Populismo

Perché Europa e Obama farebbero bene a cercare di capire i vari Putin e Orban anziché trattarli da mostriL’infornata di sanzioni Ue contro Mosca appena approvata dai governi europei era inevitabile ed è appropriata: a prescindere da ogni altra considerazione di politica e di diplomazia internazionali, chi destabilizza un paese confinante armandone i ribelli con sistemi bellici così sofisticati che costoro non sono capaci di usarli, e finiscono per abbattere un aereo civile uccidendo 300 innocenti, merita una punizione. Non ci sono giustificazioni per fatti del genere, come non ce ne sono quando l’artiglieria israeliana colpisce le scuole dell’Onu dove hanno cercato riparo i civili palestinesi e non ce ne sono quando i razzi palestinesi seminano il terrore nelle cittadine israeliane.… Continua a leggere

L’occidente si arrende ai jihadisti

E’ sotto gli occhi di tutti il cambiamento portato dalle cosiddette primavere arabe, alle quali l’Occidente, con l’Unione europea in prima fila, ha contribuito.Quanta libertà, democrazia e tolleranza religiosa ci sono nel nuovo Egitto?E in Tunisia, dove sarebbe in atto una campagna di islamizzazione del Paese svelata da un’intercettazione, in cui il leader del partito al governo  incoraggia i fondamentalisti salafiti a fondare radio, tv e scuole coraniche?E in Libia, dove hanno trucidato l’ambasciatore americano e continuano a uccidere o a imprigionare per motivi politici o religiosi? Verificato sul campo il fallimento del progresso democratico in questi Paesi, perché mai dovremmo favorire, magari con un impegno militare,il rovesciamento del regime siriano?In Europa continuano a sparlare di diritti umani e di un ipotetico cammino verso la libertà.… Continua a leggere

Egitto e la distruzione delle chiese

attentato di capodanno alla chiesa copta di alessandria Negli ultimi giorni le chiese cristiane sono state attaccate in almeno due paesi,  Nigeria ed Egitto, mentre imballaggi contenenti ordigni esplosivi rudimentali sono stati posti sulla porta di casa delle famiglie cristiane in Iraq. Gli attacchi contro i cristiani non sono rari nel mondo islamico ma non è chiaro se questi ultimi avvenimenti sono stati realizzati da piccoli gruppi e quindi sono semplicemente una coincidenza e non una minaccia ad un nuovo livello che indica l’esistenza di un’iniziativa internazionale coordinata. Eppure è strana la quasi perfetta tempistica degli eventi in tre paesi lontani tra loro.… Continua a leggere

Il contenzioso per la palestina e la politica USA

Le recenti elezioni politiche nell’Autorità nazionale palestinese, che hanno visto la netta affermazione del gruppo oltranzista Hamas, stanno producendo conseguenze importanti a livello internazionale. L’amministrazione Bush ha invitato le aziende statunitensi a non avere alcun rapporto col governo dell’Anp, fino a quando Hamas non avrà “riconosciuto Israele e rinunciato esplicitamente alla lotta armata”. Sulla scia dell’azione statunitense, pure l’Unione Europea ha assunto un atteggiamento di assoluta fermezza nei confronti del nuovo esecutivo dell’Anp. L’inasprimento dei rapporti tra la Casa Bianca e l’Autorità nazionale palestinese rappresenta un brusco passo indietro. Da molti anni, infatti, gli Usa avevano intrattenuto relazioni ufficiali coi rappresentanti del popolo palestinese.… Continua a leggere