieme i “criminali” e ne uccidevano solo alcuni, in modo che trascinassero gli altri nella fossa. Poi riempivano la fossa di terra. Ricorda qualcosa?

    My Lai fu scoperta quasi subito, e il ten. Calley finì davanti alla corte marziale che lo condanno all’ergastolo (Nixon lo graziò, ma si sa, era Nixon…). Il massacro fu arrestato da un pilota d’elicottero dell’esercito, Hugh Thompson, Jr., che atterrò tra i soldati di Calley e i civili superstiti, minacciando i soldati che avrebbe aperto il fuoco su di loro, se non avessero interrotto il loro attacco. Il pilota e i membri del suo equipaggio furono decorati con la Soldiers’ Medal, la più alta onorificenza per i “soldati non coinvolti in contatto diretto col nemico”.

    Peccato non ci sia stato un Hugh Thompson Jr. irakeno quando un kamikaze si è lanciato contro dei bambini che prendevano caramelle da un soldato americano a Bagdhad, o nelle camere di tortura a Falluja, o al quartier generale dell’ONU a Baghdad. Qui sta la differenza: un paese democratico processa e condanna i Calley e le England. Quelli che tu chiami “resistenti” sono tutti Calley ed England, e invece dei processi ricevono ovazioni pubbliche da milioni di stronzi come te.

    Il massacro di My Lai non fu ad opera dei marines ma di una unità dell’esercito. Il Corpo dei Marines dipende dal Dipartimento della Marina. L’Esercito fa Dipartimento a sè. Definire “marine” qualsiasi soldato americano è indice di ignoranza e pressapochismo, la stessa ignoranza e pressapochismo con cui ci snoccioli le tue “verità” da circo equestre.

    ***

    @ Bisqui: la denominazione completa è Sovrano Militare Ordine Ospitaliero di san Giovanni in Gerusalemme detto di Rodi detto di Malta. Sei sicuro che non stiamo parlando della stessa cosa, ovvero degli Ospitalieri, detti anche Ordine di S. Giovanni o Giovanniti? “I Cavalieri nascono con il nome di Cavalieri Ospitalieri (o Ospedalieri), con riferimento alla loro missione. Ma vengono contemporaneamente chiamati anche Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, e quindi anche Giovanniti o Gerosolimitani. Con la fine della presenza in Terra Santa e la conquista dell’isola di Rodi nel 1310 i membri dell’Ordine divengono Cavalieri di Rodi. Nel 1530 l’Imperatore Carlo V cede all’Ordine l’isola di Malta. Da qui i membri dell’Ordine prendono l’ultima denominazione che ancora oggi è la più usata: Cavalieri di Malta.”

    http://www.orderofmalta.org/nomiordine.asp

    La storia:

    http://www.orderofmalta.org/storia.asp?idlingua=1

    Più completa:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Knights_Hospitaller

  33. Lisistrata says:

    A proposito MindPrison se vieni sul mio blog con quell’avatar, non solo ti banno, ma ti cancello ogni ingresso, perché se credi che l’analogico mio e dei miei utenti sia suscettibile delle tue porcate, ti sbagli di grosso. ora vado e cancello i tuoi post.

    La differenza che passa fra te è un caprone è praticamente che il caprone ci perde nel confronto con te, mi tocca dare ragione a mau.

  34. Bisqui says:

    Parliamo degli stessi, si. ma io faccio riferimento a prima del trasferimento in Palestina dove l’ordine cambiò il nome. In Palestina si creò la confusione dei tre ordini che vennero chiamati tutti con un nome solo.

    Correttamente come dici te il nome assunze nuove denominazioni col passare dei luoghi e del tempo.

    Infatti cavalieri di Malta è l’ultima denominazione dell’ordine religioso.

    Grendel la distinzione è netta negli scudi. L’orine prese quello bianco in Palestina. la stessa distinzione d’insegne la fà anche Wikipedia anche se non spiega bene quando avvenne la fusione tra gli ordini.

    E’ storia benedettina e non è polemica è solo una sottile differenza durata 3 anni nel primo caso e 60 nel secondo.

    Infatti da Templari tornano ad essere ordine di S. giovanni fino alla caduta di Acri e poi aggiungono al nome Rodi e poi Malta.

