Piccole personalizzazioni di un grande problema

Quel cammelliere ignorante che è stato eletto presidente, da altri cammellieri ignoranti come lui, ha definito Israele (o l’entità sionista) un tumore , e se ne augura la prossima estirpazione, magari a colpi di bombe atomiche… il Premier isrealiano Sharon ha un ictus e i palestinesi festeggiano… fin troppi in questo paese non sarebbero eccessivamente dispiaciuti se Israele sparisse….( il grande problema generale)
il sottoscritto ha una carissima amica che è isreliana di origine francese, ed in pratica é stato adottato dalla meravigliosa figlia di tre anni della suddetta.
La distruzione di Israele è una cosa terribilmente reale per lo scrivente, ed è la distruzione di queste due persone a cui è legato da un grande affetto. (la piccola personalizzazione)
Provate tutti a personalizzare questo evento.
Forse l’odio che troppi provano, si smorzerebbe….
un mau con delle speranze.

37 commenti su “Piccole personalizzazioni di un grande problema

  1. Fratellino,

    bentornato tra noi, sentivo la tua mancanza.

    Hai ragione ad essere preoccupato, chiunque con un pò di buon senso lo sarebbe chi poi come te è anche coinvolto sentimentalmente lo è ancora di più. Vedrai che qualcosa succederà, la natura umana è strana, sfida la sorte fino alla fine ma poi rientra in canoni più pragmatici e trova sempre la soluzione migliore per evitare l’autodistruzione.

  2. lo credo anche io, che l’umanità è meglio di quanto pensa di se stessa…

    però ogni tanto bisogna ricordare, a chi si dimentica o a chi è accecato, a che cosa portano le parole d’odio…

    un mau poetico

  3. personalmente credo che l’amore e l’odio siano due facce della stessa medaglia…ma l’odio è qualcosa di più primordiale…bisogna essere educati a amare…l’odio è più facile…

    un mau filosofico

  4. Concordo il diniego verso tale situazione.

    Chiamarlo “cammelliere ignorante ” secondo me è sottovalutare il problema.

    Costui non è ignorante, sa sfruttare al momento giusto la situazione per i suoi scopi senza subire conseguenze internazionali. A parte la manifestazione di Ferrara avete visto altri muoversi a riguardo?!…

    Mi spiace che sia sopravvissuto al tentativo di omicidio di qualche giorno fa ed al colpo di stato (lieve non così grave) da parte probabilmente di Khomeini di un mesetto fa.

    Spero che la smetta di dire idiozie (non perchè me ne freghi qualcosa dell’iran), in alternativa apprezzo il tentativo di destabilizzare i fomentatori dell’odio.

  5. ehm ero io…

    no, davvero: mi sono perso il ritorno dei morti del Barbuto Padre di Assassini, o l’esistenza di una sua progenie? 🙂

    Hermes

  6. “Camere per disinfettare i vestiti”??? Ma è quello che dicono i neonazi di quaggiù! E nessun “fiero antifascista” che si straccia le vesti, mmm……

  7. Israele è preparato, a parte la giusta indignazione, l’opzione Golia li lacia abbastanza tranquilli in caso di attacchi militari su larga scala, i loro unici problemi derivano dagli attentati suicidi.

    Ciao.

  8. Emmmm… si kamenei piccolo grande lapsus…

    A proposito: non è che avete il video della liberazione di Simona & simona? mi è venuta voglia di guardarlo + accuratamente per capire come mai le differenze fra il rapimento delle due simone e quello di tutti gli altri rapiti in iraq che finiscono in video fucilati alla schiena o in due pezzi (mai video di liberazione di intatti e vive e vegeti…curioso no?!).

    A proposito, volevo consigliarvi la lettura del topic:

    http://www.p2pforum.it/forum//showthread.php?t=67987

    E’ tutto un depistaggio…ovvio no?!

  9. johnny: una cosa mi colpì della liberazione delle due simone (gossip femminile, ma fatemelo passare)… le foto di una delle due, appena liberata, perfettamente a posto e depilata, sisi depilata… beata lei se è nata così… perché non penso che la prima cosa che ti viene da fare dopo un’esperienza del genere sia depilarti le ascelle, no?

    E dopo questa cattiveria femminile, un appunto ad Ahmadinejad (che tutte le volte mi meraviglio di riuscire a scriverlo senza impappolarmi): è rimasto a George Michael? Potrebbe spararsi un po’ di Burzum o di Tiamat, se non ha niente da fare. O magari un po’ di Cradle of Filth. Pagliaccio.

  10. -perchè non ho continuità

    -perchè la maggiore visibilità si raggiunge gironzolando per i blog e non aprendone uno (che poi deve entrare a far parte di una comunità per costituire parte visibile stabile a tutti gli effetti nella rete)

    -perchè internet lo uso ancora come metodo per ricavare informazioni e casomai discuterne più che per fare informazione (per fare informazione serve cercare le informazioni è una doppia richiesta di tempo)

    -perchè gironzolare per forum permette di metter a confronto diversi gruppi di informazioni parallele e studiarne (amatorialmente) lo sviluppo e l’evoluzione.

    Insomma gironzolare qua e la per internet mi sembra + variegato e adatto al tempo che ho a disposizione (a volte ne ho pure troppo a volte troppo poco) e permette di rintracciare in genere le fonti-media originali (o argomenti poco discussi che la “disinformazione” volutamente non diffonde…vedi i media sul falun gong)

    Infine ciò permette di gironzolare per forum in varie lingue diverse (con qualche traduttore di aiuto…se conoscete un traduttore per polacco o olandese mi fareste un piacerone…tanto per legger commenti su forum olandesi riguardo Van Gogh, cosa che non mi è ancora riuscita).

    Saluti e auguri di buone feste e buon natale.

  11. PS: dimenticavo….amatorialemente oltre a tutto il campo progettazione civile mi interessano paranoie e pregiudizi degli internauti. Cose assurde che fanno pensare alla restaurazione della caccia alle streghe se solo vai leggermente fuori dal seminato.

    In fin dei conti Bisqui se in un post scrivi che ti hanno dato del fascista e pestato per un’obiezione sensata che hai fatto quand’eri al liceo (”scusate ma che me ne frega di gente dall’altra parte del mondo…”) capisci cosa voglio dire….(interpreto quel post alla lettera come fatto avvenuto e non come aspirazioni varie).

    Ri-saluti.

  12. @ Hermes: Ottimi i Manowar, (The Oath è vecchiotta ma adattissima, o in alternativa una più che epica “Today is a good day to die”).

    E sennò, un saltino indietro nel tempo e un po’ di Metallica con “fight fire with fire”? :))

    @ Edmund: facci un po’ giocare, su… un po’ di ironia, e che diamine! 😉

    E poi, scusa, quello se la prende con George Michael, ma ‘ndo vive??

  13. Edmund,

    credo che tutti si siano messi a giocare per tenere alto lo spirito di MAU che giustamente è preoccupato.

    Non vedo nulla di male a cazzeggiare un pò, in fin dei conti non si può mica stare sempre in tensione!

  14. E pensare che mi viene dato credito di un ottimo senso dell’umorismo.

    Evidendemente il vostro non mi fà ridere, come non mi fa ridere “il cammelliere”.

    Magari un giorno anche lui dirà che stava a scherzà.

    Adesso che nessuno si offenda:

    – ci ha paragonato a “quello la”.

    Sto scherzando anche io.

    Comunque hai ragione Bisqui, can che abbaia non morde e poi mi sa che dura poco.

  15. @Johnny: io sono una creatura della marca, non faccio parte di nessuna comunità 😉

    @Edmund: “L’albero della libertà va di tanto in tanto annaffiato con il sangue dei patrioti e dei tiranni. E’ il suo naturale nutrimento” (Thomas Jefferson, 1797. E se non è liberale lui…).

  16. @grendel00

    Bravo!

    Certo di fronte a Thomas Jefferson che posso dire….

    Forse è quel “di tanto in tanto” che non incoraggerei troppo.

    Lo sostituirei con un “se non se ne può proprio fare a meno”, del resto dal 1797 è passato un po’ di tempo.

    Ad esempio in Iran invece che bombardarli si potrebbe incoraggiare ed aiutare l’opposizione interna e poi io li bombarderei di programmi televisivi.

    Solo se gli americani fossero meno “bacchettoni”, tonnellate di [email protected] e gli ayatollah si squagliano come neve al sole.

  17. Edmund: come avevo fatto a non pensarci! In Iran non trasmettono “nip&tuck” non perchè gli ayatollah non lo permetterebbero, ma perchè gli Americani sono bacchettoni! Forse noi Europei che non siamo bacchettoni dovremmo mandargli “Don Matteo”.

  18. Forse alcuni americani sono bacchettoni, ma grazie al I Emendamento alla Costituzione, di [email protected] ne possono bombardare a migliaia di tonnellate. Il problema, as usual, è il ricevente. Quanto gli ci vorrebbe ad Ahmadinejad per proibire le parabole satellitari? Mi sa che la sua crociata “anti-rock” è lì che vuole puntare.

  19. Mi pare che in qualche modo siano già proibite (le parbole). C’è un canale satellitare PMC (Persian Music Channel – http://www.pmc.tv/) che è una specie di MTV di quelle parti molto occidentalizzato e con tanta [email protected] in bella vista. Trasmette da Dubai. Forse è questa gente che da fastidio ad Ahmadinejad.

I commenti sono chiusi.