Proporzioni e Fosforo

Nelle ultime settimane abbiamo assistito al teatrino indecoroso delle dichiarazioni dei nostri politicanti
Bene.
Da dove viene l’idea di proporzionalità? Dal fatto che tra i bersagli dell’aviazione Israeliana ci siano anche infrastrutture civili. Certo in una guerra simmetrica questo sarebbe controlegge ma questa non è una guerra normale contro un avversario che rispetta le regole ma contro terroristi che delle nostre regole se ne fanno beffe ed usano i civili come scudo.
Vi ricordo che secondo la quarta convenzione di Ginevra i luoghi protetti perdono il loro “status” nel momento stesso in cui essi vengono usati per attacchi militari. Il legislatore non è uno stupido, dichiarare un ospedale o un luogo di culto “protetto” è il minimo ma se quei luighi fossero usati per stoccare armi o peggio per portare attacchi non si può dare un vantaggio a chi vigliaccamente si fa scudo dei civili all’interno di quelle strutture. Ecco che a caura dell’inapplicabilità delle convezioni suddette, gli Israeliani, con il lancio di volantini, hanno avvertito la popolazione civile ad allontanarsi da quelli che perdendo il loro “status protetto” sono diventati bersagli. Alcuni sono fuggiti ma i più, ostaggio dei terrorirsti, non hanno potuto farlo. Palazzi usati come piattaforme per il lancio di missili, come postazioni di cecchini, nidi di mitragliatrici, depositi di munizioni, sono stati demoliti dalle bombe Israeliane. Possiamo biasimare i militari della IDF? Si, no, forse. Tutte le cose vanno giudicate nel loro contesto e non in modo assolutistico.
Ricapitoliamo, se voi viveste 24 ore al giorno, mese dopo mese, anno dopo anno così, come reagireste?
sulla reazione di Israele al rapimento di alcuni suoi militari? (3° convenzione di Ginevra).
Reazione sproporzionata? Bè secondo me ci vorrebbe la pazienza di Giobbe per sopportare 24 ore al giorno mese dietro mese per anni quello che i terroristi fanno agli israeliani. Certo la calma è la virtù dei forti ma ad essere troppo buoni poi si passa per fessi.

Sapendo che c’è gente che non combatte militarmente ma che i suoi bersagli sono civili, donne, bambini, vecchi e che si addestra per fare stragi, così

Non regireste così?

Questa è la distruzione di un lanciamissili multiplo, un Katiuscia tanto per intenderci. Un modellino nuovo nuovo appena fornito dall’Iran con annessi pasdaran. Contate quanti missili lancia prima di essere distrutto. Per chi non lo sapesse i missili iraniani hanno una portata tra i 30 e 70 km, quindi gli Israeliani devono penetrare almeno 100 Km all’interno del Libano per risolvere loro la  risoluzione ONU n°1559 che impose al governo libanese il disarmo delle milizie. Risoluzione mai rispettata perche “L’esercito di dio” è parte integrante del governo libanese. Dell’ONU e della sua incapacità ed incompetenza ne abbiamo già parlato in questo articolo, in più Otimaster ci mette del suo.

Ma si sa i soliti supporter dei terroristi non perdono occasione per dare addosso agli Israeliani. Ultimamente, visto che gli stati Arabi stessi e l’ONU prendevano le distanze dagli Hez ed Ham, si sono inventati la solita bufala del fosforo (buona per tutte le stagioni) per delegittimare la reazione di Israele. Riporto due agenzie :

(Repubblica)LARNAKA (Cipro) – “I miliziani Hezbollah si fanno scudo con i civili per sfuggire all’offensiva israeliana in Libano”. E’ l’accusa lanciata ai guerriglieri sciiti dal sottosegretario delle Nazioni Unite per gli affari umanitari, Jan Egeland. Il funzionario dell’Onu ha parlato apertamente di “codardia” da parte degli Hezbollah.

