Parole confuse sulle armi di distruzione di massa

Approfittando delle spazio messomi a disposizione dal caro Bisquì, cerco di portare un poco di chiarezza in un argomento di stretta attualità. Ieri sera vedendo la trasmissione di Ferrara, si sono reso conto dell’ignoranza e dell’abuso di certi termini da parte di vari personaggi…

Armi di distruzione di massa : armi di distruzione di massa : definizione di arma atomica (bomba atomica o termonucleare) o di arma biologica (batteriologica) o chimica . la prima arma definita arma di distruzione di massa fu la bomba atomica, successivamente vennero associate nella definizione anche le armi chimiche e biologiche che, adeguatamente migliorate e potenziate, avrebbero potuto costituire una valida alternativa all’impiego dell’arma nucleare. Esemplificando, una arma di distruzione di massa (in inglese MDW mass destrucion weapon) è un’arma con la quale un limitato gruppo ,o una persona singola, può uccidere una grande quantità di altre persone… una città, o un numero equivalente di persone.

Sembra una definizione crudele, ma è quella che si attanaglia di più a una bomba atomica (che può essere sganciata da un aereo o arrivare con un missile) o a un’arma chimica o biologica. Non è tanto il metodo (esplosione nucleare, dispersione di gas nocivi o di batteri patogeni) ma il suo effetto in vittime umane.

Armi chimiche : una definizione esaustiva e super partes della "Associazione Archivio Disarmo" : LINK . Da notare che in questo documento il fosforo, non appare da nessuna parte. Se il fosforo non è un’arma chimica, e le armi chimiche sono armi di distruzione di massa, di conseguenza il fosforo non è un’arma di distruzione di massa. Mi riservo di proseguire sull’argomento, e spero di essere stato abbastanza completo.

Un mau tecnico

Aggiungo un link che ho trovato. Le immagini sosno state riprese a Falluja nei giorni seguenti, durante i rastrellamenti di bonifica. LINK, per qualcuno non avrà nessun significato ma per altri magari si. A voi decidere!

Bisquì

81 Comments

  1. ChiodoSpuntato

    Mau, solo due irrilevanti appunti:

    1) Da quel che dici anche l’attacco alle torri gemelle in cui sei folli assassini hanno ucciso migliaia di innocenti rende gli aerei un’arma di distruzione di massa, perchè usati in quel modo. Su questo sono d’accordo, e quindi non vedo che problema ci sia a definire come tale un ordigno che normalmente ha uno scopo (incendiario o fumogeno che sia) e che invece viene utilizzato per uccidere un gran numero di persone. Resta poi da verificare (e non spetta a noi farlo, perchè noi possiamo solo supporre od ipotizzare) se questa strage sia avvenuta o meno, ma questo è un altro discorso.

    2) Dallo stesso testo che hai citato te, se è per questo, mancano tutti gli agenti chimici e batteriologici tranne quei due tre citati come esempio. In compenso hai colpevolmente omesso di leggere questa parte del brano: “Una seconda distinzione è basata sulla letalità delle varie armi chimiche . Sul confine della stessa definizione di armi chimiche troviamo i gas molestanti usati dalle polizie di tutto il mondo.” Se addirittura i gas molestanti sono considerati sul confine di tale definizione, mi sembra che i fumogeni e le bombe incendiarie rientrino in pieno in tale concetto. Essi infatti a seconda delle concetrazioni possono portare a tutta una serie di disturbi respiratori e vascolari fino alla morte. Magicamente la definizione è:”Le armi chimiche vere e proprie sono quelle che possono produrre effetti letali”, uccidere vuol dire produrre un effetto letale? Direi di sì, quindi il WP usato in dose massiccia è considerabile un’arma chimica.

    Ciao

    Giulio

  2. caposkaw

    eclatante.

    primo: un aereo non è un’arma di distruzione di massa solo perchè usato come ariete. (non è stato progettato per questo)

    secondo: il WP è stato prima denunciato come arma di distruzione di massa, poi come arma chimica perchè sarebbe stato usato come bomba incendiaria, poi tu adesso dici che è un’arma chimica perchè se butti una tonnellata di fumogeni in una cantina uno può soffocare?

    se tu butti il fumo di un milione di sigarette in un ripostiglio, probabilmente che ci entra muore, ma non fa del fumo di sigaretta un’arma chimica…

    per far soffocare qualcuno con il fumo dei fumogeni al fosforo ne devi usare tanto…, ma tanto…

    non è che ti arrampici sugli specchi?

    un mau tecnico

  3. utente anonimo

    Giulio,

    parte delle risposte ai tuoi quesiti, sono nel mio commento da Grendel.

  4. utente anonimo

    C’è quella dichiarazione di Peter Keiser di OPCW che sembrerebbe dare ragione alla teoria dell’arma chimica, ma a mio parere è una faccenda molto cavillosa.

    Comunque ne ho parlato nel mio ultimo post. E’ un po’ pasticciato però, leggete attentamente gli updates.

    http://wellington.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=743217

    Wellington

  5. ChiodoSpuntato

    Per quanto riguarda questa faccenda quanto avevo da dire lo ho ripetutamente espresso nel blog di Grendel con risultati direi quasi offensivi nei miei riguardi, quindi tutto il materiale che ho trovato e che considero decisivo lo potrete trovare sul mio blog e tra poco su quello di Mind Prison.

    Ciao

    Giulio

  6. ChiodoSpuntato

    Nessuna arrampicata, mau, tanto che non sono io ad esprimere quel concetto da te così irriverentemente banalizzato, ma gli stessi documenti che te citi.

    Quindi un consiglio, quando usi una fonte, controlla che dica davvero quello che vuoi sentirti dire!

    Ciao

    ps:wellington, io approvo e condivido gran parte delle tue osservazioni come ti ho già detto più volte, ma ripeto: vi concentrate tutti sui particolari di contorno di quel maledetto reportage, come se fosse una guerra personale contro Rainews24. Nessuno finora si è messo in testa di vedere se il messaggio di fondo è giusto. Io sul mio blog ci ho provato, spero in maniera convincente.

