Kyenge : genitore 1 e 2?

“Ma quale genitore 1 e genitore 2!Non c’è altra definizione: è diabolico. Qualcosa di pervertito. La cancellazione dell’identità di genere nella genitorialità è una follia, ministro Kyenge”.Così lo psichiatra e psicoterapeuta, criminologo e docente di psichiatria forense Alessandro Meluzzi al quotidiano online IntelligoNews.“Negando la presenza del maschile e del femminile nel nome di una specie di delirio paranoico mascherato da politicamente corretto, si nega la realtà della realtà. Anche negando Dio, non cambia nulla.In termini darwiniani: se la natura ha creato la meiosi, cioè la diversità tra maschile e femminile, avrà la sue ragioni.Questo appiattimento e abbrutimento nel nome dell’uguaglianza ha qualcosa di pervertito che può portare danni irreparabili per la specie umana.… Continua a leggere

Il codardo consenso

Ferrucci E’ brutto non riuscire a pensarsi in un paese perche’ lo si disprezza. Non se, in servizio militare, si e’ giurato di difenderlo, e magari ci si credeva pure. Non se hai avuto qualche speranza che potesse resistere come posto libero. Non se credevi che ci fosse qualcuno disposto a battersi, a non farsi calpestare, ad ODIARE il piede straniero che calpesta il suolo italiano. Hanno piazzato un “greco” a dirigere la Grecia e un “Italiano” a dirigere l’ Italia, e nessuno si chiede nulla. Ma come , non c’era il Regime, con Berlusconi? Non volevate la democrazia? Non avete applaudito le rivoluzioni arabe perche’ il popolo riprendeva il potere e l’iniziativa?… Continua a leggere

Razzismo e Xenofobia

Riporto un articolo dal quotidiano Il Foglio. In questo articolo si parla dei due grandi eroi dell’Europa. Ayaan Hirsi Ali e Theo Van Gogh. Ne parleremo moltissimo. Vorrei anche che leggiate questo articolo perché si accenna a Wilders. Wilders da cinque anni è un recluso. La sua morte, il suo assassinio è chiesto in ogni moschea di Olanda, senza nessuna eccezione. Wilders ha le stesse idee di Ayaan Hirsi Ali, hanno lavorato insieme. Sono insieme stati condannati a morte da una fatwa. Sono stati insieme nominati sullo scritto dell’assassino di Theo Van Gogh. Il partito di Wilders è arrivato secondo alle elezioni ed è per questo che qualcuno scrive: un partito nazista è arrivato secondo alle elezioni in Olanda.… Continua a leggere

Ammazziamoli tutti in nome del popolo italiano

Art. 2. La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà  politica, economica e sociale. Art. 3. Tutti i cittadini hanno pari dignità  sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà  e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.Continua a leggere

Papà  ci ha lasciati

Il 20 Maggio 2008 mio padre ci ha lasciati. Vorrei scrivere per sfogarmi ma ancora non ho la mente così lucida per poterlo fare. Non è mia abitudine abbattermi, sono un combattente ma questa volta non riesco a reagire il dolore è troppo grande. Unica mia consolazione è che lui non ha sofferto. Lascio qui quello che ha scritto mia sorella riprendendo pensieri e frasi di noi figli e dei nipoti: Ci hai insegnato i valori pieni e fondamentali della vita: il rispetto per gli altri e il senso del dovere delle responsabilità , l’umiltà  e la dignità , l’onestà  e la lealtà , ma soprattutto l’amore per la famiglia:” La famiglia sopra di tutto!” Per questo motivo, quei momenti che potevi permetterti di passare con noi, cercavi di recuperare il tempo perduto “assetato” di conoscere i nostri pensieri e la nostra “vita” Ti sei dedicato con amore e dedizione per il bene di tutti e della “Nazione”, sacrificandoti per darci una vita migliore sia come figli che come cittadini.… Continua a leggere

4° giorno di navigazione

Non siamo riusciti a sbarcare Livia e la bambina, non abbiamo potuto perchè le condizioni climatiche sono peggiorate e sarebbe stato pericoloso trasbordarle. Abbiamo navigato a zigzag cercando d’intercettare il cargo prima che uscisse dalle acque internazionali o dal quadrante nel quale operiamo. La natura si è scatenata in tutta la sua potenza, il mare è blu-nero e si può distinguere dal cielo perchè ogni tanto i lampi illuminano l’orizzonte. Piove orizzontale, con un vento che spira a raffiche improvvise e di intensità incredibile, mitragliandoci la faccia. La massa nera che ci circonda è agitata come poche volte ho potuto vedere e ci scuote in tutte le direzioni.… Continua a leggere