tienanmen

Parla la democrazia

Tian’ anmen Avrei voluto postarlo il 3 di questo mese ma non ho potuto.

Lo faccio oggi interrompendo la serie dei post sull’11 settembre.
Che questa immagine sia di monito a tutti quelli che credono ai complotti ed alla verità precostituita che viene dalla stella rossa e dai suoi seguaci. ..negare non serve, vi si riconosce da lontano i miglio.

Tian' anmen
Tian’ anmen

3 Giugno 1989 Tian’ anmen, qui, qui,

21 comments

  1. ipitagorici says:

    Complimenti per la memoria, ormai anche quella in mano alla sinistra…

    I tg hanno fatto un accenno veloce, non tocchiamo argomenti non politicamente allineati con la nuova ventata di libertà!

  2. Ho tenuto appeso in camera mia il poster di quella foto per anni. Frequentavo il liceo nell’89, mi ricordo il prof di storia e filosofia che commentava: “Sono ragazzi…”.

    Ho iniziato a capire cosa volesse dire l’infarcitura di ideologie.

  3. nefretere says:

    dai, potevi dire la tua sul mio raccontino… per quanto riguarda la mia… ho una casetta in florida e sono andata a visitare NY l’anno dopo il massacro, mi sono commossa fino alle lacrime sui buchi lasciati dalle torri e mi è venuta una gran rabbia impotente. Circa la Cina penso a quel che han fatto in Tibet e a quanto fanno senza ritegno… condivido il tuo punto di vista! e mi chiedo, come molti…che ne sarà di noi… questa ventata di regime mi inquieta…non è escluso che in Florida finisca col trasferirmi ben prima della pensione! ciao elena

  4. utente anonimo says:

    Sulla Cina, ho già detto altrove che provo un fascino malsano per la “malattia cinese” che ha pervaso l’occidente: siccome sono tanti e ci spostiamo le fabbrichette, allora non si può criticare la cina mai e poi mai… bella roba…

    @piergiuseppe: guarda, io freqeunto molto la russia, e le similarità che ho trovato tra come era il sistema PRIMA del crollo del comunismo, e come funziona la macchina dello stato da noi, sono semplicemente da brividi…

    Hermes

  5. sanna66 says:

    ciao Bisqui

    purtroppo l’Italia è diventato il paese più “rosso” d’Europa…..

    tu dici negare non serve….. continueranno a farlo, l’hanno sempre fatto…….

    un caro saluto

    antonio

  6. PseudoSauro says:

    Non so se hai notato i pacifisti come manifestano in questi casi… In Germania due o trecento persone c’anno almeno provato, ma qui… l’unica consolazione sta nel fatto che i carri armati non li possono usare, “popolari” come sono tra i militari. Chiedi un po’ in Finlandia se c’e’ rimasto uno stuka che mi offro io a fare una picchiata su Palazzo Chigi. 🙂

  7. utente anonimo says:

    Non è un po’ una forzatura continuare a confondere l’Italia con la Cina?

    TeneteviPeraeIlSuoOccidente

  8. Bisqui says:

    TeneteviPeraeIlSuoOccidente,

    perchè lo domandi?

    Sei felice che in cina i diritti umani e politici siano calpestati? Magari preferisci Cuba!

    Facci sapere qual’è il tuo modello di democrazia, magari quello dove i criminali vengono premiati con un posto al parlamento?

  9. grendel00 says:

    TeneteviPeraeIlSuoOccidente è uno di quelli che hanno vissuto e continuanoa vivere di equivoci.

    Fondamentalmente non capivano un ca##o e continuano a farlo imperterriti.

    Sai, la coerenza…

  10. Capisco che possa dare fastidio ai rossi che immagini (a colori e non solo in bianco e nero) drammatiche come queste possano toccare la loro sensibilità nostalgicamente bolscevica. Ma così è.

    Vergogna per tutti i comunisti che si macchiano di apologia per regimi come quello cinese o come quello cubano.

    Vergogna.

  11. Ciao, scusa la nota un po’ campata in aria. Come ben sai la tornata elettorale sulla riforma costituzionale è alle porte. Credo che i blog, in questa circostanza, possano e debbano svolgere un ruolo di primo piano, poiché dall’esito del voto dipende il nuovo volto del nostro Paese. Per questo ho preso l’iniziativa. Visita il mio blog per capire i dettagli. Un affettuoso saluto.

    G.L., http://www.neoconitaliani.it

  12. Led76 says:

    Il comunismo sparirà (finalmente) dalla faccia della terra quando tutti ammetteranno che dove ha fallito(dappertutto) non lo ha fatto perchè è stato male applicato, ma perchè semplicemente non funziona.

  13. Led76 says:

    Il comunismo sparirà (finalmente) dalla faccia della terra quando tutti ammetteranno che dove ha fallito(dappertutto) non lo ha fatto perchè è stato male applicato, ma perchè semplicemente non funziona. Salve Bisquì:)

  14. utente anonimo says:

    @Bisquì

    Non mi sembrava di aver sostenuto o lodato il modello cinese, ho solo detto (riferito ad alcuni commenti) che mi sembra una forzatura fare parallelismi tra la Cina e l’Italia.

    Per quanto riguarda D’Elia si può discutere sull’opportunità, ma non sul diritto. Chi ha pagato il suo debito deve considerarsi un uomo libero, altrimenti è tutto sbagliato.

    @Grendel “Fondamentalmente non capivano un ca##o e continuano a farlo imperterriti.”

    Direi che tu sei la persona più indicata per un confronto di idee, la tua frase ne è uno splendido esempio. O la pensi come me o non capisci un ca##o. Ecco riassunto il Grendell pensiero, complimenti.

    TeneteviPeraeIlSuoOccidente

  15. grendel00 says:

    Per confrontare le mie idee con qualcuno, il presupposto è che il qualcuno le idee da confrontare le abbia.

    O quantomeno un briciolo di cognizione di causa, non chiedo molto dopotutto.

  16. squitto says:

    riferito alla citazione di tenetevipera su D’Elia:

    Per quanto riguarda D’Elia si può discutere sull’opportunità, ma non sul diritto. Chi ha pagato il suo debito deve considerarsi un uomo libero, altrimenti è tutto sbagliato.

    Visto che mi pare sia libero, mi pare sia parlamentare, mi pare che lo sia perché è stato eletto, mi pare che nessuno gli abbia tolto nulla, visto che si contestava solo l’ “indelicatezza” di farlo segretario alla presidenza della camera, ….

    fondamentalmente c’è chi non capisce un ca##o e continua a farlo imperterrito.

  17. utente anonimo says:

    @Squitto

    “Facci sapere qual’è il tuo modello di democrazia, magari quello dove i criminali vengono premiati con un posto al parlamento?”

    Ora, questo è il commento di Bisquì a cui stavo rispondendo, e se tu avessi respirato prima di scrivere banalità e volgarità avresti fatto una figura migliore. Detto da uno che non capisce un ca**o ma che, contrariamente a te, sa leggere.

    TeneteviPeraeIlSuoOccidente

  18. utente anonimo says:

    @Squitto

    Ho fatto un salto sul tuo blog e ho letto la bella frase :

    “Questo blog è un luogo di dibattito civile, non sono ammesse ingiurie e volgarità, nè nei confronti dei redattori dello stesso, nè nei confronti di chi partecipa al dibattito, i commenti volgari o ingiuriosi saranno cancellati.

    In questo blog gli ANONIMI non ricevono risposta, NON SI ENTRA IN CASA D’ALTRI SENZA PRESENTARSI.

    Queste sono le sole regole di casa nostra che chiediamo cortesemente di rispettare.

    Vi ringraziamo.

    Peccato che sia solo una bella frase di cui ignori i contenuti.

Comments are closed.