  7. caposkaw

    quale concetto?

    che il fosforo NON è un’arma chimica?

    allora dai ragione a me…

  8. caposkaw

    è quale è il messaggio di fondo, che alla fine nessuno ha capito?

    un mau chiedente

  9. utente anonimo

    E’ tutto un volersi continuare a rabberciare, quello che stanno compiendo gli americani e, ahime’, i tirapiedi Italiani…

  10. caposkaw

    chi sta rabberciando? noi che abbiamo detto all’inizio che il gas napalm non esiste?

    o chi usa la parola fosforo come se fosse una bacchetta magica?

    un mau chiedente

  11. EugenioCazzidui

    Asd, il pentagono che definisce il fosforo bianco arma chimica per fare propaganda contro Saddam è una delle cose più comiche che ho letto negli ultimi mesi!

  12. Bisqui

    E’ stato detto più di una volta che il WP è stato usato.

    L’uso non determina se è un’arma chimica o no.

    E’ la costruzione dell’ordigno che definisce l’uso.

    Un motore a scoppio non potrà mai funzionare col gasolio, anche se tutti e due sono combustibili.

    Il WP è versatile come il carburante, ma se usato come incendiario è benzina, altrimenti è gasolio.

    Adesso usare il WP come incendiario significa usare bombe da 700 libbre, non proprio tascabili. Le conseguenze su una città sono disastrose.

    Usarlo come fumogeno significa lanciarlo con mortai o obici le cui testate esplodono in aria rilasciando un getto di coriandoli che fumano.

    La differenza è nel trattamento de fosforo. Lo stesso trattamento è usato per i razzi illuminanti o di segnalazione civili, nè più nè meno.

    Che personaggi ammettano l’uso del WP, non significa nulla.

    Voi pretendete di dire che se uno ha una pistola deve necessariamente usarla. Questo non stà nè in cielo nè in terra, come al solito emettete condanne sulle ipotesi indiziarie e non sui fatti.

  13. EugenioCazzidui

    Mi risulta che esistano granate assolutamente portatili in dotazione alla fanteria statunitense… confermi? Fumogene, certo, ma il fumo raggiunge 2000 gradi e brucia tutto ciò di infiammabile che incontra.

    Ciò è assolutamente legale, per carità, solo che a tutti gli effetti il fosforo è da considerarsi un incendiario.

  14. Bisqui

    No Eugenio, quelle portatili non esplodono, fanno solo fumo.

    Quelle che esplodono sono al magnesio e fanno un gran lampo, nessuna fiamma.

    Sono le granate usate dalla polizia di tutto il mondo.

    Quelle che dici tu sarebbero armi inutili e pericolosissime per che le usa.

    Sto cercando le foto dei 4 americani bruciati vivi a Falluja così sfatiamo una volta per tutte come si riducono le persone quando sono carbonizzate.

  15. utente anonimo

    è incredibile che ci sia chi insiste con sta cosa del WP come arma chimica… Leggetevi il relativo post sul mio blog se volete (spero!) farvi una risata a proposito…

    Inoltre, mi permetto di dare un suggerimento a Bisqui: continuare a seguire questa ridicola panzana del WP/WMD credo ormai sia solo un incoraggiamento ai cretini (o intellettualmente disonesti) che la supportano. Parliamo d’altro e basta, che tanto la zucca di certa gente non si può cambiare…

  16. utente anonimo

    nota militar-hobbistica: da parte mia so che esistono sia granate da mortaio che da 40mmHV (quelle da lanciagranate) al WP. Ho sentito parlare anche di bombe a mano al WP, ma non ho idea se siano in dotazione all’US Army.

    Tutto questo comunque non cambia il succo della questione, cioè che il WP NON è un’arma chimica, ma un incendiario. Come il napalm in una molotov (provate a farvela in casa: basta benzina e marmellata), e se gli incendiari sono WMD, beh allora voglio D’Alema, Casarini e tutta la compagnia cantante della sinistra di piazza incriminata all’Aia…

    Cerchiamo di essere seri, per favore.

    Ho poi letto in un intervento di fumogeni il cui fumo brucia a 2000°… non voglio nemmeno commentare il merito… ma credo che vedere qualcuno che scrive una cosa del genere sia un buon indice di quanta disinformazione ci sia in materia…

  17. grendel00

    Chiodo, le uniche offese le hai fatte tu , continuando a fare obiezioni inutili che dimostravano solo che di quello che era stato detto e scritto non avevi letto nulla e, in ultima analisi, non te ne fregava nulla.

    Continuare a ignorare fatti e prove documentate a favore di “teorie” e chiacchiere da bar sport è offensivo solo della tua intelligenza. Ma in fin dei conti sono affari tuoi, non sarò certo io a negarti il piacere di qualche karaoke neonazista.

    P. S.: La terra NON è piatta e NON è al centro dell’universo, nel caso ti fosse sfuggito anche questo.

  18. grendel00

    Si, esistono granate da 40mm e bombe a mano al fosforo: sono sia “Flash-Bang” (accecanti-assordanti) che fumogene incendiarie (come quelle d’artiglieria) utili per stanare il personale da trincee, buche, ecc…

  19. Bisqui

    Disinformazione? IGNORANZA A LIVELLI SIDERALI!

  20. squitto

    oh, quest’anno per san silvestro per favore niente fuochi d’artificio che sennò finisce che qualcuno scrive che tutti gli anni, in quella data, scoppia una guerra chimica

    intanto vado in barca a prendere i razzi segnalatori e buttarli, si sa mai…

    (chiedo scusa per avere abbassato il tenore della discussione, era per sdrammatizzare. Tanto l’ho capito, ‘un ce sta’ nient’a fà…)

    PS Bisqui: sei sicuro che sia solo ignoranza? ;))

  21. EugenioCazzidui

    “Si, esistono granate da 40mm e bombe a mano al fosforo: sono sia “Flash-Bang” (accecanti-assordanti) che fumogene incendiarie (come quelle d’artiglieria) utili per stanare il personale da trincee, buche, ecc…”

    Quello che intendevo. I 2000° li avevo letti in una scheda tecnica di una di queste granate utilizzate dall’esercito statunitense in Vietnam. Ora cerco il link e vediamo se sono io che mi ricordavo male.

