Tag: stupido

Kyenge : genitore 1 e 2?

fra“Ma quale genitore 1 e genitore 2!
Non c’è altra definizione: è diabolico. Qualcosa di pervertito. La cancellazione dell’identità di genere nella genitorialità è una follia, ministro Kyenge”.
Così lo psichiatra e psicoterapeuta, criminologo e docente di psichiatria forense Alessandro Meluzzi al quotidiano online IntelligoNews.
“Negando la presenza del maschile e del femminile nel nome di una specie di delirio paranoico mascherato da politicamente corretto, si nega la realtà della realtà. Anche negando Dio, non cambia nulla.
In termini darwiniani: se la natura ha creato la meiosi, cioè la diversità tra maschile e femminile, avrà la sue ragioni.
Questo appiattimento e abbrutimento nel nome dell’uguaglianza ha qualcosa di pervertito che può portare danni irreparabili per la specie umana.

IN FAMIGLIA SECONDO LA DOTTRINA KYENGE:

Genitore n. 1, il Genitore n. 2 ha detto che Fratello n. 1 sta studiando la legge sull’omofobia, perchè quella sul femminicidio la conosce già grazie alla spiegazione di sorella n. 4, che – fidanzata con un operatore ecologico – ha scoperto che anche ai non vedenti piace copulare con generi femminili diversamente bianche.
Inoltre sai che quel rusticamente inclinato del parente n. 1, involontariamente provvisto di tempo libero, ha delle preferenze farmacologiche?
Oltreché diversamente attraente è davvero differentemente intelligente. Povera la parente n. 2, tecnica domestica.

TRADUZIONE:

Mamma, sai che Papà ha detto che Piero sta studiando una legge sui froci, perchè quella sui criminali la conosce già grazie a Tina che  fidanzata con uno spazzino ha scoperto che anche ai ciechi piace scopare le donne di colore. Inoltre, quel buzzurro dello zio, disoccupato, si fa le pere? Oltreché brutto è davvero stupido. Povera zia casalinga.

Se la sinistra continuerà a governare, della cultura Italiana non rimarrà nulla

 

Proporzioni e Fosforo

Nelle ultime settimane abbiamo assistito al teatrino indecoroso delle dichiarazioni dei nostri politicanti
Bene.
Da dove viene l’idea di proporzionalità? Dal fatto che tra i bersagli dell’aviazione Israeliana ci siano anche infrastrutture civili. Certo in una guerra simmetrica questo sarebbe controlegge ma questa non è una guerra normale contro un avversario che rispetta le regole ma contro terroristi che delle nostre regole se ne fanno beffe ed usano i civili come scudo.
Vi ricordo che secondo la quarta convenzione di Ginevra i luoghi protetti perdono il loro “status” nel momento stesso in cui essi vengono usati per attacchi militari. Il legislatore non è uno stupido, dichiarare un ospedale o un luogo di culto “protetto” è il minimo ma se quei luighi fossero usati per stoccare armi o peggio per portare attacchi non si può dare un vantaggio a chi vigliaccamente si fa scudo dei civili all’interno di quelle strutture. Ecco che a caura dell’inapplicabilità delle convezioni suddette, gli Israeliani, con il lancio di volantini, hanno avvertito la popolazione civile ad allontanarsi da quelli che perdendo il loro “status protetto” sono diventati bersagli. Alcuni sono fuggiti ma i più, ostaggio dei terrorirsti, non hanno potuto farlo. Palazzi usati come piattaforme per il lancio di missili, come postazioni di cecchini, nidi di mitragliatrici, depositi di munizioni, sono stati demoliti dalle bombe Israeliane. Possiamo biasimare i militari della IDF? Si, no, forse. Tutte le cose vanno giudicate nel loro contesto e non in modo assolutistico.
Ricapitoliamo, se voi viveste 24 ore al giorno, mese dopo mese, anno dopo anno così, come reagireste?
sulla reazione di Israele al rapimento di alcuni suoi militari? (3° convenzione di Ginevra).
Reazione sproporzionata? Bè secondo me ci vorrebbe la pazienza di Giobbe per sopportare 24 ore al giorno mese dietro mese per anni quello che i terroristi fanno agli israeliani. Certo la calma è la virtù dei forti ma ad essere troppo buoni poi si passa per fessi.

Sapendo che c’è gente che non combatte militarmente ma che i suoi bersagli sono civili, donne, bambini, vecchi e che si addestra per fare stragi, così

Non regireste così?

Questa è la distruzione di un lanciamissili multiplo, un Katiuscia tanto per intenderci. Un modellino nuovo nuovo appena fornito dall’Iran con annessi pasdaran. Contate quanti missili lancia prima di essere distrutto. Per chi non lo sapesse i missili iraniani hanno una portata tra i 30 e 70 km, quindi gli Israeliani devono penetrare almeno 100 Km all’interno del Libano per risolvere loro la  risoluzione ONU n°1559 che impose al governo libanese il disarmo delle milizie. Risoluzione mai rispettata perche “L’esercito di dio” è parte integrante del governo libanese. Dell’ONU e della sua incapacità ed incompetenza ne abbiamo già parlato in questo articolo, in più Otimaster ci mette del suo.

