Il lascito di Mandela: aspettativa di vita crollata di 10 anni

il lascito marxista di mandela alle nuove generazioni Ecco una tabella dell’aspettativa di vita negli in Sud Africa dal 1962 agli anni più recenti. L’aspettativa registra quella di tutte le razze presenti nel SA – anche durante il periodo dell’Apartheid. La cosa che immediatamente salta all’occhioL’Apartheid finisce nel 1990, da quell’anno al ’94 c’è la transizione del SA da paese governato dai bianchi a paese in mano ai neri. Ebbene, nel 1990 l’aspettativa di vita complessiva – neri, bianchi, couloreds e altri – era di 61,55 anni.Da allora, da quando Mandela e la maggioranza nera presero il potere c’è stato un crollo quasi verticale.… Continua a leggere

Siamo un paese di tante rumorose Simone e di un solo Fabrizio

di Toni Capuozzo Voglio parlare ancora di Quattrocchi, adesso che non ne parlano più gli altri. E e a quattr’occhi, con voi: a proposito, l’avranno preso in giro, da piccolo, con quel cognome? Voglio parlarne con l’amara consapevolezza che abbiamo assistito a un altro giro di giostra, al solito gattopardesco balletto italiano. E con l’amara soddisfazione di chi constata di aver avuto ragione, e sa che Fabrizio Quattrocchi, ancora una volta, ha fottuto tutti, tranne i suoi familiari e i suoi amici. Stavo a Baghdad, allora, e sostenni, con una certa impervia solitudine, quel che adesso accettano in tanti. Non solo il tenore di quella frase fatidica – vi mostro come muore un italiano –anche se dall’Italia ci fu chi mi telefonò per dirmi quel che in Italia sapevano tutti, e che cioè il body guard aveva sostenuto che avrebbe mostrato come muore un fascista.… Continua a leggere