  22. grendel00

    Guarda che le “Flash-Bang” fanno solo una fiammata luminosa, come i “flares” per distrarre i missili, e un gran botto, solo per intontire. In quanto alle bombe a mano ho già detto. Gas a 2000 gradi? Temo che a 2000 gradi non ci sia più gas…

  23. EugenioCazzidui

    Fumogene incendiarie servono ad incendiare o no?

  24. grendel00

    Si, e allora? Cosa c’entra il gas?

  25. Bisqui

    Squitto, ho un regalo per te! Ti dò il link appena ho finito di scaricare la foto. La tua foto è un pò sovraesposta, lo hai fatto apposta? Comunque gli occhi sono veramente belli.

    Eugenio, l’effetto lo hai a seconda della costruzione, non del materiale, altrimenti dovremo dare ragione a Squitto che non ha detto una stupidata.

  26. squitto

    sovraesposta?? sì che l’ho fatto apposta, e sennò mi casca il palco… siccome gli occhi son belli ma il resto no, trucco un po’ tutto il sistema, ma non è difficile, ci sono buone scuole ultimamente, disponibili… ;))

  27. musicisti

    ehi ragazzi, ho avuto da fare e non passavo da un po’.

    siete ancora qui che vi arrampicate sugli specchi?

    forse avreste fatto bene a scrivere tutte ’ste cose prima della guerra in modo che gli americani si convincessero che saddam non ha mai usato armi di sterminio, o come le volete chiamare.

    io conierei qualche altro termine tipo:

    armidisterminioseusatedaaltri

    armichimicheinnocuelenostre

    ilnostroèunfosforospeciale (swp)

    armiintelligentiusa

    armistupideirakqneanchesesonolenostre

    afanculonoifacciamoquelcazzochecipare (arma psicologica)

    minchia, quell’analfabeta di mau scrive su ’sto blog.

    penoso.

    pace a voi.

  28. musicisti

    scusa tse tont, ma gli aerei che hanno distrutto le tower a ny, tu come le vedi, non sono armi di distruzione di massa?

    schematizzare come fai tu è tipico di un tredicenne che gioca ancora a soldatini.

    la guerra ragazzo, uccide.

    pace ai superstiti della battaglia di fallujia.

  29. squitto

    ecco alle tre di mattina mi mancava lo scoop che saddam non ha mai usato armi CHIMICHE di sterminio DI MASSA;

    le armi di sterminio usa usate (carina questa allitterazione) da altri parlano spesso francese, ma è un particolare irrilevante;

    armichimiche? il sarin sì, il tabun anche; il fosforo un pochino meno (leggere indietro pliz, c’ha rotto sta storia del fosforo…), basta chiedere ai curdi sopravvissuti;

    il loro non è un fosforo speciale, chi si credono di essere, difatti siccome ne contieni in elevata percentuale nelle ossa anche tu stai attento che ti classificheranno come arma chimica pure a te, e non bere la cocacola che sennò fai luce di notte.

    Uff che pazienza che ci vuole.

    Ragazzi, non avete letto niente.

    Si stava dicendo che lo scooppettone di rai news non era tale. Era pura demagogia. Lo state dimostrando.

    Baci e abbracci, vado a fare un po’ di luce altrove.

  30. utente anonimo

    x Squitto [OT]: bellissima la canzone che fa da sottofondo al tuo blog. Qualche giorno fa mi sono lasciata aperta la pagine mentre lavoravo al computer per ascoltarla.

    Wellington

  31. utente anonimo

    Sillogismo pacifinto.

    Il WP è un elemento chimico.

    Il WP è (anche) un’arma.

    Quindi il WP è un’arma chimica.

    Sillogismo medievale.

    L’olio è un elemento chimico.

    L’olio (bollente) è un’arma.

    L’olio è un arma chimica =>carapelli=saddam

    Sillogismo di fine d’anno.

    La polvere da sparo è un elemento chimico.

    La polvere da sparo è un’arma.

    Per cui i raudi sono armi di distruzione di massa (e io da piccolo rischiavo l’incriminazione all’Aia).

    Sillogismo sessantottino.

    Il napalm è un composto chimico.

    Il napalm è un’arma.

    Le molotov sono un’arma che contiene napalm.

    Quindi, D’Alema è un criminale di guerra.

    Si può continuare ad libitum, ma personalmente credo che di fronte a chi continua se certe tesi siamo giunti alla fase del “ma va a cagare!”. Con offesa, certo.

    Hermes

  32. caposkaw

    non c’è niente da fare.

    a dei discorsi puramente tecnici e fondati, si contrappongono discorsi incentrati sul sentimento…

    ma però bisognerebbe ricordarsi che il semtimento ha poco a che fare con la razionalità e che può essere opportunamente manipolato…(hitler & stalin docet)

    un mau non sentimentale

  33. EugenioCazzidui

    Grendelz: Gas?

  34. squitto

    uff non riesco a leggere i commenti!!

  35. musicisti

    certo che un post scritto da mau si poteva intitolare solo “parole confuse”.

    peace.

  36. musicisti

    sparare cazzate come fa berlusconi è un’arma

    spostare il discorso sulla chimica è un’arma

    raccontare balle sulle armi di saddam è stata un’arma

    l’energia atomica è un’arma

    ogni cosa può essere un’arma, il problema è sempre l’uso che se ne fa.

    il fosforo, se usato come arma, uccide.

    la domanda. che uso è stato fatto del fosforo, illuminante o massacrante?

    dicono massacrante. in molti, compreso gli interessati.

    ragazzi, manca solo che ci forniate tutte le formule chimiche e poi sappiamo tutto, ma così uscite dal tema portato da rainews.

    gli americani hanno o no massacrato deliberatamente civili inermi a fallujia?

    gli americani possono impunemente fare tutto quel c+++o che vogliono e dobbiamo solo stare zitti?

    gli americani hanno il più grande arsenale di armi di distruzione di massa del pianeta e sono pronti ad usarlo?

    gli americani predicano bene e razzolano male?

    gli americani possono essere incriminati per crimini di guerra?

    pace.

