Prodi VS Berlusconi

Ieri c’è stato il tanto atteso dibattito. Le impressioni? Delusione, mi aspettavo una discussione più viva ma si sà a sinistra tendono ad appiattire tutto. Il grigiore è stato il protagonista della trasmissione. Abitualmente guardo ed ascolto i dettagli, non mi faccio influenzare dalle parole. I contenuti erano già conosciuti e si sapeva che Berlusconi avrebbe tirato fuori un sacco di numeri e che l’altro avrebbe risposto fumosamente con tanti desideri e speranze. Ma non volevo parlare di questo, volevo parlare delle mie osservazioni.

 Cominciamo dal tempo. L’uso del  tempo è l’unità di misura che dà tantissimi parametri di giudizio e tra questi uno in particolare, la quantità d’informazioni da fornire. Berlusconi si è sempre allargato ed alcune volte anche troppo, sintomo che aveva argomenti che dovevano essere approfonditi o perlomeno spiegati meglio. Questo è necessario per esempio con materie come l’economia statale che non è comprensibile ai più e dato che tutta la gestione è condizionata e strettamente vincolata da questa materia, esserne ignoranti fa perdere il senso di tutte le azioni governative. In parole povere, senza soldi si fà pochino e se non si sa gestire quei pochi a disposizione si fanno disastri.L’altro, spesso, ha terminato prima del tempo a disposizione, sintomo secondo me di mancanza di argomenti o addirittura di ignoranza degli stessi. Sulla conduzione di uno stato e sul mantenimento dello stesso di argomenti ce ne sono a iosa. Strano che un professore di economia non avesse nulla di più da dire agli elettori. Forse una risposta a questa lacuna la si può dare.

Ci sono 3 indicatori fondamentali :

  • Prodi non sapeva che il bilancio era stato approvato dall’ ECOFIN
  • non sapeva della condanna di quella tassa obrobriosa siglata IRAP ed invece ne ha tessuto le lodi salvo smentirsi dopo poco
  • non conosceva esattamente i conti dello stato

3 indicatori che sono indice gravissimo di ignoranza sull’effettiva situazione di uno stato che si vuole governare. Voi direte si ma si è auspicato il passaggio delle consegne. Se pensate che sia una cosa che si fà in poche ore o in una settimana siete completamente fuori strada. Gravissimo per un parlamentare essere all’oscuro della conduzione economica dello stato, i parlamentari hanno il diritto / dovere di sapere tutto, a maggior ragione quelli che stanno all’opposizione, se poi parliamo di chi vuole governare allora siamo messi bene. Forse prodi pensa di fare ricorso al “piattino” un’altra volta ed alla bacchetta magica 

Per concludere, debbo dire che Berluscono non mi è piaciuto in due occasioni

  • quando si è parlato delle donne in politica
  • alla chiusura del dibattito

Quindi, alla luce delle percezioni che ho avuto, secondo me prodi è da bocciare irrimediabilmente mentre Berlusconi è rimandato a settembre.

Aggiornamento

Il Corriere aveva messo on line un sondaggio per far sapere secondo i cottadini chi aveva vinto, sapete che fine ha fatto? Sapete cosa riportava? Ve lo faccio vedere :

commento lasciato da ilpignolo    il 15 Marzo 2006 alle 17:47
caro daw, ebbene si. quel sondaggio c’era sino a mezzogiorno e adesso l’url http://www.corriere.it/appsSondaggi/pages/corriere/archivio.jsp?from=528&to=528) rimanda a una pagina bianca. e dire che sino alle 17.32 quella pagina a quell’url era ancora visibile….
link
commento lasciato da daw    il 15 Marzo 2006 alle 17:49
infatti, non funziona quel link….
Ma non c’è nessuna spiegazione?!
Certo che il numero dei votanti era pure alto, e pure il risultato a favore di Berlusconi…. a pensar male si fa peccato vero?
commento lasciato da leppie    il 15 Marzo 2006 alle 17:50
Daw, al corriere sono dei conigli ipocriti.Ecco, chiudiamo qui e parliamo di cose importanti, dai…

Chiaro no? Il sondaggio dava Belusconi in vantaggio, poi all’improvviso è sparito!

