Quando il male si mette in posa

Dall’Isis, il Califfato di Abu Bakr al-Baghdadi, giungono di continuo racconti e filmati di violenze estreme, inaudite: persone crocifisse, sepolte vive, mutilate, sequestrate e vendute, decapitate a coltellate, torturate a morte, costrette a scavare la propria fossa prima di essere uccise. Una brutalità selvaggia, esibita, compiaciuta ne è diventata il tratto distintivo. Come spiegare tanto spietato e sanguinario accanimento? «In quel mondo comanda chi uccide», è stato il commento dello studioso statunitense Edward Luttwak durante un’intervista rilasciata a un giornalista italiano. Le atrocità dell’Isis, ha ragione Luttwa, in effetti ci ricordano che esiste un mondo in cui il potere si detiene uccidendo, torturando, abusando di chiunque, anche solo per capriccio; in cui i leader si impongono mostrandosi crudeli e feroci, capaci di seviziare e uccidere, con le loro stesse mani, e di trarne piacere; in cui è convinzione generale che non usa la forza solo chi è impotente e che la grandezza effettiva del potere si dimostra esercitandolo arbitrariamente e con sfrenata violenza.… Continua a leggere

Disinformazione di sinistra

Quando ho aperto questo blog non avevo idea di cosa farci. Un pò mi divertiva l’idea ed un pò ero curioso. Solo adesso comincio a capire qual’è il vero scopo di avere uno :scrivere idiozie scrivere bugie scrivere la veritàIo ho optato per la 3° possibilità. Sono un amante della storia e come tale mi sono accorto che sopratutto quella contemporanea è lacunosa ed omette tantissimi fatti che sono invece fondamentali per la comprensione di fatti avvenuti o che stanno avvenendo. La storia come tutti sapete è fatta dagli uomini e spessissimo è scritta da chi ne viene coinvolto e che resta maggioranza silenziosa per sempre.… Continua a leggere

Bambini Soldato seconda parte

Bambini al servizio del terrorismo. Iraq: bambino kamikaze a Kirkuk contro convoglio di un generale che e’ rimasto ferito. Un bambino di una decina di anni si e’ fatto esplodere a Kirkuk, a nord dell’Iraq, contro il convoglio di un generale della polizia irachena. Il generale oggetto dell’attentato, Khattab Abdallah Areb, e’ stato ferito al ventre al petto e ad una gamba ed e’ adesso ricoverato nell’ospedale della citta’ petrolifera irachena. Nell’attentato e’ stato ferito anche l’autista del generale. Notizia data da repubblica Ricordate il post che feci sui bambini soldato? Ovviamente qualcuno negherà che i terroristi utilizzano bambini per i loro scopi.… Continua a leggere

Bambini Soldato prima parte

Addestramento bambini palestinesi Volevo scrivere un articolo con l’animo sereno per poter essere imparziale ed equilibrato. Il dramma di questi bambini è tale che non si può affrontare con animosità . Però siamo fatti di carne e di emozioni e così non posso fare a meno di buttare giù queste righe dopo aver letto questa notizia di una madre che alleva i propri figli per mandarli a morire come soldati. Come si fà , mi domando, quale padre e quale madre possono permettere una cosa simile, la notizia potrebbe essere falsa ma certo non sono falsi i bambini che fanno la guerra in tutte le contrade della terra.… Continua a leggere

Infanzia negata

Non sapendo da dove cominciare, inizio dalla fine. All’età  di 16 anni ho scoperto degli alieni che si e no mi arrivavano al ginocchio. Qualcuno mi disse che si chiamavano bambini. Incuriosito cominciai a osservarli meglio e mi accorsi che poi non erano tanto diversi da noi, anzi erano addirittura migliori. Il colpo di fulmine lo ebbi quando la dirigenza della società  di pallacanestro per la quale giocavo, mi incaricò di allenare il vivaio. Giorno dopo giorno il rispetto in quei “cosini” aumentava sempre più, fino a sfociare in una vera passione. Negli anni a seguire, fino ad oggi il mio impegno è stato sempre per i “pinguini” con i vestiti.… Continua a leggere