  37. squitto

    a)sparare caxxate è sempre un’arma, poi c’è chi è maestro d’armi, come te.

    b) spostare il discorso sulla chimica è un’arma, contro l’ignoranza di cui date prova encomiabile (difatti vi dà fastidio, e cambiate discorso, cioè, non lo cambiate perché ripetete sempre le stesse cose, cambiate nel senso che svicolate, sempre allo stesso modo)

    c) caxxo è adesso massacrante? anche la mia giornata di oggi è stata massacrante;

    d) gli interessati? sì, noi siamo massacrati, dalle minchiate che continuate a sparare (armi di distruzione di massa pure quelle)

    e) le formule te le fornisco, ed esco volentieri dal seminato per entrare in un altro campo, ben lavorato: quello della vostra determinazione a rimanere nell’ignoranza più totale e farvi manovrare dalla demagogia.

    f) no, se civili sono morti è perché qualche bravo resistente se ne è fatto scudo. Magari tra gli scudi c’era pure sua moglie.

    g) no, puoi parlare. Basta che la smetti di sparare caxxate.

    h) due domande in una? non so se lo abbiano, spero di sì. L’atomica all’Iran mi fa venire le bolle.

    i) domanda inconsistente. Tu predichi bene e razzoli male uguale. Ricordati di padre Benjamin, dei Mirage francesi, del tabun di saddam e chi più ne ha più ne metta

    l) riformula: scegli una delle due opzioni:

    1) gli americani godono di immunità? risposta: no

    2) gli americani hanno compiuto crimini di guerra? risposta: no

    Pace

  38. ephrem

    Musicisti vuoi cancellare gli americani dalla faccia della terra? Vorresti un Iran nuclearizzato e un occidente ammutolito, fai pure. Ma prima convertiti, che gli ayatollah i cristiani e gli ebrei li fanno vivere nella dhimmitudine, gli apostati li fanno fuori…

  39. musicisti

    ma dove vivi?

    1) gli americani godono di immunità? risposta: si

    2) gli americani hanno compiuto crimini di guerra? risposta: si

    3)gli americani hanno il più grande arsenale di armi di distruzione di massa del pianeta e sono pronti ad usarlo? si

    gli americani hanno o no massacrato deliberatamente civili inermi a fallujia sapendo quello che facevano? si

    perchè lo hanno fatto?

    perchè godono di uno speciale trattato segreto, scritto da loro, che gli permette di fare qualsiasi cosa e passarla sempre liscia.

    vorrei un occidente sempre e comunque rispettoso della vita umana, e non solo quando gli conviene.

    salam.

  40. ephrem

    Musicisti, se le tue affermazioni non vengono supportate da fatti, valgono come il due di picche. Dunque per ognuna della affermazioni che vai scrivendo, metti accanto un avvenimento preciso, e poi discutiamo.

    E’ chiaro, accanto a Saddam vorreste vedere tutto il modello americano sul banco degli accusati, alla stregua di Hitler, Mussolini, Stalin, Mao Zedong ecc. ecc. per mettervi al suo posto una bella bandiera arcobaleno al suo posto, nel frattempo, l’integralismo islamico ci fa un c**o così e buonanotte al secchio.

    Brucia ancora il crollo del sogno comunisma nel fondo del vostro animo, brucia ancora, tanto che il fintopacifismo vede i presunti crimini americani, ma non proferisce parola sulle migliaia di vittime CIVILI provocate dai cosidetti “resistenti” che si fanno saltare in aria in mezzo ai mercati o dentro agli ospedali, che imbottiscono di bombe a mano della bamboline.

    Dietro questa sorta di pelosissimo strabismo, si nasconde il desiderio di vedere crollare il paese che ha saputo combattere contro le dittature come nessuno ha saputo fare.

  41. musicisti

    di quali fatti stai parlando? tipo che è l’unico paese al mondo ad aver usato la bomba atomica? o tipo che usa da anni le armi chimiche? o tipo che ha un’arsenale da distruggere un centinaio di pianeti?

    o tipo che fa i c+++i suoi sempre e comunque’ o tipo che fa fuori civili anche in italia e i responsabili vengono promossi? se ne potrebbero aggiungere a centinaia di fatti. i cosidetti “resistenti” in realtà sono dei terroristi. li ha chiamati così l’amico bush per non ammettere di aver fallito nella lotta al terrorismo. il terrorismo è aumentato in mamiera incredibile, tutti i giorni in iraq vengono uccisi decine di civili, oltre ai soldati americani. e lui li chiama resistenti per coprire il suo fallimento. vergogna. vergogna. vergogna.

    lo strabismo, anzi la totale cecità è la tua che difendi l’indifendibile.

    io non voglio vedere crollare nessuno, io voglio un mondo in pace.

    è legittimo?

    ps. io non ho mai avuto nessun sogno comunista, informati.

    chi ha detto che un pacifista deve essere per forza un comunista? che c+++o dici? sei un allievo del berlusca? (quando non sai cosa dirgli, dagli del comunista, funziona sempre).

    peace.

  42. grendel00

    “perchè godono di uno speciale trattato segreto, scritto da loro, che gli permette di fare qualsiasi cosa e passarla sempre liscia.”

    La diplomazia segreta è stata condannata già dalla fine della I GM e abolita alla fine della II GM.

    Comunque fa ridere questa cosa, sembra un giuoco da bimbi: “E loro c’hanno il trattato segreto! Gne, gne, gne!”.

    Un dubbio: ma se il trattato è segreto, tu come fai a saperlo? Te l’ha detto Zaphod Beebelbrox, Presidente della Galassia? O l’hai scoperto in seguito all’ingestione incontrollata di funghi?

  43. squitto

    vabbè ma scusa, se sai tutte le risposte che me lo domandi a fare?

  44. musicisti

    la seconda che hai detto grendel.

    era solo una battuta ovviamente.

    ciao squitto, un po’ hai ragione.

    sono stato sul tuo blog ma non riesco a commentare, è bloccato. ne approfitto, volevo dire: bello, complimenti.

    pace a te.