    Comunque parliamo delle stesse persone. 🙂

  35. Bisqui says:

    Edmund,

    Diavoli Neri era il soprannome dato ai Benedettini perchè l’ordine monastico vestiva di nero. Nulla di quello che hai menzionato 🙂

    Era uno sfottò dei Musulmani nei confronti dei Cristiani, tutto quì.

  36. Bisqui says:

    manca un pezzo – Quando ancora andavano d’accordo e l’ospedale di S.Giovanni in Gerusalemme accoglieva tutti. Ti dirò di più la medicina ebbe un nuovo impulso dalla conoscenza travasata tra medici occidentale e quelli orientali. le basi dell’alimentazione variata nascono proprio a Gerusalemme, nulla di più salutare!

  37. utente anonimo says:

    Lisistrata mi ha bannato dal suo blog perchè aveva difficoltà a controbattere le cose che scrivevo. Inoltre, quando poggia le dita sulla tastiera mi fa sempre ricordare che l’umanità ha un bisogno urgente dell’eugenetica.

    Saddam, dittatore o no, è il legittimo presidente dell’Iraq deposto da una guerra di invasione illegale. Saprai meglio di me che il morale dei soldati ameriCani non prova niente: la storia si fa con dati oggettivi, non con lo stato d’animo soggettivo provato da un suo protagonista.

    I guerriglieri iracheni che si fanno scudo dei civili è la solita cazzata del tipo “intifada coi bambini avanti e i bazooka subito dietro”.

    Gloria alla Resistenza del Partito Arabo Socialista Al Baath!

  38. utente anonimo says:

    oh , guarda c’e l’amante dei tumori…

    come fai a controbattere a chi ama la morte? o meglio la degenerazione cancerosa…

    si può solo augurargli una lenta e opportunamente dolorosa dipartita…

    un mau jettatorio

  39. Edmund says:

    Tu sei un militare, niente è più distante dal mio mondo di un militare.

    Gli unici militari che conosco sono carabinieri e poliziotti… Amicizie da bar. Brave persone, si riesce sempre a trovare un piano di comunicazione. Riesco sempre a imparare qualche cosa, anche quando non condivido.

    Tu hai competenza in cose che mi sono del tutto estranee e quindi ti sono grato delle cose che scrivi, alla nostra età è sempre un piacere trovare nuovi territori da esplorare.

    Quindi,vengo qui, leggo e imparo anche io.

  40. Bisqui says:

    Edmund, ero un militare, adesso faccio il papà. La cosa mi riesce meglio, mi prendo cura dei miei figli e qualche volta (2 alla settimana) di quelli degli altri.

    Ti assicuro che stare con i giovani è la cosa più gratificante che ci possa essere.

  41. hawkmoon269 says:

    confermo… alcune scene sono palazzi crollati … non fatti saltare…

    del resto appena ho visto la s-grana ho sentito un forte odore di …fosforo!

    prima ha accusato i soldati USA di volerla far fuori: ora dice che i suoi rapitori le hanno impedito di….

    MA HA PIù “VERSIONI” LEI sui fatti, di un falso-pentito della mafia!

    crande ciornalismo italiano!

  42. Lisistrata says:

    Cazzidui io non banno perché non ho argomenti, ma perché non ho tempo da perdere con chi è pagato per andare a rompere i cosiddetti agli altri, per impedirgli di avere tempo libero per postare.

    Io non vengo a casa tua a impedirti di fare quello che vuoi, e se volessi un esercito di rompicoglioni come te stai tranquillo che potrei sguinzagliartelo addosso, ma non ho la tua mentalità e quindi non uso i tuoi metodi.

    Sono sicura che quando Bisqui si accorgerà che la tua strategia e quella dei tuoi amici di merende è indirizzata unicamente a impedire a chiunque di postare, saprà pagarti con la moneta che meriti.

    Fa Bene Persialover a non rispondere a nessuno, infatti riesce a postare più informazioni di tutti noi messi insieme, che ci sorbiamo i mascalzoni par tuo.

  43. MindPrison says:

    Ha ragione Lisistratat. Bisqui, fai come lei, banna, offendi e snobba i commenti di chi non è d’accordo con te. Solo così riuscirai ad avere un blog interessante, aperto ed appassionante come il suo! Dove, tra chi è stato bannato e chi si è rotto le palle di essere offeso da 4 troglodita, sono rimasti solo loro, ed è spassoso vedere come si danno ragione da soli… “bel post”, “bel commento”…. e basta…

    che blog interessante!

