Immigrati e Cittadini

andiamo dagli italioti così mangeremo gratis e potremo violentare tutte le donne che vogliamo La sinistra vuole regalare la cittadinanza agli immigrati. In linea di principio non sono contrario ma il modo ed il metodo che vogliono adottare i “sinistri” non è dei migliori. Cerco di spiegarmi bene, con la costituzione in mano perchè questa è usata dai sinistri per ogni occasione appellandosi alla legalità . Presidente della repubblica Italiana è l’on.le prof. Giorgio Napolitano ed in tale funzione egli “rappresenta l’unità  nazionale”, cioè l’unità  della nazione Italia (art.87 della costituzione) Ora se c’è qualcuno che possa e debba chiarire a tutti che cosa vuol dire Nazione questi è sopratutto il Presidente della Repubblica, appunto, perchè titolare della sua rappresentanza.… Continua a leggere

L'ipocrisia della pace

Negli ultimi anni locuzioni come ‘missioni militari di pace‘, ‘soldati di pace‘ e persino ‘ministero della Pace‘ al posto di quello ‘della Difesa’ (ritenuto forse non sufficientemente pacifico) hanno trovato larghi consensi, purtroppo, non solo in certe frange pseudo pacifiste ma più in generale nel linguaggio politico e mass mediatico italiano. àˆ necessario sottolineare come una tale operazione, oltre a essere un inganno verso i cittadini, insinui un enorme pericolo all’interno delle Forze armate. Il soldato deve applicare un principio di avalutatività  nell’esercizio della propria professione, rispettando solo le regole d’ingaggio e i principi umanitari delle convenzioni e del diritto internazionali.… Continua a leggere

Nassirya 12 novembre 2003

Il Comando dell’Italian Joint Task Force (IJTF) si trovava a 7 chilometri da Nasiriyya, in una base denominata “White Horse”, distante circa 4 chilometri dal Comando USA di Tallil. Il Reggimento MSU/IRAQ, composto da personale dei Carabinieri Italiani e dalla Polizia Militare Romena (a cui poi si aggiungeranno, a fine Novembre 2003 120 uomini della Guardia Nazionale Portoghese), era diviso su due postazioni: la base “Maestrale” e la “Libeccio”, entrambe poste al centro dell’abitato di Nasiriyya. Presso la base “Maestrale” (nota anche con il termine “Animal House”), era acquartierata l’Unità di Manovra. Presso la “Libeccio” aveva sede, sia il Battaglione MSU che, il Comando del Reggimento MSU/IRAQ.… Continua a leggere

Professione Militare

La professione affonda le sue radici nella notte dell’antichità  quando gli uomini con un’organizzazione sociale più complessa abbandonarono il combattimento tra orde e si organizzarono in reparti tramutandosi in militari. La parola Militare deriva dal latino “milites”. Il “milites” era colui che chiamato alle armi partecipava alla guerra e che una volta terminato il suo dovere di cittadino tornava a casa e riprendeva a svolgere il suo lavoro di sempre. Nei millenni si sono succedute diverse organizzazioni di formazioni militari ma tutte erano strettamente legate al gruppo familiare dominante o al villaggio d’appartenenza (ad esempio le falangi greche) e quindi dal punto di vista tattico, strategico ed addestrativo piuttosto dilettantistiche anche perchè solo i ricchi potevano permettersi il lusso delle armi e solo alcuni di essi dei cavalli.… Continua a leggere

Nassiriya,una strage da 300 dollari

“In fondo questi italiani ci sono costati solo 300 dollari”. E’ la frase agghiacciante che avrebbe pronunciato Thamer Haiji, uno dei colonnelli di Abu Musab Al Zarqawi che avrebbe organizzato il massacro dei nostri connazionali il 12 novembre del 2003. A riferirla è stato Said Mahmoud Abdelaziz Haraz, un iracheno di 36 anni catturato tempo fa e che prese parte alla strage di Nassiriya. Haraz ha anche raccontato che l’attentato suicida, inizialmente pianificato per la metà  di ottobre, era in realtà  saltato a causa della polizia irachena di Kut, che aveva sequestrato ad un posto di blocco l’autocisterna carica di 3.500 chili di esplosivo che doveva essere utilizzata per la strage.… Continua a leggere

Capperi! E adesso chi lo dice ai pacifinti senzabretelle?

Riprendo un post di “The Right Nation“. Sono finalmente state trovate le famose armi di distruzione di massa. Non che avessimo dubbi, visto che saddam le aveva già  usate ma bisognava a vere la canna fumante :-). Adesso verranno fuori i soliti troll e pacifinti senzabretelle che diranno che le ha messe la CIA che è un complotto e blablabla…