  45. grendel00

    “i cosidetti “resistenti” in realtà sono dei terroristi. li ha chiamati così l’amico bush per non ammettere di aver fallito nella lotta al terrorismo.”

    Ho…

    Hoho…

    Hohohoho….

    Ehm…

    Buuuuuuaaaaahahahahahahahahahahahahahaha!

  46. squitto

    come bloccato?? ma se hai commentato!

  47. musicisti

    la seconda che hai detto grendel.

    era solo una battuta ovviamente.

    ciao squitto, un po’ hai ragione.

    sono stato sul tuo blog ma non riesco a commentare, è bloccato. ne approfitto, volevo dire: bello, complimenti.

    pace a te.

  48. musicisti

    cacchio, hai ragione. 2 volte addirittura.

    splinder fa le bizze.

    peace.

  49. squitto

    splinder ci prende un po’ in giro oggi.

    fa niente.

    pace

  50. EugenioCazzidui

    “l’integralismo islamico ci fa un c**o così e buonanotte al secchio.”

    Ecco, questo è esattamente il peggior qualunquismo post-fallaciano, un fenomeno imbarazzante e deprimente che purtroppo non è solo italiano. L’Iran nuclearizzato non è un pericolo più grande di quanto lo sia Israele nuclearizzato, ovviamente, o San Marino. Solo che l’occidente ha già ridotto a se’ Israele e San Marino, quindi ora deve farlo anche con l’Iran e gli serve qualche scusa.

    Solo che Amadinecc. ha un certo peso nelle trattative che l’Iraq di Saddam non si poteva permettere: almeno per il momento non si lascerà disarmare. Quindi bisogna aspettarsi altra ridicola propaganda, tipo “Israels ci à il dirito ad essistere ;-D Irran vuole labom ba attomica per nucclearizzare il mondos!”.

  51. ephrem

    Vero Cazziestrombazzi, in effetti non ci avevo pensato, l’attentato alle torri gemelli, alla stazioni di Madrid, e di Londra, tutti quelli avvenuti prima del 2001 purtroppo dimenticati dai più, ecco solo frutto della nostra fantasia, Bin Laden? Un invenzione della CIA, Al Zarkawi? Pure. Al Zawahiri, ancora un agente CIA. L’integralismo islamico, una minaccia inesistente e scientificamente amplificata dai media.

    E’ vero Cazziepozzi, a tutto cio’ non ci avevo pensato. Grazie di avermi illuminato.

    Per sempre riconoscente

  52. Bisqui

    Eugenio,

    vero! Isdraele non ha il diritto di esistere. non lo aveva con il nazismo, non lo aveva col comunismo e adesso non lo avrà con la democrazia.

    Deportiamo tutti gli ebrei, tanto non hanno una terra dove stare. Anzi ammazziamoli tutti, che ci stanno a fare? Creano solo problemi!

    Caro Eugenio, siete capaci di dire no a questo, no a quello e no a tutto quello che non è fatto o detto da voi.

    Dalle vostre parole non una volta si è sentita una proposta per redimere la situazione di Isdraele, della Palestina, dell’Iraq, del Tibet, del Nepal, della Cecenia, di nessun paese che ha perso la sovranità o è sotto una dittatura.

    In compenso date la colpa di tutti i peccati del mondo agli USA, omettendo ovviamente di commentare le storture che ci sono nei paesi che a voi sono amici. Tutti grandi, belli e da prendere come esempio.

    Parlate di terrorismo e prendete come esempio l’Iraq perchè vi fà comodo, dimenticate le Filippine, la Malesia, L’india, il Darfur, la Tainlandia, L’indonesia, la Palestina e tutti gli stati europei e tanti altri. Dimenticate che il terrorismo non è una cosa di oggi, che è inziato negli anni ‘70 e che da allora non ha mai smesso di mietere vittime in tutto il mondo. Dimenticate le torri gemelle e ne addossate la responsabilità agli USA con la stessa ipocrisia con la quale per 50 anni è stata addossata la responsabilità delle fosse di katin agi nazisti.

    Il comunismo non è finito è sempre lì e (qui rispondo anche a musicisti) non è necessario avere la tessere del partito o votare comunista per esserlo. E’ sufficiente averne la forma mentale, quella stessa forma che ha permesso ai regimi comunisti eccidi mai denunciati negli anni, popolazioni torturate e sterminate, deportazioni di massa, cecità per tutto ed un grande odio per il diverso, per chi non la pensa come voi.

    La mentalità del sapete tutto voi che vi porta non a parlare con le persone ma a porre domande con una prosopoea infinita.

    Questo è. Noi qui e altrove discutiamo, ci documentiamo, voi no. Voi partite per partito preso che quello che non viene da voi è tutto sbagliato e vi chiudete in un atteggiamento superiore che vi fà guardare noi poveracci dall’alto del vostro sapere al basso della nostra ignoranza.

    Siamo diversi è vero, siamo tanto diversi. noi siamo anche aperti alle idee degli altri, le discutiamo, le critichiamo e cerchiamo di capire con la conoscenza e se sbagliamo siamo pronti ad ammettere lo sbaglio.E quando sbagliamo ci assumiamo le nostre responsabilità.

    Voi no. Partite dal presupposto della vostra infallibilità e da lì ne consegue che non accettate minimamente che possa esserci un’altra versione dei fatti, un’altro modo di vedere e allora dovete correggere, indottrinare, punire i colpevoli del non allineamento.

    La conseguenza sono i campi di rieducazione, i gulag, lo sterminio di intere fasce sociali.

    Questo è il comunismo. Il comunismo è il risultato di questa mentalità. Se davvero volete la pace tra i popoli cominciate a pensare e ragionare con i piedi nella merda come ci stiamo noi che finchè lo farete dal vostro paradiso ci sarà sempre qualcuno che soffrirà.

  53. EugenioCazzidui

    1) Cosa c’entra l’Iraq col terrorismo internazionale?

    2) Cosa c’entra l’Iran col terrorismo internazionale?