  44. Se io fossi pagato per scrivere qui non sarei socialista e non mi ascolterei gli Swans. Dato che sono socialista e mi ascolto gli Swans (e, a volte, anche gli Smiths e Jesu, per non parlare di Merzbow e dei Cazzodio) le tue affermazioni cadono nel vuoto. Tu mi hai bannato perchè sei più brava a fare le carte e ad usare il pendolino che a rispondere in modo sensato a discussioni serie, questo è oggettivo ed incontrovertibile. Persian Lover mi ha detto che sono filo-terrorista perchè appoggio la legittima resistenza ad un’invasione straniera e perchè non mi bevo le cappellate che lei spara su Cuba. Lei non posta informazioni, fa più o meno il lavoro di Rainews, anzi, fa di peggio (mezze verità e grandissime falsificazioni).

    Bisqui, mi confermi che le granate al fosforo sono in dotazione da sempre agli americani?

  45. Bisqui says:

    Eugenio, come tutte le cose che non sono direttamente vietate, sono permesse.

    Gli USA non hanno armamenti al fosforo.

    Ma hanno armamenti incendiari che comportano lo stesso effetto.

    Tu mi dirai dovè la differenza?

    Io ti dico, la differenza è notevole, le MK77 e quelle derivate sono composte da un carburanete che può essere spento, in oltre se colpisce una persona senza incendiarsi non provoca danni. Certo il kerosene e la benzina sono corrosivi ma nulla in confronto del fosforo.

    Il fosforo, questo maledetto!

    L’elemento fosforo allo stato puro è estremamente infiammabile, mi spiego. Se hai un mucchietto di polvere sul tavolo e ad un certo punto ci soffi sopra quello si accende. Uno dei fenomeni naturali dell’infiammabilità del fosforo sono i fuochi fatui, spero che sappia di cosa parlo.

    Ora che si fà con stò fosforo? Si lega con altri componenti ed l’elemento prende il nome di Rosso, il più stabile e di giallo quello un pò meno. Oltre al colore fisico la denominazione differenzia anche la luce emessa al momento della combustione.

    Non sò se tu sai ma il processo inverso è da una fiamma, tramite lo spettrometro si risale ai componenti di un materiale. Questo è uno dei modi per conoscere la composizione dei corpi celesti, per esempio.

    Veniamo al fosforo bianco, quello che fà la luce brillante. Data la sua pericolosità non si trova in commercio. I razzi illuminati di soccorso sono fatti col fosforo così come i fiammiferi ed i cerini. (piccola disgressione)

    Torniamo a noi. Per impedire che sto “maledetto” prenda fuoco quando meno te lo aspetti lo si lega su un supporto solido o lo si lega in modo da renderlo liquido. Ecco il punto.

    Le bombe al fosforo sono liquide! Non sono altro che bottiglie a frattura predeterminata, si aprono al contatto del suolo ed il liquido che schizza via per attrito con l’aria si infiamma. Non solo. dato che stò maledetto è una specie di marmellata si appiccica e non si stacca, bruciando fino a quando non si è completamente consumato. Sappi che il fosforo sviluppa quasi lo stesso numero di kilocalorie della benzina che è il combustibile con il livello più alto. Ricapitoliamo, è altamente infiammabile, è appiccicoso, brucia fino a quando non si è completamente consumato. Questu ultimo passaggio è interessantissimo.

    Il fosforo brucia come qualsiasi cosa solo in presenza di un comburente, nel nostro caso l’ossigeno. Esso ha bisogno di pochissimo ossigeno per incendiarsi, addirittura se per assurdo si potesse stare in un ambiente asettico e anaerobico il maledetto potrebbe bruciare assorbendo l’ossigeno dai tessuti, meglio se umani.

    Capito con che razza di killer abbiamo a che fare?

    Quindi per queste sue caratteristiche è stato bandito. Potevano farlo prima di Dresda.

    Attualmente l’uso è limitato all’illuminazione per scopi militari.

    Come si fà?

    Ti ricordi che ho parlato di un supporto solido? Bene si prende uno straccio elo si bagna col fosforo (ovviamente il procedimento non è così semplice). perchè un supporto soldo? Prchè la marmellata non si stacca.

    Allora, si lancia in aria lo straccio (che sta in un contenitore) il più alto possibile e quando il contenitore si apre hai un fiammifero acceso nel cielo. Il fosforo resta appiccicato allo straccio e non si disperde nell’area circostante.

    Ecco.