(ANSA)- BEIRUT (Libano), 25 LUG -Se il dialogo nazionale tra i leader libanesi rivali fosse ripreso come previsto oggi ci sarebbe stata un’intesa per il disarmo di Hezbollah. Cosi’ il presidente del Parlamento libanese e leader sciita, Nabih Berri intervistato dalla Tv al-Arabiya. Berri ha ancora affermato di aver personalmente definito i termini dell’intesa sul disarmo di Hezbollah nei contatti che aveva avuto nelle settimane scorse con i leader libanesi pro e antisiriani.

Torniamo al Fosforo, Wellington, Grendel, Squitto ed io (vedi la sezione apposita tra i documenti) abbiamo già smontato l’uso del fosforo come arma ma si sa la mamma dei rainucci è sempre in cinta.
Lettura consigliata : Il ritorno delle bufale viventi , un pò di fosforo non si nega a nessuno

Tags: israele, libano, palestina, terrorismo, militari, politica, storia, onu, tattica, fosforo, israel, lebanon, terrorism, politics, wp

16 comments

  1. PseudoSauro says:

    Non ti fare illusioni Bisqui’. Fosse anche satanasso in persona basterebbe che combattesse contro l’ “imperialismo” e sarebbe legittimo ogni mezzo. Almeno andassero a sporcarsi le mani laggiu’… ma si accorgerebbero che gli occidentali non sono graditi: nemmeno se comunisti

  2. utente anonimo says:

    ci stanno riprovando pure con la storia delle “ferite mai viste prima”. Stamani su Euronews (sempre lealmente filo-terrorista quanto francese) parlavano di questo, del fosforo e pure davano come notizia confermata la bufala delle 10 case distrutte per ogni razzo.

    Quindi, contando che solo su Haifa ne sono caduti una 30ina elle ultime 24 ore, ne deduco che ci dovrebbero essere 300 (trecento!!!) palazzi in meno a Beirut?

    Non so se mi spiego…

    Hermes

  3. Led76 says:

    Per me è assurda solo l’idea della proporzione. Quando si riceve un attacco la risposta non deve ssere proporzionata, ma deve mirare a rendere inoffensivo il paese che ha sferrato l’attacco. E’ quello che fa israele, ed è la scelta giusta.

  4. utente anonimo says:

    Ciao Bisqui, IDF è ed è sempre stato molto molto attenta alle possibili vittime civili. Non da ora. La guerra è una schifezza ma in un contesto come quello libanese dove i bersagli sono, per scelta, integrati o nascosti nelle strutture civili evitare vittime innocenti è praticamente impossibile. E di una cosa sono certo IDF combatte senza odio. Israele dopo i ritiri dai territori, dopo mesi di razzi lanciati a freddo, dopo i rapimenti sul proprio territorio, dopo le campagne d’odio nei suoi confronti, dopo tutto lo schieramento di milizie terroriste (e relative strutture ed armi) ai propri confini non poteva fare altro. E’ un popolo che non può permettersi un’altra Shoah. E nessuno di noi la può permettere.

    I “proporzionalisti” facciano i loro giochetti con la loro pelle o dei loro amici non con quella altrui.

    PS nella foto è ritratto un vecchio BM-13 di sessant’anni fa ; disgraziatamente

    Hezbolah utilizza sistemi simili più moderni a partire da versioni del BM-21.

    Scusate la lunghezza.

    Scarthorse

  5. lucanjo says:

    Se mi fai delle domande, puoi anche lasciare aperto il post perchè ti possa rispondere, per favore?

    ora mi spiego meglio:

    su una delle foto che hi inserito nel post intitolato ” disinformazionesx”

    si legge benissimo la parola “Bisquì”,

    così si capisce? era un modo velato per dire che tutte queste tue accalorate argomentazioni sono o sostenute da un amore per gli israeliani o un odio per gli islamici in generale, ho puntato più sulll’odio, senza moralismi, ed ho immaginato la tua firma su una delle testate che sono ritratte per scagionare questo o quello.

    Se cerchii la verità non lo so. Eliminare chi ci ha offeso non mi sembra comunque un modo per metter ordine e stabilire la pace. Sempre che tu cerchi la pace prima della verità.

  6. lucanjo says:

    da dove deduco che combatti le guerre di altri?

    Guidi un carroarmato israeliano o spari missili su gaza?

    oggi irromperai nelle case dei palestinesi o sei barricato o beirut ?

    qual’è il tuo ruolo? informare?

  7. Bisqui says:

    Hermes,

    si ci riprovano ma sono così ignoranti che possono solo far casino.

    Elly,

    sei sempre gentilissima,

    Led,

    Questa è la filosofia della difesa attiva. In questi casi proporzionalità non ha nessuna consideraziopne

    Scarthorse,

    le tue sono giustamente considerazioni fatte da chi non ha acredine ed un cervello pensante

    Wat,

    no da me non ci viene e sai anche il perchè

    Rob,

    grazie la tua considerazione è uno stimolo a fare meglio

    Lucanjo,

    capisco che leggere tutto il post per te sarebbe una fatica immane. Non hai letto che quelle foto potrebbero essere contraffatte, quindi se tu ci leggi Bisquì nulla di strano.

    Anche questo post non lo hai letto e giustamente le tue considerazioni sono fatte sul nulla.

    Alle tue domande finali non vale neanche la pena di rispondere sono fatte al solo scopo di screditare, anche qui le fai perchè non hai letto nulla di questo blog.

    A questo punto ti dico che il tuo scopo non è quello di dialogare visto che non hai portato un argomento serio che sia uno ma quello di screditare.

    Ti rigiro l’ultima domanda che mi hai posto e non mi aspetto risposte neanche le voglio.

    Adesso veniamo al nodo : …un amore per gli israeliani o un odio per gli islamici in generale…

    Vedi tu ragioni con la tua testa su argomentazioni fatte da altri e non potevi scrivere in modo migliore.

    Dato che io non ho simpatie e neanche antipatie debbo necessariamente leggere quella tua frase alla rovescia come se fosse rivolta a te con gli attori invertiti.

    E’ da molto che affermo che voi di sinistra sostenete il terrorismo e la tua ne è l’ennesima dimostrazione. Confondere il terrorismo con l’islam non è un errore casuale lo fate apposta per poi far passare per vittime i criminali.

    Con me questo giochettio non funziona. L’islam non c’èntra nulla in questa storia mentre ci stanno benissimo i terroristi, siete voi che vi augurate una guerra tra religioni e la fomentate pure.

    Mettiti una mano sulla coscenza, se ne hai una.

    Questa mia è l’ultima risposta ad un tuo commento non ce ne saranno più.

  8. Se ci pensiamo è irrazionale.

    Diliberto, Bertinotti, la sinistra radicale, ma anche quella più moderata continuano a criminalizzare Israele, legittimaNDO CON LE LORO PAROLE LE FORMAZIONI TERRORISTA DI hEZBOLLAH.

    iL CHE SIGNIFICA NON SOLO CHE NON CONOSCONO I RUDIMENTI DELLA STORIA contemporanea, ma anche ch e non hanno mai letto una risoluzione dell’ONU a riguardo. Si vergognino.

    Non hanno poi di certo espresso pareri sulla presa di posizione siriana, che puzza di volontà bellica. Si vergognino.

  9. lucanjo says:

    leggo ed insegno storia più di quanto tu immagini, e non da militare.

    Spero tu non voglia partire con una critica indiscriminata alla scuola italiana pensando che io la rappresenti tutta

    voto più a destra di quanto tu possa credere

    e anche da parte mia, esaurita la curiosità per tutto questo raziocinio, non verrò più a commentare dato che non siamo in accordo e dato che a te non piace.

  10. sanna66 says:

    lucanjo

    permalosetto il ragazzo……….

    e poi, “””””…..voto più a destra di quanto tu possa credere…..”””””,

    più a destra di Diliberto?, ovvio, Bertinotti………

Comments are closed.