l’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

(senza considerare l’articolo 5 della NATO o il diritto internazionale sancito dall’ONU)

Quindi si ritirano le truppe dall’Iraq perchè c’è la guerra.

Coerenza!

Da liberazione : Giordano: “Si muovano Onu ed Europa, fermiamo Israele prima che sia troppo tardi”

Questo tizio è lo stesso che voleva il ritiro da tutte le missioni di pace perchè, aggiungo io, ignora di come si gestiscono le situazioni di Pacekeeping.
Domande

Ma come, in Israele, Palestina e Libano non c’è la guerra? Ma allora perché si devono mandare i nostri soldati a fermare gli israeliani?

Affermazioni

Allora è vero, anzi verissimo che i nostri rossi sono collusi con i terroristi.

Aggiornamento 1: Anche l’ONU è alleato con i terroristi e questo è l’ultimo fatto di conferma
Aggiornamento 2 : leggete qui dal Lupo di Gubbio
Aggiornamento 3 : Leggete qui da Wellington
Aggiornamento 4 : Leggete qui da Liberali per Isdraele
Aggiornamento 5 : Leggete qui da DrDan
Aggiornamento 6 :  Leggete qui da Barbara su Sabra e Chatila 2 che non è il massacro conosciuto da tutti ma uno successivo ad opera delle truppe siriano libanesi.
Aggiornamento 7 : Queste sono le cartine della palestina dalla fine del mandato britannico

palestine british mandate 1920 Ricapitoliamo : Art 11 della costituzione e la guerra contro Israele

Palestine British Mandate

e dal1947 in poi, fonte Wikipedia :

israele piano onu Ricapitoliamo : Art 11 della costituzione e la guerra contro Israele

Piano di spartizione in due stati del 1947

240px israele linee armistiziali 1949 1967 Ricapitoliamo : Art 11 della costituzione e la guerra contro Israele

Linee armistiziali 1949 - 1967

israele linee armistiziali 1967 Ricapitoliamo : Art 11 della costituzione e la guerra contro Israele

Armistizio dopo la guerra dei 6 giorni (la parte inferiore è mancante già alla fonte)

240px israele ritiro sinai 1982 Ricapitoliamo : Art 11 della costituzione e la guerra contro Israele

territori riconsegnati dopo il ritiro dal Sinai

Come si può vedere Dopo ogni armistizio i territori persi non sono stati reclamati. Quelli rivendicati, come il Sinai sono stati ridati agli ex proprietari non ostante che avessero perso la guerra. La totale riconsegna della valle della Bekaa e delle alture del Golan che si trovano a nord, al confine con il Libano e la Siria sono state completamente riconsegnate nel 2000 dopo la fine delle trattative con i rispettivi paesi. Il ritiro militare è avvenuto al seguito del rispetto, da parte del Libano, della risoluzione n°1559 che avrebbe garantito la sicurezza del nord d’Israele. Rispetto che come abbiamo visto in questi giorni è stato disatteso.

Aggiornamento 8 : Qui potete leggere uno stralcio degli accordi amistiziali tra gli stati belligeranti e qui le prerogative dell’ UNTSO, sconosciuto ai più (United Natinos Trruce Supervision Organization). L’UNTSO è formato da osservatori ONU tra i quali partecipano ufficiali delle forze armate Italiane. Gli Italiani sono presenti sulle linee armistiziali da più di 50 anni. Inutile dire che questi soldati, disarmati per ordine dell’ONU sono il bersaglio di chi non vuole rispettare i confini degli accordi armistiziali.

Ma allora quali sono i confini reali dello stato d’Israele? E quali sono i teritori occupati?

Territori occupati –secondo la Quarta Convenzione di Ginevra del 1949 – sono territori appartenenti o rivendicati da uno Stato sovrano e occupati mediante un azione militare.

Tuttavia la Cisgiordania e Gaza non appartengono e non sono rivendicati da nessun Stato sovrano.
In particolare i territori della Cisgiordania sono stati occupati dalla Giordania dal 1948 al 1967 (e annessi alla Giordania dal 1950) e da Israele dal 1967 in poi. La Giordania ha rinunciato a ogni rivendicazione sulla Cisgiordania annunciando il dissolvimento di ogni legame amministrativo e legale in data 31 luglio 1988.

Gaza è stata territorio sotto amministrazione militare egiziana dal 1948 al 1967 ; con il trattato di pace tra Israele ed Egitto è stata fissata la frontiera internazionale dell’Egitto con Israele e con il territori da essa amministrati.

Vale la pena di notare che le amministrazioni giordana ed egiziana furono il risultato dell’aggressione militare del 1948 al neonato stato di Israele.

Pertanto tali territori, che non appartengono giuridicamente a nessuno stato sovrano, sono territori contesi sotto amministrazione israeliana e in attesa di destinazione, da definire con un trattato internazionale; quindi non ricadono nella definizione di territori occupati.

Nell’ambito dell’amministrazione sono state definite delle zone di autonomia, riconosciute internazionalmente, dai trattati firmati da Israele e l’Autorità Palestinese.

L’articolo 6 della Quarta Convenzione di Ginevra statuisce che la Potenza Occupante è vincolata ai termini di tale Convenzione solo se esercita le funzioni di governo in tali territori.
Inoltre i precedenti regolamenti dell’Aia del 1907 stabiliscono che un territorio si considera occupato se rimane sotto l’effettivo controllo dell’occupante.
Pertanto il trasferimento di poteri all’ Autorità Palestinese rende difficile caratterizzare la Cisgiordania e Gaza come territori occupati, anche in considerazione del fatto che il 98% della popolazione palestinese ricade sotto la giurisdizione dell’Autorità Palestinese.