    3) Non entro in merito ai misteri relativi agli attentati, ne’ alle prove (riconosciute anche da gente non sospetta, come il geniale Allam) che testimoniano evidenti svarioni, amnesie o incongruenze nell’operato dei servizi segreti. Lascia da parte la tua ironia demenziale e pensa che, se anche questi attentati rappresentassero un’entità concreta e unificata del mondo islamico (ovviamente non è così, dato che responsabili di tali atti, che vanno contro i principi stessi dell’islam, sono sparuti gruppi isolati unificati solo dal nome), ciò non inficierebbe il fatto che l’unico scontro concreto di civiltà è dovuto all’iniziativa di un occidente che vuole piegare un mondo al suo pensiero unico.

    Se vuoi sapere la mia opinione, credo che una tale abilità di questi terroristi nel colpire in concomitanza con i buchi difensivi dell’intelligence (abilità documentata, eh… e non da leggende metropolitane, bensì da fatti concreti finiti sulle pagine dei giornali) possa essere dovuta a due motivi: o che esista una loro rete informativa capillare e in grado di infiltrarsi con facilità persino all’interno dei servizi segreti; oppure che i servizi segreti stessi abbiano fatto “passare” più o meno deliberatamente alcuni di questi attentati.

  54. caposkaw

    eugenio, non cercare di ragionare che non ci riesci…

    mau

  55. squitto

    …e alla fine siamo ritornati al famoso complotto pluto-masso-giudaico.

    Tutti i salmi finiscono in gloria, eh?

  56. Bisqui

    Ma come fai a dire che non è internazionale? Ma se ovunque tra gli autori dell’attentati o delle guerre civili ci sono stranieri.

    In Iraq tra arrestati e ammazzati sono più di tremila. Il documento che ho postato riporta fedelmente nomi e nazionalità su un registro.

    Eugè,

    ci prendi in giro o non te ne sei accorto?

    Se ci prendi in giro ci facciamo una risata insieme ma se parli seriemante c’è da preoccuparsi.

    Poi, la mia ironia non è demenziale e tanto meno ironia. E’ così, la vedo così e l’ho sperimentata così. Vedo un mondo diverso dal tuo? O tu non vuoi vedere sangue e lacrime che vengono da sinistra?

  57. ephrem

    @ Cazziemazzi: “Se vuoi sapere la mia opinione, credo che una tale abilità di questi terroristi nel colpire in concomitanza con i buchi difensivi dell’intelligence (abilità documentata, eh… e non da leggende metropolitane, bensì da fatti concreti finiti sulle pagine dei giornali) possa essere dovuta a due motivi: o che esista una loro rete informativa capillare e in grado di infiltrarsi con facilità persino all’interno dei servizi segreti; oppure che i servizi segreti stessi abbiano fatto “passare” più o meno deliberatamente alcuni di questi attentati.”

    Potevi anche evitare di scriverla, malgrado tu lo possa pensare, non siamo deficenti, e che questa fosse la tua opinione lo avevamo intuito.

    Siccome credo che la battuta sull’ironia demenziale é diretta a me, ti ringrazio per averla apprezzata…

  58. utente anonimo

    “Cosa c’entra l’Iran col terrorismo internazionale?”

    AHR! AHR! AHR!

    Grendel costretto a usare IE.

  59. EugenioCazzidui

    @Bisqui. Com’è questa storia che mi merito il pluralia maiestatis? Nulla in contrario, eh, ma mi capita, ogni tanto, e non so darmene spiegazione.

    Mai detto che Israele non ha il diritto ad esistere, ne’ lo ha mai detto il presidente dell’Iran (anche se c’è da dire che il suo paese non ha mai riconosciuto quello stato, ma questa è un’altra storia).

    A dire il vero ho parlato di Palestina, Iraq, persino Tibet e Cecenia (mai del Nepal, in effetti), solo che tendo a parlarne quando c’entra qualcosa con l’argomento di discussione. Inoltre non sono contrario a priori alla dittatura, qualora sia legittimata dal popolo (dalle sue tradizioni e consuetudini) e qualora garantisca la sovranità di una nazione. Lungi da me poi dare tutte le colpe agli USA…

    Il terrorismo in Iraq non mi fa comodo, semplicemente ci è più vicino nello spazio e nel tempo (insieme alla Palestina, di cui non mi dimentico manco per il cazzo, perdona il francesismo).

    La mentalità comunista, lungi dall’essere quello che scrivi tu, è piuttosto la conproprietà dei mezzi di produzione, la partecipazione dei lavoratori alla dirigenza di un’attività, l’uguaglianza fra tutti gli uomini, ecc. Il grande odio per i diversi lo mostra molto di più una Fallaci qualunque… soprattutto la Fallaci mai ha fatto uno sforzo per capirlo, il diverso, cosa che non si può imputare a me, credo.

    Il resto non ha senso commentarlo, dato che il “nostro” (mio) comportamento qui è stato sempre improntato sul dialogo e il confronto di opinioni più o meno antitetiche. A me sembra che le mie ragioni (vedi il discorso Iran) siano state, tipo, saltate in blocco. Eppure l’impressione che mi sono fatto è che sono stato il solo a leggere il suo discorso completo, ma fa niente.

    Comunque non sono comunista, eh. Al massimo Nazional, comunista, come i nazional bolscevichi.

  60. EugenioCazzidui

    Cosa c’entra l’Iran col terrorismo internazionale (Al Quaeda)?

  61. EugenioCazzidui

    L’ironia demenziale è di ephrem, quello che dice che a Falluja ci stanno i tagliagole di Zarqawi che usano i civili come scudi umani.

  62. EugenioCazzidui

    In Iraq combattono l’invasione anche le Brigate Arabe, che costituiscono una minoranza all’interno della Resistenza (com’è normale che sia…).

  63. utente anonimo

    Ah, perchè adesso il terrorismo internazionale è SOLO al-Quaeda…

    Mafammil….

    Grendel costretto a usare IE.

  64. Bisqui

    Eugenio,

    che te, Musicisti, Mind, Giulio, Tisbe e altri dell’area di sinistra parlino con me e i miei amici non fà un’intera società. Quindi il plurale non è riferito a noi ma a tutta la società politica di sinistra e di destra.

