l’articolo su Repubblica contro Giovanni Falcone

Abbiamo recuperato l’introvabile articolo di Sandro Viola che nel gennaio 1992 si scagliava contro Giovanni Falcone, accusandolo di essere un “guitto televisivo”. Qualche giorno dopo sullo stesso giornale Giuseppe D’Avanzo difendeva il giudice antimafia: “Non ha mai avuto una vita facile È il 9 gennaio del 1992, un giovedì. Il quotidiano la Repubblica in quel periodo vende mediamente circa 750mila copie. Nella pagina dedicata ai commenti viene pubblicato un articolo dal titolo “Falcone, che peccato…” vergato da Sandro Viola, firma di punta del quotidiano fondato da Eugenio Scalfari. L’argomento del commento è il giudice antimafia che Viola prende di mira per via della sua esposizione mediatica.… Continua a leggere

Distrutta la base dei missili shahab-3 iraniani

Shahab3 Agenti segreti e incursori americani, israeliani oppure sauditi, kuwaitiani ed emiratini. O forse una forza congiunta tra tutti questi elementi uniti dalla lotta contro il comune nemico iraniano in procinto di dotarsi di armi nucleari. Dopo l’attacco alla centrale atomica di Busher con il virus informatico noto come virus Stuxnet, che in settembre ha mandato i tilt le reti informatiche nazionali e dei centri di ricerca nucleare, sembra essere ripresa la guerra segreta ma combattuta con armi molto letali contro le armi strategiche di Teheran. Guerra che aveva già visto in agosto l’uccisione di Reza Baruni, l’ingegnere aeronautico padre del programma di velivoli teleguidati iraniani che tanto preoccupano il Pentagono, eliminato con una triplice esplosione che devastato la sua villa blindata ad Ahwaz.… Continua a leggere

Dobbiamo sterminare i bianchi

dr-kamau-kambon Un professore in visita alla North Carolina State University, un certo Dr. Kamau Kambon dice che la soluzione ai problemi incontrati da molti neri è “lo sterminio dei bianchi dalla faccia del pianeta.” Quello che in realtà dice nell’intervista è: lo sterminio della razza bianca è l’unica risposta ai nostri problemi. I neri devono cancellare i parassiti sanguisuga dalla pelle bianca che da troppo tempo sfruttano le nostre risorse.Noi il “Black Obama Elite” dobbiamo SRADICARE I BIANCHI TUTTI.Con il vostro aiuto, si creerà una pandemia migliore, un virus più letale, una mortale pestilenza, nella speranza che un un giorno, la malattia chiamata uomo bianco sia del tutto estinta.… Continua a leggere

Adolf Hitler ed il muftì di Gerusalemme

Amin Al Husseini in his uniform as Officer of the Ottoman Empire. He was posted in Smyrna where Armenian Christians were mass-murdered by the Ottoman Army. The defeat of the Ottoman Empire marked the end of Islamic rule at the hands of the secular Kamal Ataturk and left behind a taste for revenge in the heart of Amin Al Husseini
Storia della strana e per molti versi ancora sconosciuta intesa che, tra il 1934 e il 1945, legò saldamente le sorti del Movimento Arabo Palestinese capeggiato dal Gran Muftì di Gerusalemme a quelle del nazismo e del Terzo Reich. La storia degli intensi e complessi rapporti che, tra il 1934 e il 1945, intercorsero tra il Gran Muftì di Gerusalemme, Amin al Husseini, capo spirituale dei mussulmani palestinesi, e il leader nazista Adolf Hitler rappresenta una delle vicende a sfondo politico-religioso più interessanti e meno note di quegli anni.… Continua a leggere

La bombona grandona

La Daisy Cutter (La TagliaMargherite) daisycutter Il sistema d’arma BLU-82B/C-130 è una delle armi Americane attualmente più pubblicizzate dai media.Sistema d’arma perchè è composto dalla bomba BLU-82B e dall’aereo trasportatore C-130 (il famoso Hercules ). Questa puntualizzazione è necessaria, perchè una bomba aerea è inutile senza il suo aereo lanciatore, e per un insieme di fattori, l’unico aereo finora utilizzato è il C-130 . Cenni storici Il sistema d’arma fu escogitato nella guerra del Viet Nam , allo scopo di liberare nella giungla delle zone di atterraggio per elicotteri ( LZ = Landing Zone) (1). Inizialmente furono usati gli elicotteri CH-54 SKYCRANE , ma fu scoperto che i C-130 erano più affidabili e meno costosi.… Continua a leggere

Armi di distruzione di massa

Halabja, dove il 16 marzo 1988 – le truppe di saddam usaro gas nervini sulla popolazione civile Gli episodi delle lettere all’antrace negli Stati Uniti hanno portato alla ribalta la minaccia del superterrorismo – o megaterrorismo – come da qualcuno è stato chiamato, vale a dire del terrorismo, specie quello di matrice etnica e religiosa, che colpisce in forme distruttive attraverso l’impiego di armi di distruzione di massa. Il concetto di arma di sterminio è stato definito precisamente dalla comunità  internazionale solo all’indomani del secondo conflitto mondiale. E’ nel 1948, infatti, che la Commissione delle Nazioni Unite sulle armi convenzionali equipara le armi nucleari, biologiche e chimiche (NBC) sotto la comune definizione di “armi di distruzione di massa”.… Continua a leggere