    Quello che mostra il filmato non è null’altro che il lancio di razzi illuminati, solo che invece di farlo da una pistola lo si fà con un cannone. Quindi invece di accendere una sola lampadina così se ne accendono centinaia. Quando il supporto cade a terra, dato che il maledetto gli stà appiccicato come una zecca non si disperde.

    Questa è la differenza tra avere armi bandite e non averle. Tutti usano il fosforo per illuminare e dato che serve a quello non è considerata un’arma illegale.

    Ricapitolando, l’uso per illuminazione non è illegale, per evitare di cadere nell’illegalità si lega ad un supporto solido (impedendo in questo modo che diventi una bomba).

    Effetti collaterali. Se il lancio è troppo basso, il supporto cade al suolo e genera un fumo acre. Quel fumo è tossico, come d’altra parte anche quello dei razzi di salvataggio. Mai sentito di incidenti in barca per l’accenzione accidentale dei razzi?

    Mi sono perso il filo del discorso che mi hanno distratto.

    Spero di aver risposto in modo esaudiente.

    Aggiungo, i sub a grandi profondità usano lampade al fosforo bianco per illuminare il luogo di lavoro (acqua, ossigeno, fiamma)

  46. Bisqui says:

    Si hawkmoon269 è una balla. Se vai sul blog di Wellington ci sono altre spiegazioni mie e di Grendel.

    Per bruciare i tessuti umani senza fiamma e senza bruciare i vestiti ci vogliono le microonde.

  47. Eccellente l’analisi di Lisistrata: tutto deriva dai Fratelli musulmani, il gruppo nazista che operò clandestinamente in Egitto prima, durante e dopo la Seconda guerra mondiale. Per tacere dello zio di Arafat, Mufti’ di Gerusalemme, autore della rivolta di Bagdad, fuggito a berlino, organizzatore dei lager e di alcune divisioni di SS arabe che combatterono sui fronti italiano e yugoslavo. Da sinistra non vogliono sentire nulla di tutto ciò, e non si capisce perché, se non nella origine socialista dei nazifascismi, a meno che non si tratti di cecità ignorante.

  48. utente anonimo says:

    Mi dispiace entrare come anonimo, ma vorrei almeno chiedere un paio di cose, senza entrare in merito a discussioni di tipo ideologico… Se i razzi illuminanti contengono fosoro in alta percentuale, e sono a combustione lenta(ovvero non esplodono ma bruciano il più a lungo possibile) è estremaente probabile che una percentuale non piccola di esso sublimi (temp. di sublimanzione 170°, temp. vaporizzazione 270°, temp. di combustione intorno al migliaio di gradi), e si disperda. Calcolando che la dose letale è di 50 mg , ovviamente variabile in base alla persona, un uso intensivo e ravvicinato di razzi da segnalazione, magari in ambienti ristretti come una città, può portare agli effetti descritti. Ricordo che l’utilizzo consentito dei razzi da illuminazione (da manuale d’uso) prevede il lancio del razzo verso l’alto, con una parabola che gli permetta di rimanere in alto il più a lungo possibile, fino al termine della sua vita utile. Se qualcuno ha accesso a documentazione relativa a razzi di illuminazione e altro a base di fosforo, potrebbe dare conferma o smentita di quanto scritto? Ho visto anche altri tipi di razzi da illuminazione, con testata che si spezza in più parti, con una durata più lunga, qualcuno sa dare altre informazioni?

  49. utente anonimo says:

    La dispersione che dici tu avviene nella fase iniziale, quando il fosforo comincia a bruciare e non comoletamente. Quella fase è in alto, il più alto possibile. Nella fase discendente il fosforo brucia completamente. L’ossido di fosforo che si viene a creare P2O5 (il fosforo ha valenza 3 – 5). La concentrazione che dici tu è altissima e non è possibile sopravvivere in un ambiente se non con la maschera antigas. Se ti riferisci all’uso del fosforo per stanare le persone dai tunnel ti posso dire che l’effetto si ottiene con il forte odore di aglio e con l’irritazione agli occhi. Se vuoi un paragone, le bombe al fosforo pesano diverse centinaia di chili per ottenere lo stesso effetto con una barretta di feltro imbevuta ce ne vogliono centinaia di milioni. Comunque se leggi i commenti relativi all’argomento ci sono altre spiegazioni e tra i link puoi trocare tutte le risposte ai tuoi interrogativi.

    Ciao

Comments are closed.