    Con te e con loro posso parlare al plurale perchè il discorso è generale, non personale.

    Poi se credo che stai dicendo una caxxata mi rivolgo direttamente a te o faccio un riferimento preciso.

    Detto questo.

    Resta il fatto che da te, a parte l’allegoria che fai degli assassini (perchè per me sono tali in quanto uccidono anche innocenti) non ho sentito un suggerimento su come mettere fine al terrorismo. Su come far fare pace tra ebrei e palestinesi.

    nè da te nè dai politici di sinistra.

    A questo punto passo il plurale, come mai non si sentono proposte concrete?

    Perchè fino ad oggi tutte quelle fatte passare per risolutive si sono dimostrate sogni irrealizzabili.

    Di concreto che si fà?

    Di concreto, che si fà per tutti gli stati nelle stesse condizioni?

    Senza menare il can pre l’aia, contro tutti gli invasori si può tenere lo stesso comportamento o per gli USA c’è un trattamento speciale?

    Perchè sai si parla solo di quello che succede in Iraq, via i soldati dall’Iraq e allora dico e perchè non via i soldati dal Tibet o via i soldati dalla cecenia o liberate il nepal o lo xionxiang o come cavolo si chiama?

  65. EugenioCazzidui

    Vuoi una mia soluzione alla questione Israelo-palestinese? Ritiro immediato ed unilaterale da tutti i terriroti occupati, smantellamento delle colonie, ritorno ad Oslo. E questo è solo il minimo, eh…

    Certo, il terrorismo non si arresterebbe a questo… ma penso che l’unico antidoto efficace contro di esso sia un qualche sviluppo economico dello Stato di Palestina che miri, se non altro, a ridurre drasticamente la disoccupazione. Il processo, in questo senso, è praticamente fermo, e avviarlo richiede senz’altro sforzi di cui io non ho nozione.

    Per quanto riguarda “tutti gli invasori” c’è da dire questo: non tutti sono uguali. Vogliamo parlare del Tibet? Parliamone. Nel ‘50 i comunisti cinesi sono stati accolti da liberatori dalla grande maggioranza della popolazione, oppressa da una teocrazia conservatrice e tirannica con cui, in passato, avevano stretto rapporti già gli inglesi in funzione anticinese.

    L’occupazione pose fine al sistema di caste, e il popolo tibetano ebbe accesso a diritti civili e a uno sviluppo economico prima impensabili. L’autonomia tibetana è di fatto molto accentuata; ormai persino il Dalai Lama ha deposto il suo sogno di un Grande Tibet (eh già, voleva una nazione indipendente che comprendesse tutte le regioni dell’antico Tibet anteriore al protettorato cinese del 1720, ormai a tutti gli effetti cinesi, nonchè quelle che ospitassero al loro interno comunità tibetane… ricorda qualcuno?) e ha proclamato di non desiderare più una nazione tibetana indipendente.

    Oh, io non approvo tutto ciò, ne’ lo condanno completamente. Mi limito a leggere la storia e a trarne una logica conseguenza: entrambe le parti in causa hanno le loro ragioni, ma da un punto di vista “progressista” e “occidentale” mi sembra che non si possa che parteggiare per gli invasori comunisti, che hanno abbattuto una teocrazia retrograda e autoritaria…

    “Via i soldati dalla Cecenia” l’ho scritto su questo blos tempo fa, e mi era sembrato tu fossei del tutto contrario all’ipotesi.

    Come vedi si parla di tutto, a mente aperta… solo, mi innervosisco un po’ quando mi tocca riscrivere 13 volte la stessa cosa perchè la gente fa finta di non leggere. Concludo ricordando che io non mi identifico nemmeno un po’ con la sinistra parlamentare italiana.

  66. Bisqui

    Eugenio,

    non ero contrario, la mia opinione su Putin era diversa dalla tua.

    La Cecenia è una regione della Russia? Se si è inutile agitarsi tanto, se no hai ragione tu.

    Mi ricordo però che la Cecenia era una nazione dell’ex URSS e che c’è sempre stato un problema ceceno. Allora dico, quando era URSS poteva tenere la Cecenia sotto il tacco e adesso che si chiama eufemisticamente CSI no?

    Infondo che differenza passa tra CSI e URSS?

    Per il Tibet è inutile che parliamo, tu una comunità religiosa la tratti alla stregua di una monarchia. Però non posso fare a meno di notare che il Nepal ha fatto la stessa fine del Tibet.

    Non posso non notare che lo xingxiang, o come capperi si chiama,musulmano è ferocemente sottoposto a repressione. Ho fatto un articolo qui.

    Ma che usiamo due pesi e due misure?

    Se sono Cinesi, sono liberatori e progressisti che esportano un nuovo modo di vita, se sono americani sono imperialisti?

  67. Tisbe

    passavo di qua, un saluto

  68. Bisqui

    Olà, Tisbe!

    Saluti a te! Eri solo di passaggio?

  69. EugenioCazzidui

    Sulla Cecenia avevo capito diversamente.

    Sul Tibet: non so che dire, non sono IO, è la storia. Sul Nepal non mi esprimo perchè non ne so francamente nulla, sullo Xingxiang, all’epoca, avevo commentato.

    Non uso due pesi due misure: la differenza, piuttosto considerevole, è che i cinesi è da 3 secoli che hanno annesso il Tibet, prima che in Europa si fossero formati gli stati nazionali. Poi lo hanno perso, ma considera che prima della presa del potere da parte dei comunisti tutte le parti in causa, compresi gli USA che in seguito cambiarono idea in modo così radicale, consideravano legittime le ambizioni cinesi sul paese.

    Poi mi sembra di aver sottolineato a lettere macroscopiche che “non approvo tutto ciò, ne’ lo condanno completamente. Mi limito a leggere la storia e a trarne una logica conseguenza: entrambe le parti in causa hanno le loro ragioni”.

  70. Bisqui

    Eugenio,

    questa è la tua opinione ed io la rispetto ma tu non sei l’unico.

    A sinistra la pensano diversamente da te, tu sei un pò atipico 🙂

  71. ephrem

    Cazziefrizzi sui palestinesi: “ma penso che l’unico antidoto efficace contro di esso sia un qualche sviluppo economico dello Stato di Palestina che miri, se non altro, a ridurre drasticamente la disoccupazione.” Parole condivisibilissime, peccato che il rais Arafat tutto ha fatto fuorché far beneficiare il suo popolo degli ingentissimi finanziamenti provenienti da mezzo mondo, e mentre i suoi vivevano nella miseria, Suha amministrava da Parigi, centinaia di milioni di dollari. E dire che gli hanno dato il Nobel della pace, io gli avrei assegnqto quello dell’economia, sarebbe andato meno sprecato.

  72. Lisistrata

    Ciao mau, un saluto personale, mi sono letta anche i commenti e aggiungo una cosa sola:

    qualcuno ha dimenticato di mettere nelle armi di distruzioni di massa anche il mio deodorante, lo sostiene mio marito che il suo gas lo fa morire, quindi dev’essere vero, lasciamo perdere poi quando mangio fagioli allora sì.

    A ecco ora ricordo come si sono gassati da soli i curdi: hanno mangiato fagioli, si sono chiusi in uno stanzone e si sono fatti la camera a gas, senza saperlo.

    Quando ti accorgerai che seguire tutti questi che non vengono qui a commentare per costruire, ma solo per disturbare ed autopromuoversi (inteso come idee, perchè convinti che le loro sinao più vere), forse comincerai a non rispondergli più.

    Anche per israele avrei una soluzione dap roporre: facciano come hanno fatto i curdi, mangino pasta e fagioli per una settimana intera, poi si chiudano inqualche kibbus e il problema è risolto.

    Così l’odio indirizzato a loro verrà meglio incanalato su altri fronti, che già c’è ma è dispersivo, dopo sarà più conciso ed efficace.

  73. squitto

    lisi, senz’altro hai ragione, la più micidiale arma di distruzione di massa è l’indifferenza (e questa, come si può apprezzare, NON è affatto una battuta, vale sempre; vale contro chi per la verità promuove solo la propria limitatezza critica e la propria ignoranza (che quasi quasi a ignorarli gli facciamo un favore, vedi un po’ te, cos’ se non parlano più evitano altre figure di m) e vale anche e soprattutto quando si fa OSTRUZIONISMO a qualunque tentativo e sforzo concreto di conoscere la verità, che loro tanto pretendono, senza muovere un neurone per ragionare e cercare di raggiungerla.

  74. squitto

    sto perdendo la pazienza: se mi si sballa l’ortografia è un brutto segno

    :))))))))

  75. musicisti

    ultime dalla palestina.

    sharon ha lasciato il partito e ne ha fondato uno nuovo.

    ha già detto che libererà dagli israeliani anche la cisgiordania e i sondaggi lo danno nettamente vincente.

    ragazzi, mi sa che siete rimasti indietro di parecchio.

    israeliani e palestinesi ci stanno provando a fare la pace, alla faccia vostra.

    lo sapete che in palestina esiste un conservatorio di musica, esattamente a ramallah gerusalemme e betlemme. ha circa 500 alunni, molti di questi sono bambini tolti dalle strade. fanno un sacco di cose. vengono finanziati da:

    univ. di goteborg (svezia)

    unione europea

    stato di israele

    varie istituzioni usa

    ecc…ecc…

    ad i concerti partecipano anche famosi musicisti israeliani.

    ci provano ragazzi, il vostro estremismo è assolutamnte fuori luogo.

    due popoli,due stati.

    pace a loro.

  76. musicisti

    certo lisi che “parole confuse” è proprio il tuo post ideale.

    peace.

  77. grendel00

    Non si stava parlando di Israele nè di Palestina, si stava parlando della figura del caxxo che certi agit-prop hanno rimediato.

    Cos’è, ti brucia e cambi argomento, come i bimbi pescati colle mani nella marmellata?

    Solo che qui non si tratta di marmellata.

    No, nemmeno di fosforo bianco…

  78. squitto

    peach, non so se risponderti e dove perché tu dici di non avere tempo ma ’sto cavolo… quando gli dai il via non ti fermi più, non è che sei una bomba a neutroni pure te?

    Normalmente un blog contiene tanti post. Normalmente i post hanno un argomento. Normalmente quando si commenta ci si attiene all’argomento (se si ha qualcosa da dire) e sennò si sta zitti in attesa di momento più consono alle proprie capacità e conoscenze.

    Io sono stata a fare un giretto sui vostri blog e ho visto cose interessanti: da chiodo, per esempio, ho visto linkata rainews24 a discolpare se stessa, e altri documenti tipo cose che dicono che in iraq è stata usata l’mk77…

    ora musicisti e voi tutti, di là mi hai chiesto cosa c’entra la chimica. Io te lo ripeto: studiatela.

    E TI AGGIUNGO: impara a leggere.

  79. musicisti

    io ho comeentato questo commento di lisistrata poco più su:

    .

    peace.

  80. musicisti

    io ho commentato questo di lisistrata poco più su:

    “Anche per israele avrei una soluzione dap roporre: facciano come hanno fatto i curdi, mangino pasta e fagioli per una settimana intera, poi si chiudano inqualche kibbus e il problema è risolto.

    Così l’odio indirizzato a loro verrà meglio incanalato su altri fronti, che già c’è ma è dispersivo, dopo sarà più conciso ed efficace.”

    se permettete a lei di cambiare discorso, dovete permettere a me di risponderle.

    peace

  81. squitto

    tra e te e lisi vedetevela tra voi come vi pare; io rispondevo alle varie interpellanze che tu hai fatto a me: se non vuoi leggere i documenti e continui a domandare cos’è successo cos’è successo, è un problema tuo; gli strumenti per mettere in moto il neurone te li abbiamo forniti, non altrettanto avete fatto voi. Poi, esiste il libero arbitrio. Se non vuoi leggere e preferisci impararti a memoria dei versetti che assomigliano sempre di più a quelli del corano, fai pure.

Comments are closed.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: