Kyenge : genitore 1 e 2?

“Ma quale genitore 1 e genitore 2!Non c’è altra definizione: è diabolico. Qualcosa di pervertito. La cancellazione dell’identità di genere nella genitorialità è una follia, ministro Kyenge”.Così lo psichiatra e psicoterapeuta, criminologo e docente di psichiatria forense Alessandro Meluzzi al quotidiano online IntelligoNews.“Negando la presenza del maschile e del femminile nel nome di una specie di delirio paranoico mascherato da politicamente corretto, si nega la realtà della realtà. Anche negando Dio, non cambia nulla.In termini darwiniani: se la natura ha creato la meiosi, cioè la diversità tra maschile e femminile, avrà la sue ragioni.Questo appiattimento e abbrutimento nel nome dell’uguaglianza ha qualcosa di pervertito che può portare danni irreparabili per la specie umana.… Continua a leggere

Inutile dialogare con l’islam

Intervista a Edward Luttwak di Andrea Cuomo michigan protesters – no democracy we want just islam Professor Edward Luttwak, l’attentato di Bengasi ria­pre il conflitto tra l’islam e gli Stati Uniti? «Il conflitto non è tra il mondo islamico e gli Stati Uniti, ma tra il mondo islami­co e l’intero mondo non islamico. A Mindanao attaccano i filippini cristiani, il Paki­stan è in conflit­to con l’India, ovunque c’è l’islam in contatto con il non-islam, l’incitamento alla violenza da par­te dei predicatori ha il suo effetto. Per fortuna in pochi ricorrono al­la violenza, ma tutti gli altri stan­no a guardare, compresi eserciti e forze dell’ordine».… Continua a leggere

Massacri in revisione araba 2

Arafat Amin al Husseini bei bosnischen SS-Freiwilligen – Amin al Husseini passa in rassegna le SS borniache Arafat ha trascorso la maggior parte della sua giovinezza al Cairo, fatta eccezione per quattro anni (dopo la morte della madre, avvenuta in data imprecisata quando aveva tra cinque e nove anni) quando ha vissuto presso uno zio a Gerusalemme. Mentre studia all’università del Cairo – dove consegue la laurea in ingegneria civile – aderisce alla Fratellanza Mussulmana e all’Unione degli Studenti Palestinesi, della quale diviene presidente dal 1952 al 1956. Mentre è al Cairo sviluppa una stretta relazione con Haj Al-Husseini, conosciuto come il Mufti di Gerusalemme.… Continua a leggere

Il terrorismo musulmano inizia con l'invasione in Iraq? 2

Il Bangladesh nella morsa del fondamentalismo islamico Asia Meridionale/Generale Inviato da Paolo Tosatti lunedì, 09 gennaio 2006 17:36 Da più di quattro mesi il Bangladesh è teatro di una feroce e violenta guerriglia, fatta di bombe e attentati, di paura e tensione. E mentre prosperano i gruppi fondamentalisti e l’estremismo, pesanti accuse vengono mosse al Governo per le deboli reazioni nei confronti di quello che appare sempre più chiaramente come un tentativo di islamizzazione forzata della regione. Gli attentati degli ultimi mesi Gli attentati dinamitardi che in agosto avevano causato 2 morti e 140 feriti hanno rappresentato solo la prima mossa dell’offensiva portata avanti in questo periodo dalle formazioni musulmane estremiste, il cui obiettivo dichiarato è quello di dar vita a una repubblica islamica in cui possa trovare integrale applicazione la Sharia, la legge fondamentale dell’Islam.… Continua a leggere