Ma si sa i soliti supporter dei terroristi non perdono occasione per dare addosso agli Israeliani. Ultimamente, visto che gli stati Arabi stessi e l’ONU prendevano le distanze dagli Hez ed Ham, si sono inventati la solita bufala del fosforo (buona per tutte le stagioni) per delegittimare la reazione di Israele. Riporto due agenzie :

(Repubblica)LARNAKA (Cipro) – “I miliziani Hezbollah si fanno scudo con i civili per sfuggire all’offensiva israeliana in Libano”. E’ l’accusa lanciata ai guerriglieri sciiti dal sottosegretario delle Nazioni Unite per gli affari umanitari, Jan Egeland. Il funzionario dell’Onu ha parlato apertamente di “codardia” da parte degli Hezbollah.

(ANSA)- BEIRUT (Libano), 25 LUG -Se il dialogo nazionale tra i leader libanesi rivali fosse ripreso come previsto oggi ci sarebbe stata un’intesa per il disarmo di Hezbollah. Cosi’ il presidente del Parlamento libanese e leader sciita, Nabih Berri intervistato dalla Tv al-Arabiya. Berri ha ancora affermato di aver personalmente definito i termini dell’intesa sul disarmo di Hezbollah nei contatti che aveva avuto nelle settimane scorse con i leader libanesi pro e antisiriani.

Torniamo al Fosforo, Wellington, Grendel, Squitto ed io (vedi la sezione apposita tra i documenti) abbiamo già smontato l’uso del fosforo come arma ma si sa la mamma dei rainucci è sempre in cinta.
Lettura consigliata : Il ritorno delle bufale viventi , un pò di fosforo non si nega a nessuno

Tags: israele, libano, palestina, terrorismo, militari, politica, storia, onu, tattica, fosforo, israel, lebanon, terrorism, politics, wp

Proto vs Berlusconik

Ieri sera c’è stato il tanto atteso duello di rivincita tra i due settantenni che vogliono governare l’Italia. Il risultato? Non lo so. Ho sonnecchiato tutta la sera perchè gli argomenti non erano nuovi. Bugie condite con illuminanti visioni mistiche da un lato e cose già conosciute dall’altro. Ma c’è stata un’anomalia che forse non tutti hanno notato. Berlusconi non si è limitato ad usare il tempo a disposizione per le risposte degli argomenti in essere ma ha usato parzialmente anche quello alle risposte successive con il risultato di togliere la possibilità di replica al "professore" e quindi di fatto avendo sempre l’ultima parola.
Dato che quello che resta nelle orecchie è sempre la fine del discorso, l’effetto sulle menti dei telespettatori è immaginabile. Ha parlato solo il presidente del consiglio. Vorrei sottolineare un’altro passaggio, Berlusconi ha fatto molto elegantemente intendere che il mortadella è uno stupido. Quando? Quando ha affermato che aveva del tempo a disposizione per spiegazioni extra sul modo di reperire le coperture finanziarie a giustificare i provvedimenti del programma. Insomma il Premier ha giocato finissimo da tutti i punti di vista. Non appariscente e frizzante come suo solito ma terribilmente efficace.

I minuti finali sono stati un capolavoro. Ascoltandolo, tutte le tessere del mosaico sono andate al posto loro. Quella dichiarazione ha reso organico un discorso spezzettato da segmenti di 2 minuti ed 1 minuto.
L’affermazione dell’abolizione dell’ICI è stato un MUST. Dato che la proposta di legge nasce da Rifondazione comunista, Berlusconi facendola sua ha tolto alla sinistra l’opportunità delle contestazioni e contemporaneamente ha allargato la frattura che c’è tra l’elettorato e la sinistra stessa. Quella proposta non ha mai visto la sua realizzazione per incapacità della sinistra di trovare un accordo. Nulla di meglio per sottolineare che si tratta di un’armata brancaleone. Potreste contestare il fatto che entrambi gli schieramenti possono eseguire gli stessi provvedimenti in fatto di economia. Si è vero ma c’è una sostanziale differenza, anche questa subdolamente sottolineata. A sinistra si aumentano le tasse a destra si punta ad una maggiore efficenza ed all’allegerimento dello stato. Le vittime? I comuni. Adesso le giunte di sinistra dovranno tagliare tutte le clientele e gli sprechi se vorranno continuare a governare. In conclusione proto ha dimostrato quello che è : un utile idiota.
Bravo il Cavaliere!

Ps. vi chiederete perchè proto. Vi aiuto…
essere gelatinoso > siatema nervoso semplice > proto…