13 Comments

  1. ephrem

    L’impostazione del confronto era inevitabilmente noiosa, personalmente ho trovato i giornalisti noiosi e le loro domande scontate e poco incisive, Berlusconi é evidentemente penalizzato allorché i tempi delle risposte sono contingentati, Prodi é noioso aldilà dei tempi che gli sono concessi, forse questa formula gli si addice di più, ma ti assicuro che in tanti frangenti i suoi discorsi mi sembravano incomprensibili, eppoi quell’aggettivo “serio” ripetuto incessantemente era alla fine stucchevole, il suo linguaggio ed il suo tono di voce mi sono totalmente ostici, per non parlare della mimica facciale, alluccinante la sua chiusurin quanto ai punti che hai sottolineato concorso con te.

  2. ephrem

    Ops… riprendo: alluccinante la sua chiusura con quell’accenno alla felicità allorché all’inizio ha parlato di sacrifici per tutti, annunciando il colore degli anni di govorno che ci attendono nel caso vincesse il 9 aprile…

  3. Bisqui

    Ciao,

    già finite le vacanze? Noiosissimo prodi, mia moglie ogni volta che lo sente o cambia canale o se ne và per permettermi di ascoltarlo (sig!)

  4. utente anonimo

    In effetti solo due punti sbagliati.. Prodi non ne ha detta una giusta neanche per sbaglio..sembrava Dario Fo quando affabula..e c’è gente che lo prende sul serio.. 🙂

  5. utente anonimo

    Scusa l’anonimo sono io

    Zanzara.ilcannocchiale

  6. utente anonimo

    ai punti aggiungerei

    – Prodi non sa che la scuola superiore si è -sempre- scelta a 13 anni

    – Prodi non sa nemmeno come si nominano i commissari europei (pretende di averli nominati lui)

    – Prodi non si rende conto che se il governo berlusconi ha regolarizzato 630.000 clandestini, vuol dire che questi erano GIA’ nel paese

    – Prodi smentisce sè stesso quando dice che per un intervento militare seguirebbe le decisioni dell’ONU: come si concilia l’impegno più volte ripetuto a ritirare i nostri soldati dall’Iraq con la risoluzione che impegna gli stati membri a supportare il governo Iraqeno?

    e via così….

    Insomma: Berlusconi noioso, Prodi impresentabile ai limiti del patetico, giornali “seri” più venduti che una zoccola del porto

    Hermes

  7. Bisqui

    Zanzarina ciao!

    Hermes,

    prodi è impresentabile e supponente. I giornali si sà da che parte stanno, così come si sà per quelli che devono appozzare alle risorse dello stato, leggi fiat e di conseguenza tutti gli alleati.

  8. utente anonimo

    Non posso che concordare sui due punti di debolezza del premier….

    Ma dall’altra parte si annaspava sotto terra….

    iny

  9. Bisqui

    Inyqua,

    mia dolcissima amica! Sei la prima visitatrice della notte, hai fatto le ore piccole he? Dove te ne vai girando così tardi?

  10. utente anonimo

    Sai com’è Bisquì, noi streghe prediligiamo la notte…:-)

    iny

  11. utente anonimo

    D’accordo sui like e dislike. Aggiungerei che prodi mi ha fatto morire dalle risate sul discorso della felicità (sembrava promettere droga per tutti), sulla questione iran, dove non ha escluso conflitti, per la felicità di bertinotti e no-global, e quando ha detto che bertinotti era un galantuomo. Evidentemente ha dimenticato che è stato lui a sbatterlo fuori dal governo.

    Led

  12. mammamia

    Io ho trovato Prodi vacuo e noioso efalso come sempre. Sono d’accordo con te per il finale. Berlusconi avrebbe dovuto lasciar perdere e non lamentarsi, anche se aveva ragionissima. Comunque ammiro sempre la sua caparbia e la sua capacità di lottare.

    Ciao Bisquì, 🙂

    Lontana

  13. utente anonimo

    contenti voi…dai sarà per le prossime elezioni, quelle del 2011!

Comments are closed.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: