Stessa mentalità 

Girando per le strade di Milano, mi sono trovato davanti ad un adesivo che declamava così :
" NON ASPETTARE L’ATTENTATO! RITIRIAMO SUBITO LE TRUPPE!"

Immagino che se fossi stato a Palermo avrei potuto attendermi un messaggio come questo:
" NON ASPETTARE L’ATTENTATO! PAGA SUBITO IL PIZZO!"

Non mi sembra che i due messaggi, e la mentalità che sottintendono, siano così diversi…

un mau filosofeggiante.

17 commenti su “Stessa mentalità 

  1. “Terrorizzare la gente fino all’essere pacifista”?????????? ok, adesso sono proprio sconvolto… Non credevo esistessero ancora persone per cui la guerra è un valore… Mi sbagliavo evidentemente. Vabbè, ognuno ha i suoi ideali, però la cosa mi rende comunque molto triste

  2. per il sottoscritto, un pacifista (non una persona pacifica) è qualcosa che non sa scegliere se essere un imbecille o un vigliacco…

    uno dei due. e ovviamente non è in grado di capire che pagare il pizzo e ritirare le truppe sono la stessa cosa.

    un mau mangia-pacifinti

  3. Amico bello, mio zio e mio nonno hanno combattuto in prima linea durante la 2° guerra mondiale. Hanno visto atrocità immense. E sai qual è stato il loro insegnamento? (Chiamali vigliacchi se hai coraggio, ti sfido. Te lo ripeto Prima linea-2° guerra mondiale. E sono rimasti vivi.) L’insegnamento che mi hanno dato è stato questo: La guerra fa schifo. Non c’è nulla di eroico. E’ solo uno schifo. Però, in fondo, erano solo due vecchi, che avevano visto tutto della vita, che ne potevano capire loro… vero?

  4. L’opinione pubblica italiana, comandata dai mezzi di informazione varia a cui ognuno si appoggia è una marcescenza politico indotta piuttosto incoerente.

    Comunque esattamente come sarei curioso di spedire in siber…emmm nei laogai la nostra classe sindacale (perchè oramai di casta privilegiata si tratta), analogamente mi piacerebbe spedire chi ha dato il mandato per attaccare i manifesti: “NON ASPETTARE L’ATTENTATO! RITIRIAMO SUBITO LE TRUPPE!” in Indonesia perchè è partito proprio ieri un allarme terrorismo, perchè fra indonesia e filippine l’estremismo comunista (sempre che si possa chiamare comunismo un partito genocida indipendentista) e religioso lì ha fatto 150000 morti in 25 anni.

    Ahhh nel caso vi sfuggisse le truppe dell’indonesia non ci sono in Iraq.

    (alla fine ho trovato un po’ di tempo per scrivere anche il giorno di Natale…Buone feste a tutti).

  5. PS:

    qualche immagine di parte dell’oro di Saddamino…(il sito delle foto purtroppo non è + reperibile)

    mentre quando c’era l’embargo la gente moriva di fame per il programma “Oil for tangent” dei due ambasciatori francesi.

    http://img485.imageshack.us/img485/6384/iraq1811496l3fr.jpg

    http://img485.imageshack.us/img485/4313/saddamsgold025bu.jpg

    http://img485.imageshack.us/img485/1742/saddamsgold032bx.jpg

    http://img485.imageshack.us/img485/9939/saddamsgold049at.jpg

    bye

  6. azazozo, tagliare una gamba in cancrena è una cosa schifosa, certo, ma è anche invitabile.

    come certe guerre.

    o ti sarebbe piaciuto andare in giro con gli stivaloni e la camicia bruna?

    (nel caso migliore ovvio… magari tua madre e tuo padre sarebbero stati trasformati in cenere in un crematorio, se gli alleati non avessero vinto la guerra…)

    meditate o genti , meditate.

    un mau incendiario

  7. capocoso avrei preferito che la seconda guerra mondiale non ci fosse stata, che non ci fossero stati gli odi razziali, che gente come hitler non fosse mai esistita. La guerra è orribile. Ma se ate l’idea della guerra piace falla pure. A patto che non coinvolga gente innocente ed ignara. Un bel conflitto in cui gli unici astantifossero gente che ama la guerra sarei il primo ad appoggiarlo.

  8. p.s. storpia il mio nick come vuoi se la cosa ti diverte tanto capocoso. io mi adeguo ;-).

    p.p.s. io sono siciliano e credo purtroppo di avere più dimestichezza di te con il concetto di “pizzo”. Chi paga il pizzo non lo fa perchè teme per sè, ma perchè vengono minacciate persone a lui care. Un uomo che mette a repentaglio la propria vita per la giustizia è un eroe. Un uomo che mette a repentaglio la vita di qualcun altro no. Vigliacco è chi il pizzo lo chiede, non tanto chi lo paga. Vigliacco è chi pensa che le sue opinioni valgano di più se supportate da un atto di forza.

  9. difficoltà di comprensione.

    non mi pare che la II° guerra mondiale l’hanno iniziata le democrazie…e se le democrazie non fermavano hitler e mussolini , tu non potresti nemmeno pensare così.

    questa è una cosa di cui devi renderti conto.

    se hitler non fosse mai esistito, sarebbe stato meglio.

    anche se non esistesse il cancro sarebbe meglio.

    ma sia hitler che il cancro sono una realtà. 60 anni fa , hitler si poteva affrontare solo con una guerra. iniziare la guerra nel 1939 invece che nel 1938 ha portato a decine di milioni di morti.

    e nel 1938 la guerra non è scoppiata per un deficente di pacifista che era il primo ministro della gran bretagna…

    oggi c’è un sacco di gente che crede di curare il cancro con le chiacchere…

    a me la guerra non piace per niente, come il cancro.

    inoltre piccolo mio, fai il solito errore da pacifista:

    confondi la vittima col carnefice…

    per me, non c’è nulla di più lurido di un mafioso. vuoi dire che il mafioso ha ragione?

    non vedo nessuna differenza tra un mafioso e un terrorista….

    entrambi usano la violenza per ottenere qualcosa…

    un mau puntiglioso

  10. Amico sono tornato per pura curiosità (non sono proprio coerente in queste cose… 🙂 e ho fatto bene. Ho fatto bene perchè ho letto la frase che avrei voluto legger fin dall’inizio, quella che speravo scrivessi :”a me la guerra non piace per niente”.

    Era questo che mi preoccupava; che tu incensassi la guerra. Avevo frainteso, perchè per fortuna non è così. Per il mio fraintendimento involontario ti chiedo scusa. (Riguardo la 2° guerra volevo dire questo: ovvio che ad un certo punto la guerra non si poteva più evitare purtroppo. Il mio sdegno non era rivolto all’entrata in guerra, ma alla guerra come fenomeno in sè. Non solo la seconda, tutte. Che poi ci siano delle contingenze che rendono una risposta inevitabile è vero, ma a mio parere tutte le strade sono da battere prima di intentare quella definitiva della guerra. Il progetto di un mondo senza più guerre può non essere un utopia, dammi dell’illuso idealista, ma io ci credo e sono disposto a lottare in prima persona per portarlo a termine).

    Felicissimo di avere letto questa frase Caposkaw. Per il resto credi in quello che vuoi; il mondo ha bisogno anche di opinioni diverse…

    Il discorso del mafioso non l’ho capito benissimo…io volevo solo dire che prima di dare del vigliacco ad uno che paga il pizzo devi considerare le sue ragioni. Il mafioso non ha mai ragione, scherziamo??? Il terrorista può pure agire per ideali giusti, ma è ovvio che i suoi ideali vanno a farsi friggere quando usa la violenza per affermarli (il mio idolo è Ghandi, mica uno di questi tizi mascherati…)

    Ah! Un ultima cosa: quelli che insultano dando del fascista, dell’assassino, dell’omosessuale (vabbè questo concordo che è proprio assurdo da uno di sinistra…) non sono la vera anima dei movimenti pacifisti. Purtroppo la gente ignorante (o che nel migliore dei casi non sa esprimersi) sta da tutte le parti. Il pacifismo dovrebbe partire proprio dal rispetto delle opinioni altrui, qualunque esse siano. Ti saluto

    Un ragazzo rinfrancato

  11. se mi permetti una puntualizzazione, le persone più pacifiche sono apposta i militari, perchè sanno benissimo cosa è una guerra e quanto è facile rimanera ammazzati…

  12. Azazel, scusa il ritardo nel risponderti.

    Quello che intendevo è che si dice alla gente “dobbiamo essere pacifici sennò gli altri ci ammazzano” che razza di pacifismo è? E’ resa alla violenza. E allora chiamiamola così.

    Come poi tu abbia concluso da quello che per me la guerra è un valore non lo capisco molto bene.

    Quello che tutti i terroristi da sempre che vogliono ottenere è esattamente che si faccia quello che dicono loro pena il terrore. Se si accondiscende è una resa, non la pace. La pace la si fa in due, non con uno che si arrende, quella si chiama resa, sconfitta.

    Non è necessario considerare la giuerra un valore o illudersi che sia gloria e bandiere al vento per ribellarsi a questo tipo di logica.

I commenti sono chiusi.