La linea di demarcazione tra Cisgiordania, Gaza e Israele corrisponde alla cosiddetta Green Line, la linea di demarcazione dal 1948 al 1967; tuttavia essa non è un confine di Stato ma una linea di cessate il fuoco sancita dall’armistizio di Rodi firmato nel 1949 con la Giordania e l’Egitto.

Israele ha un confine di stato internazionalmente riconosciuto con:

Egitto (accordi di pace di Camp David). La zona di Taba in contestazione è stata assegnata all’Egitto tramite un arbitrato internazionale.

Giordania (accordi di pace del 26 ottobre 1994). La linea di confine della Giordania corre lungo il fiume Giordano.

Libano:
Qui la linea di confine non è in contestazione ed è stata avallata e sancita dall’ONU dopo il ritiro dei Israele dal Libano Sud.
La zona delle fattorie di Sheba (che gli Hezbollah – ma non il governo libanese – contestano come appartenente al Libano e pertanto ancora da “liberare”, in realtà è stata riconosciuta dall’ONU come appartenente alla Siria).

Siria:
Il confine di Stato con la Siria non è definito univocamente in alcuni punti (a prescindere dalle alture di Golan) e pertanto dovrà essere fissato con una trattativa tra le parti.

Israele non ha un confine di Stato con i territori amministrati di Cisgiordania e Gaza.

La linea armistiziale non è un confine di stato ma riflette la posizione delle truppe avversarie al momento del cessate il fuoco. Inoltre alcune zone abitate da Ebrei sono state conquistate militarmente durante la guerra del 1948 , prima dell’armistizio (come il quartiere ebraico della Città Vecchia e il Gush Etzion) e pertanto non possono essere definiti Territori Arabi.

Quindi un eventuale ritiro dai Territori Amministrati (Cisgiordania e Gaza) non può avvenire senza una definizione precisa e inequivocabile dei suoi confini e ciò può avvenire soltanto con un accordo fra due Stati Sovrani (Israele e lo Stato di Palestina che tuttavia al giorno d’oggi non esiste ancora).

La frase ritiro dai Territori Occupati in mancanza di una definizione precisa è pertanto un’affermazione ambigua che può avere diversi significati, incluso lo sgombero totale di tutto il territorio della Palestina come era all’epoca della scadenza del Mandato Britannico (e cioè in sostanza alla distruzione dello Stato d’Israele).

Protocolli di Sion

La saga dei Protocolli dei Savi di Sion, il più noto falso antisemita del XX secolo, esposto nella nuova grande Biblioteca di Alessandria d’Egitto. Dopo avere presentato ai visitatori di una mostra sui testi sacri ebraici un’edizione dei Protocolli come fonte di informazioni autentiche e importanti sull’ebraismo, la direzione della Biblioteca ha ceduto alle critiche della stampa di diversi paesi (Italia compresa), e ha tolto dall’esposizione il volume contestato. Ora l’associazione dei Fratelli Musulmani, la maggiore organizzazione fondamentalista mondiale che ha la sua sede centrale in Egitto, chiede le dimissioni del direttore della Biblioteca, accusato di servilismo nei confronti dell’Occidente e di Israele. Cinquecento intellettuali lo difendono in un appello, dove non manca peraltro l’immancabile riferimento ai «legittimi diritti arabi».
I Protocolli sono il presunto «documento» di un piano ebraico di controllo del mondo, compilato secondo le ipotesi più recenti e attendibili in Russia tra il 1902 e il 1903 da ambienti antisemiti russi, da cui passa alla polizia zarista, che sembra non ne sia stata però il committente, sulla base di un testo anti-bonapartista del 1864 dell’avvocato parigino Maurice Joly (1829-1879), cambiando il soggetto del complotto, dalla famiglia Bonaparte agli ebrei, e del romanzo Biarritz (1868) del giornalista tedesco antisemita Hermann Goedsche (1815-1878). Sono pubblicati per la prima volta, in russo, nel 1903 in versione ridotta sul giornale Znamia, quindi nel 1905 come opuscolo a San Pietroburgo. Di qui passano più o meno in tutto il mondo. Che si tratti di un falso è da decenni del tutto ovvio a chiunque abbia studiato la questione.
O, almeno, è ovvio in Occidente. Scrive il professor Menahem Milson in uno studio del 2003 che «quando i Protocolli sono menzionati nei media arabi, sono sempre presentati come assolutamente autentici». Nel 2002 la serie televisiva egiziana «Cavalieri senza cavallo» ha messo in scena i Protocolli nel mese di Ramadan, con indici di ascolto fenomenali in tutto il mondo arabo. Dopo le proteste occidentali, per il Ramadan 2003 diverse stazioni televisive arabe hanno mandato in onda un altro sceneggiato – questa volta siriano, La Diaspora – che nella sostanza ha gli stessi riferimenti e anzi rincara la dose, pur dichiarando in un’avvertenza prima di ogni puntata di non essere basato sui Protocolli.
L’antisionismo arabo spesso usa alla rinfusa argomenti tratti dall’antigiudaismo e dall’antisemitismo occidentali, Protocolli compresi, senza dimenticare l’esistenza di un antigiudaismo religioso specificamente islamico. La miscela è esplosiva. Può esplodere facilmente, anche grazie alla tolleranza di quello che in Occidente si manifesta, come ha dichiarato il filosofo Jürgen Habermas in un’intervista a Le Monde, come «antisemitismo di sinistra sotto forma di amalgama di temi anticapitalisti e antisionisti», unito a un «anti-americanismo che serve agli incorreggibili come copertura al loro antisemitismo». Un autentico complesso antisionista spinge questa sinistra a tollerare benevolmente presso gli “amici” arabi quella che non è una legittima critica a Israele ma un ritorno alle manifestazioni più oscure dell’antisemitismo. E i medici compiacenti alimentano il morbo da cui il mondo arabo dovrebbe semmai essere aiutato a guarire.Trovate notizie particolareggiate su Wikipedia di questi testi che una società civile avrebbe messo al bando, vietata la riproduzione e la vendita perchè profondamente razzisti ed antisemiti.

 

82 Comments

  • utente anonimo scrive:

    secondo me esageri un po’ a voler applicare a un ominide solo un po’ depilato come Giordano, categorie come “logica” e “dialettica”… ;-)

    Hermes

  • AlKhAn scrive:

    “Allora è vero, anzi verissimo che i nostri rossi sono collusi con i terroristi.”

    Beh, non mi sembra una gran scoperta: tra terroristi ci si comprende!

    Saluti

  • utente anonimo scrive:

    Ti sei perso un pezzo. Lui ce li manderebbe, ma disarmati e con la faccia rivolta da una parte sola. Queste sono idee moderne, altroche le tue ;-)

    Mthrandir

  • sanna66 scrive:

    si li accompagnerà Bertinotti con la spillina della pace nella giacca……. e come capo delegazione la Menapace…….. con Vendola e Pecorone Scanio che mettono i fiori nei cannoni, ma per favore che la finiscano………………

    ma in che mani siamo caduti???????

    antonio

  • EleonoraM scrive:

    Già, già… se prima era solo una idea, ora abbiamo la conferma. Obiettivamente peggiorano di giorno in giorno.

  • perlas scrive:

    La contraddizione al potere!

    Bisquì, grazie per il tuo supporto tecnico ai miei post! :-)))

    Perla

  • ago86 scrive:

    Da questi tizi non mi aspetto null’altro. E mi dispiace immensamente per tutti coloro che sono impiegati nelle missioni di pace. Non meritano un governo così. O meglio, il governo non merita quei coraggiosi.

  • utente anonimo scrive:

    tanto per farvi ghignare…

    nell’ufficio dove lavoro un collega ha velenosamente (lo capisco) detto che il fasullo governo attuale è in ambasce per il voto sul finanziamento della missione in afganistan. il soliti trinatriciuti hanno cercato di puntualizzare che la missione in afganistan è santificata dall’onu e che quella in irak , no.

    il sottoscritto ha allora detto le testuali parole: “se non lo sapete , ci deve essere da qualche parte un pezzo di carta targato onu che autorizza le missioni di pace in irak….”

    uno dei trinatriciuti ha cominciato a sbuffare come i bambini quando sono arrabbiati e non sanno se urlare o piangere….

    che cosa ridicola.

    un adulto su 40 che si comporta come un bambino di 4….

    ma il comuinismo rammollisce anche il cervello?

    un mau puntualizzante

  • EleonoraM scrive:

    Si mau, rammollisce il cervello e lo sappiamo bene.

    Ago,concordo con te, questo governo non merita di avere grandi uomini al proprio fianco.

  • Wellington scrive:

    Era solo questione di tempo…

  • utente anonimo scrive:

    bella questa, l’ho trovata sul sito di uellinton… chissà se è ancora viva!

  • utente anonimo scrive:

    Provero’ a chiedere al mio amico Maroun se e’ viva… Pensa che i cristiani ce l’hanno ancora con Israele perche’ li ha abbandonati alla Siria… probabilmente ora stanno cambiando idea.

    Lo PseudoSauro

  • Wellington scrive:

    Chissà invece se è ancora in Libano oppure ha preferito trasferirsi in un paese non complice di teocrazie e terroristi.

    In tal caso spero non sia venuta in Italia. Dalla padella nella brace.

  • piergiuseppe scrive:

    Anni ‘60, bassa comasca.

    I democristiani venivano chiamati “cü de legn” (culi di legno) ed i comunisti “cò de legn” (teste di legno): saggezza popolare.

    Saluto.

  • utente anonimo scrive:

    A me basterebbe intanto che la gente venisse a sapere e riconoscesse queste affermazioni:

    1) l’ONU non ha ancora dichiarato come gruppo terroristico gli hezbollah, a dimostrazione delle inclinazioni mediorientali

    2) I santi hezbollah si sono distinti per una serie di azioni…facendo un paragone è come se gli svizzeri varcassero il confine italiano e venissero a rapire italiani, in alternativa lanciano un po’ di missili katiuscia, in alternativa gruppi di 30 uomini varcano il confine armi in pugno in motocicletta sparando a chi capita in territorio israeliano (donna bambino uomo o militare)

    3) i katiuscia lanciati dagli hezbollah non sono quelli che l’iran ha comprato dalla russia mesi fa….l’onu però dimentica di farsi mostrare i missili dall’iran

    D’altra parte la Russia della Gazprom centralizzata che entra liberamente nel mercato italiano grazie a Prodi ha proprio piacere che medioriente (o anche Algeria) si distanzi dall’europa tanto quanto che l’attuale crisi israeliana faccia skizzare il petrolio a 80 dollari al barile.

    Ma il terrorismo che finora si è contrapporto all’america non ha fondamenti nell’alleanza franco tedesca-russa e cinese (quella degli schroeder alla gazprom, delle armate cinese e russa che si esercitano insieme, dei Meyssan che sostiene i terroristi in visione dell’allenaza sopradetta….Meyssan è il principale stravolgitore del 911 proprio per quanto detto).

    Ed i siti complottisti che fanno?

    Sono impanicati, e non stanno dietro agli eventi anche perchè il loro scopo è scaricare la colpa a Bush berlusconi.

    Il secondo ora non fa + nulla, l’altro si sente meno.

    Eppure gli eventi avanzano e scusare i terroristi o non manifestare per le loro guerre diviene sempre + difficile (immagino che Giordano andrà in piazza contro i katiuscia libanesi vero?!)

  • grendel00 scrive:

    Basti questo piccolo particolare: l’ONU, organizzazione nata anche per evitare futuri genocidi (e si vede…) non ha MAI commemorato l’olocausto, fino all’anno scorso.

  • liberoconcetto scrive:

    All’anonimo vorrei aggiungere un dettaglio: l’ONU ha chiesto l’eliminazione dell’organizzazione militare degli hezbollah. Il che fa ben comprendere che se gli hezbollah non lo hanno fatto la condanna terroristica diviene ovvia conseguenza deduttiva.

    In ogni caso hai ragione non esiste una condanna come gruppo terroristico da parte dell’ONU.

    Sul post di Bisqui che dire?

    Verdi, Rifondazione, e comunisti italiani continuano a mostraere la loro vera natura a tratti filo terrorista: le foto che ritraggono diliberto in visita ufficiale dagli hezbollah sono racapriccianti.

    Ma ormai siamo abituati ai due pesi e due misure. La sinistra ha condannato Israele, punto.

    Non conoscono la storia, a mio parere non hanno nemmeno analizzato lo sviluppo degli eventi fra Israele e Libano, cionostante condannano. E lo fa anche un organismo monocellulare come Paolo Cento, ma ci rendiamo conto che non hanno una mente?

    Ancora non ho visto una conferenza stampa del nostro ministro della difesa, nessuna unità dio crisi. Solo dichiarazioni parziali caratterizzate da un semplicismo che fa venire i brividi un po’ a tutti.

    Bisqui, la tua esperienza in campo è pachidermica. Diimmi se sono un coglione, o se pè vero che questo immobilismo del nostro esecutivo è inusuale?

  • Bisqui scrive:

    Hermes, Alkhan, Mthrandir, Sanna, Elly, Perla, Ago

    Questo è un governo di terroristi, ne abbiamo le prove tangibi. Non solo sono terroristi ma sono anche degli inetti, vigliacchi, viscidi senzabretelle.

    Adesso che i cattivi sono quelli ai quali puntavamo sempre il dito, se ne stanno zitti e fanno finta di non esserci. Questo silenzio è assordante e la gente dovrebbe, spero, finalmente capire.

  • Bisqui scrive:

    Sauro,

    noi sappiamo bene come sono le cose li, vero? Abbiamo ancora tanti amici che ci tengono informati sui fatti veri e non sulle menzogne che raccontano i sinistri.

    Wellington,

    spero per lei che non sia in europa ma che sia in USA o Canada.

    Pier,

    azzeccatissimo

    Grendel,

    sull’ONU abbiamo un’affinità di idee impressionante :-)

    Anonimo e Libero.

    Con la risoluzione n°1559 L’ONU impose al governo libanese il disarmo delle milizie. Risoluzione mai rispettata perche “L’esercito di dio” è parte integrante del governo libanese.

    I nostri sinistri che odiano le armi non hanno mai fatto manifestazioni oceaniche, simposi, scassamenti di palle su tutti i media, televisioni, volantini, porta a porta e chi ne ha più ne metta, per condannare la mancanza del rispetto delle risoluzioni ONU.

    E’ palese che i sinistri appoggiano il terrorismo in tutti i modi, anche non fare nulla come in questo momento è un appoggio passivo all’aggressione dell’iran ad israele. Parlo di appoggio all’iran perchè i due gruppi terroristici sono alleati sotto l’egidia dell’ex Persia che fornisce loro le armi e l’addestramento.

    Nel loro cieco odio per l’occidente i rossi si alleano con chiunque pur di veder distrutto questo continente. Nella loro testa vige un solo volere, se non possiamo possedere l’europa allora meglio che sia distrutta.

    Ecco il motivo del loro appoggio a tutto il terrorismo, l’appoggio al nucleare dell’iran, a quello della corea del nord. Tutte le loro mosse sono mirate ad un’unico scopo, raggiungere il potere o distruggere tutto.

    Quello che hanno sempre fatto ovunque…la storia, quella vera, insegna.

  • arduous scrive:

    “Con la risoluzione n°1559 L’ONU impose al governo libanese il disarmo delle milizie. Risoluzione mai rispettata perche “L’esercito di dio” è parte integrante del governo libanese.

    I nostri sinistri che odiano le armi non hanno mai fatto manifestazioni oceaniche, simposi, scassamenti di palle su tutti i media, televisioni, volantini, porta a porta e chi ne ha più ne metta, per condannare la mancanza del rispetto delle risoluzioni ONU…”

    Attenzione caro a metterla sul piano del rispetto delle risoluzioni onu perché c’è qualche staterello nato dal nulla che non ne rispetta una che sia una dal 1948!!!

  • arduous scrive:

    e naturalmente questo dovrebbe farti capire di che pasta è fatto un governo che pone oggi, come pregiudiziale per stabilire una tregua, il rispetto di una risoluzione quando esso stesso con le stesse risoluzioni ci si è sempre pulito il c..o!

  • Bisqui scrive:

    Arduous,

    con le risoluzioni dell’ONU i primi a pulircisi il culo sono stati i palestinesi, Punto.

    Il tuo sostegno al terrorismo è palese, visto che difendi i terroristi che sono in Libano e che non sono palestinesi.

  • Bisqui scrive:

    Per chi non lo sapesse :

    La risoluzione nº 181 dell’ONU in data 29 novembre 1947 prevede per la Palestina (Plan of Partition) la costituzione di due Stati …

    Arduous, parla del 1948, periodo successivi a quella risoluzione e dopo l’aggressione degli stati islamici al neo costituito israele.

    Come al solito i rossi stravolgono la verità e ne raccontano solo la parte che interessa loro.

    Arduccio,

    lo sappiamo che sostieni i terroristi, non darci altre prove.

    Se il tuo sostegno fosse veramente per uno stato palestinese ti daresti da fare per il rispetto della 181, tutto inizia da lì.

  • utente anonimo scrive:

    ardus, se tu dicessi :”odio i maledetti giudei” saresti più coerente…

    un mau puntualizzante

  • arduous scrive:

    manicomio mau, io sono un terrorista moderato, mi limito a dichiarare che schifo i sionisti e tutti coloro che li appoggiano!!!

    dei giudei così come dei musulmani, dei cattolici, dei buddisti, degli animisti etc etc non me ne può fregare una cippa…

  • arduous scrive:

    Bisquì, te manco ti rispondo perché mi dimostri un’ignoranza tale sull’argomento risoluzioni da far rabbrividire… l’olp aveva già implicitamente accettato la 181 così come stava per farlo (discutendo sull’ipotesi referendum) la stessa hamas ma evidentemente una cosa del genere non conviene per prima ad israele stessa. chissà perché…

  • Bisqui scrive:

    Questo è l’originale della risoluzione ONU 181

    http://daccessdds.un.org/doc/RESOLUTION/GEN/NR0/038/88/IMG/NR003888.pdf?OpenElement

    questa è la stessa ma con la mappa

    http://www.mfa.gov.il/MFA/Peace%20Process/Guide%20to%20the%20Peace%20Process/UN%20General%20Assembly%20Resolution%20181

    Come si può vedere non è cambiato nulla da allora in quei territori ma i palestinesi ed i rossi continuano questa guerra contro Israele.

    L’ipocrisia degli uni e degli altri è evidentissima se si consultano i documenti ufficiali e non ci si fa infinocchiare dai media nazionali (controllati dalla destra, tono volutamente polemico) e dalle dichiarazioni volutamente false dei rossi

  • Bisqui scrive:

    Arduous,

    non rispondi perchè non hai argomento. Svelata la bugia non ti resta nulla.

    Dal 1948 in poi gli aggressori sono stati solo gli islamici, punto. Dici bene, come mai adesso che si cominciava a discutere sono stati rapiti 3 solddati israeliani?

    Guarda caso da due gruppi terroristici che fanno capo all’iran, che come ho già detto li sovvenziona ed addestra. Guarda caso un’azione coordinata da sud e da nord.

    L’Iran è quello stesso paese che voi difendete stenuamente. Non sono così cretino da non sapere che 2+2 fa quattro e conosco molto bene quelle zone e quella gente per affermare che è come dico io. Tu stai cercando di alzare una cortina fumogena sui fatti reali, stai cercando di confondere le acque. E’ il tuo compito, lo so sei pagato dal partito per questo ma la festa è finita, arriva sempre il momento per la verità. Quel momento è arrivato per l’URSS, arrivera per Cuba è arrivato per la Cambogia ed arriverà anche per voi. Il cammino della verità è implacabile, lento ma implacabile e prima o poi arriva, ficcatevelo in testa.

    Vi potete salvare solo se cominciate a raccontare la verità, altrimenti come minimo le figuracce si sommeranno una dietro l’altra.

  • parsifal26 scrive:

    Non serve a nulla colpire il Libano. Occorrerebbe fermare gli sponsor di Hamas e Hezbollah che stanno a Damasco e Teheran.

    Chissà che non si crei l’occasione per farlo: se si deve fare una guerra è meglio che sia adesso, quando l’Iran non ha ancora la bomba atomica

  • arduous scrive:

    eheh Bisquì, tu di risoluzioni conosci solo la 181, io se permetti ne conosco qualche migliaia tra cui le famose 194 e 242 che tanto ma tanto tanto danno fastidio ai tuoi amichetti sionisti.

    bello quel fatto che dal 1947 non è cambiato nulla eheh… amico, guarda bene i confini attuali, forse non coincidono proprio bene bene con quella carta…

    a te parsifal: perché aspettare che si crei l’occasione? inventiamocela, sono 60 anni che noi sionisti agiamo così, perché dovremmo cambiare tattica proprio adesso?

  • Bisqui scrive:

    Arduous,

    continui ad ignorare che gli aggressori sono stati per primi gli islamici. Le tue risoluzioni non valgono nulla, se conoscessi un pò di diritto te ne accorgeresti.

    I confini non sono gli stessi? Giusto, la terra conquistata con una guerra non si riconsegna, bisogna pagare i danni, o vale solo per l’Italia?

    Tu sai che territori Italiani sono stati consegnati ai comunisti slavi dopo la seconda guerra mondiale, si?

    Che il diritto è solo a vostro vantaggio? Avete perso, avete sempre perso, non avete vinto mai nè con la politica nè con le guerre, ficcatevelo in testa. Sbagliate sempre e chi ci rimette sono solo i civili, evidentemente più di 100 milioni di morti non vi hanno insegnato nulla. E adesso state ancora una volta dalla parte sbagliata, difendete l’indifendibile e pretendete di avere ragione quando ragione non avete.

    Il risultato della vostra politica fallimentare è sotto gli occhi di tutti, avete seminato odio e distruzione ovunque senza mai ottenere un risultato positivo, ficcatevelo bene in testa. Siete l’emblema del fallimento.

  • Bisqui scrive:

    E questa è la 242 :

    http://daccessdds.un.org/doc/RESOLUTION/GEN/NR0/044/13/IMG/NR004413.pdf?OpenElement

    entrambe del 1948. Arduous ancora ignora il 1947. lui fa partire tutto dal 1948 perchè così evita di raccontare cosa hanno deciso all’ONU nel 1947. Leggetevi le risoluzioni menzionate da lui e ditemi chi è fazioso o ignorante

  • utente anonimo scrive:

    L’ignoranza è una brutta bestia, vero cari sinsitrati?

  • arduous scrive:

    veramente la 242 famosa è quella del 67… caro, guarda che io non ignoro un bel nulla. ho studiato persino i vagiti di teodoro hertzl, mica come quell’amico nostro ch’era solito fare dei bei copincolla integrali sul suo blog senza mai citare la fonte.

    ad esempio so pure, come ben pochi di voi (anzi nessuno di voi) che israele ha sempre attaccato per primo (a parte forse il kippur) facendosi sempre passare per aggredito, e questo fin dal 1947.

    guarda Bisquì, i libri ci sono, scritti da arabi, da israeliani e da storici neutrali: prima di esprimersi a vanvera bisognerebbe leggerli e studiarli ma, a quanto vedo, son cose che voi non siete soliti fare.

  • Bisqui scrive:

    Arduous,

    nel ‘67 non può esserci una 242 perchè le risoluzioni sono progressive. Il sito dell’ONU non riporta nulla di quello che dici. I link che ho messo sono ufficiali e non tarocchi come vorresti far passare.

    Passare per vittime è un classico del vostro modo di comportarvi e non solo vostra. Infatti andate molto d’accordo con i terroristi. Lanciare il sasso e nascondere la mano è una tattica che può imbrogliare chi non vi conosce.

    I libri ai quali fai riferimento sono stati letti e riletti, peccato che ti sei dimenticato di dire che gli autori sono di area di sinistra e non fanno riferimento a nulla di ufficiale ma ai soliti sentiti dire ed impressioni personali.

    Dovresti leggerti qualche post di Wellington che smonta e fa a pezzi le teorie che menzioni.

    Non perdete il vizio di sentirvi superiori vero? Non sai quanto ho goduto a vedere le vostre facce incredule quando è caduta l’USRR la vostra superiorità andata in fumo. Io aspetto, succederà di nuovo, non avete scampo perchè vi scavate la fossa da soli con le vostre menzogne.

  • Bisqui scrive:

    A parte che il tuo link non funziona, mi sarei meravigliato del contrario, questa è la corretta interpretazione della 242.

    Non si può mettere un numeretto ignorando completamente tutto quello che è successo prima.

    Siamo alle solite, sei arrivato al 1967 dimenticando che in mezzo ci sono tanti altri anni e che nel 1949 c’è un’altra risoluzione che sancisce definitivamente quali sono i confini.

    Vuoi capire o no che i tuoi amici terroristi hanno perso una guerra? Vuopi capire o no che il diritto internazionale vale per tutti e non solo per i tuoi amichetti?

  • Bisqui scrive:

    E questa è parte della verità che voi non raccontate mai :

    http://it.wikipedia.org/wiki/Risoluzione_242

  • arduous scrive:

    Bisquì, un consiglio? prenditi una bella vacanza, stai sragionando… rilassati, goditi il fresco della finlandia e poi ne ridiscutiamo… ciao

  • Bisqui scrive:

    E questo è il link corretto

    http://daccessdds.un.org/doc/RESOLUTION/GEN/NR0/240/94/IMG/NR024094.pdf?OpenElement

    Solo che hai dimenticato di dire che questa risoluzione non è stata stata votata dall’assemblea generale ma dal dipartimento di sicurezza dell’ONU. Infatti questa risoluzione è stata portata davanti al tribunale internazionale perchè viola le leggi del diritto internazionale.

  • Bisqui scrive:

    Ardù,

    la derisione dell’avversario politico a me fa un baffo. Le puoi provare tutte ma la verità è li scritta su documenti ufficiali che tutti possono leggere. Non esprimo opinioni personali, riporto quello che l’ONU ha deciso e le sue decisioni vanno dal 1947 ad oggi.

    La gente leggendo te potrebbe pensare che ci sono solo state 3 risoluzioni. Sbaglia a crederti perchè insieme alle quasi 100 risoluzioni ci sono i trattati armistiziali delle 3 guerre ed il diritto internazionale.

    I tuoi amici hanno messo le firme sui documenti armistiziali e come tutti gli sconfitti hanno dovuto mollare il territorio perso.

    Hanno perso, come hanno perso la guerra tanti altri, rimettendoci la terra. Quella stessa terra che l’Italia ha perso a vantaggio della slovenia e della croazia.

    Ficcatelo in testa, gli islamici hanno perso, perso. Se non hai capito te lo ripeto, perso una guerra, 2 guerre, 3 guerre e si stanno preparando a perdere la 4° se non la smettono.

    Il Sinai e la valle della Bekaa sono state riconsegnate ai rispettivi proprietari con accordi privati tra stati. Gli unici che non hanno fatto rivendicazioni sono stati i giordani che sconfitti hanno perso tutta la cisgiordania.

    Puoi raccontare pallle a chi ti pare ma a me no, lì ci sono stato e tu lo sai bene.

    Come sai bene che i tuoi amici hanno talmente tanto rotto le palle che i giordani stessi li hanno cacciati di casa. Te lo ricordi che i palestinesi ci hanno rimesso 10.000 soldati nel famoso settembre nero, vero?

    Così come ricorderai che sono stati cacciati dal Libano subito dopo e dalla Tunisia in seguito.

    Adesso anche gli Egiziani hanno fatto un bel muro per isolarli. Ci sarà un motivo o sono impazziti anche loro? Muro che gli amici tuoi, rispettosi dei confini hanno fatto saltare e sono stati presi a fucilate dai soldati egiziani.

    Ma questo te ne guardi bene dal raccontarlo vero?

    Suggerisco a tutti di leggersi gli aggiornamenti, per farsi una visione d’insieme del problema.

  • utente anonimo scrive:

    ardo, Bisquì è troppo signore per dirtelo, quindi lo dico io.

    tu sei solo un coglione nazista ignorante.

    la realtà è una sola. Israele combatte per sopravvivvere.

    se a te questo non va bene, sono affari tuoi.

    se vedi un ebreo per strada e automaticamente ti viene il desiderio di saltargli addosso, provaci.

    magari ti metterà la testa nel posto giusto, cioè te la infilerà nel sedere.

    e come tutti quelli della tua categoria ti metterai a frignare…

    un mau puntualizzante

  • utente anonimo scrive:

    Il re ashemita Hussein di Giordania fece fuori un bel po’ di palestinesi. Ma dato che si trattava di un monarca arabo nessuno fiatò. Assad senior di Siria fece fuori un altro bel po’ di palestinesi. Ma anche qui nessuno fiatò per le stesse ragioni di cui sopra.

    C’è tanto di quella terra in Arabia saudita che non sanno nemmeno dove metterla, ma nessuno cede niente, nemmeno una striscia e tutti si sono serviti dei palestinesi come “bandiera” di protesta contro lo stato ebraico.

    Il problema dei problemi è che Israele è la vera soluzione del problema palestinese. E questi scellerati invece non sono mai stati capaci nemmeno di fare i loro interessi! Arafat tenne il suo popolo nella merda, facendo saltare gli accordi del 2000. Abu Mazen è un incapace e Hamas non mira solo alla soppressione di Israele, ma anche del futuro cosiddetto stato palestinese: contenti loro! Avranno quel che si meritano.

    Nessie

  • arduous scrive:

    Guarda ch’io non derido, dico sul serio. Mi sa che non ti rendi conto di quello che scrivi.

    Prima mi dici che “nel ‘67 non può esserci una 242″ (vedi commento 35) al che io ti rispondo mostrandoti il link:

    http://daccessdds.un.org/doc/RESOLUTION/GEN/NR0/240/94/IMG/NR024094.pdf?OpenElement

    mi rispondi al 38 con “A parte che il tuo link non funziona, mi sarei meravigliato del contrario…” per poi dire successivamente:

    E questo è il link corretto

    http://daccessdds.un.org/doc/RESOLUTION/GEN/NR0/240/94/IMG/NR024094.pdf?OpenElement

    boh, a me sembrano identici… rilassati fratello, non mi diventare matto come il mezzo keniano sotto!

  • AlKhAn scrive:

    Mah… io so solo una cosa: come diceva circa 10 anni fa mio padre… “bisognerebbe lasciare che si ammazzino tra loro come gli scarafaggi che sono… e poi buttare 1 o 2 atomiche per ripulitre bene anche il resto…”

    Non credo ci sia altro da aggiungere: solitamente voi, della spazzatura, cosa ne fate?

    Saluti

  • Bisqui scrive:

    Ardù,

    copia il tuo link e vedi quello che succede. Sarò stato sfortunato, magari proprio in quel momento il server era down.

    La puntualizzazione sulla 242 te la ho già fatta. La differenza è tra parlamento e commissione, le diciture corrette sono :

    A) General Assembly

    B) Security Council

    ai quali per completezza d’informazione si aggiungono :

    C) Economic and Social Council

    D) Trusteeship Council

    ed

    E) International Court of Justice

    Ardù, ci vendiamo come risoluzione assoluta una risoluzione di una commissione, c’è una bella differenza non trovi?

    Comunque rimane il fatto che i patti armistiziali firmati dai palestineri rispettavano i confini post bellum e non pre bellum.

    Ti riesce difficile ammetterlo?

    Nessie,

    Infatti, nessuno parla di Sabra e Chatila 2 dove i siriani finirono il lavoro iniziato dai cristiano maroniti. Nessuno dice che quel 2° massacro fù peggiore del primo. Se fate una ricerca in lingua italiana troverete grossissime difficoltà a trovare notizie soddisfacenti e già questo vi dovrebbe mettere dei dubbi.

    Barbara è riuscita a trovarne, quando trovo il post lo metto tra gli aggiornamenti.

  • Bisqui scrive:

    Ho aggiunto negli aggiornamenti il link al secondo massacro si Sabra e Chatila

  • utente anonimo scrive:

    Vedo che bisogna rifare tutta la storia della crisi mediorientale dal dopoguerra… ma non ci sono i libri per queste cose?

    1) l’ONU non considera Hitzballah un’organizzazione terroristica:

    Vero, com’e’ vero che la Libia doveva assumere – o ha assunto – la presidenza della commissione per i diritti umani. Che ci dobbiamo mettere l’etichetta con su scritto “TERRORISTA” per capirlo? Sono mesi che tirano razzi sulle case nella zona di confine… sono anni che fanno la guerra a tutto cio’ che non sono loro in Libano ed Israele… per tutte le convenzioni chi tira deliberatamente su obiettivi civili e’ un criminale di guerra. Punto. qualcuno ha mai vista la bandiera di Hitzballah? Che ricordo essere un partito armato foraggiato da Siria e Iran – c’e’ un mitra in un pugno… non una “rosa” un “mitra”. L’ONU e’ da quando esiste che fa ridere i polli, quando non aiuta deliberatamente i terroristi.

    Lo PseudoSauro

  • arduous scrive:

    lasciamo perdere le risoluzioni onu che per uno che vuole discutere dell’argomento israele-palestina non conoscere, almeno fino a stasera, la 194/48 e la 242/67 è cosa assai sintomatica.

    tu, come quasi tutti i prosionisti, continui con questa menata che gli arabi hanno perso le guerre e che quindi devono cedere territorio portando ad esempio l’italia con l’istria.

    ma avete mai calcolato, con tutti gli sconquassi che mussolini è stato capace di creare innescando una guerra mondiale, quanto territorio ha dovuto materialmente cedere l’italia ai vincitori della guerra?

    quanto sarà, l’un per cento? ti rendi conto che israele oggi occupa e quasi pretende, in un modo o nell’altro, il 100% dei territori?

    Bisquì, la storia insegna che i sionisti (bada: sionisti non ebrei tout court) sono falsi e spergiuri. che nel 1948 possedevano solo il 6% della palestina (il 6% hai capito bene) e a stento superavano il 30% in quanto a popolazione.

    sono diventati padroni del tutto preparandosi allo scontro formando un esercito potentissimo mentre i beduini palestinesi dormivano beati senza manco accorgersi di cosa gli stava preparando l’amato vicino sionista.

    e la storia continua ancora oggi: se la terza potenza nucleare mondiale, uno degli eserciti più potenti del mondo vuol farmi credere che teme per la sua esistenza in virtù dei quattro razzi katiusha posseduti dal nemico straccione, beh io penso che questi voglia prendere per i fondelli me, suo potenziale alleato occidentale, e con me il mondo intero (tra cui ci sei anche tu)…

  • utente anonimo scrive:

    Bisqui’: fino l’insaccato ha detto a Pietroburgo che Hitzballah va disarmata… non capisco dove stia il problema. Ma questi stanno al governo o all’opposizione? Che si mettano d’accordo tra loro.

    In Libano sono stati colpiti obiettivi strategici; purtroppo anche un pulmino con 25 persone di cui 15 bambini.

    Ma in Israele i morti ammazzati dal partito di dio sono ormai migliaia… e cche’ devono fare? Se gli attacchi vengono dai Territori devono abbozzare in quanto sono interni, ma se vengono da uno stato sovrano sono legittimati dal diritto internazionale a reagire senza alcun preavviso. L’avessero fatto prima si sarebbero risparmiate molte vite umane, ma la situazione politica non era ancora matura.

    Infatti Hitzballah e’ solo una delle componenti della societa’ libanese la cui maggioranza e’ divisa tra cristiano-maroniti e drusi. Ma guarda un po’ il caso questi non contano pressoche’ niente. Sono quelli delle recenti manifestazioni di Beirut, per intenderci. Tutti quanti auspicavano un’invasione USA che li liberasse dai siriani e dai talebani nelle varie salse… nota bene che anche i drusi sono una varieta’ di musulmani e, mentre prima si scannavano allegramente tra di loro, hanno trovato un accordo dopo la guerra civile e si sono giurati reciprocamente di non combattersi piu’… Roba che noi in Italia aspettiamo da tutto il dopoguerra. Infatti questi sono i risultati.

    Lo PseudoSauro

  • arduous scrive:

    vedi? questo pseudoqualcosa è un altro che evidentemente non si rende conto di quello che scrive: “per tutte le convenzioni chi tira deliberatamente su obiettivi civili e’ un criminale di guerra. Punto.”

    aeroporti, autostrade, centrali elettriche, quartieri centrali di una capitale di uno stato estero cosa sono per lui e per i sionisti cari a lui?

    amico fammi un favore però, se mi devi rispondere che dietro questi obiettivi si nascondono i terroristi riaparmiami la menata, trincerandoti dietro un salutare silenzio, preferisco essere ignorato…

  • arduous scrive:

    vabbè risparmia fiato e tastiera, l’hai già fatto…

    “In Libano sono stati colpiti obiettivi strategici; purtroppo anche un pulmino con 25 persone di cui 15 bambini. “

  • utente anonimo scrive:

    Arduous: non mi pare che sia in discussione il diritto all’esistenza dello stato d’Israele che ormai solo gli stati arabi si ostinano a disconoscere… con sole cinque eccezioni. L’Italia lo riconosce e tu sei italiano, o sbaglio?

    Mussolini, per tua informazione e’ stato l’artefice della Pace di Monaco, disonorevole quanto si vuole, ma e’ ben altra cosa che l’aver scatenato una guerra mondiale. Ma che Storia hai imparato tu?

    Le risoluzioni dell’ONU ormai “fanno fresco” a dispetto dell’ “alto valore morale” strombazzato da Annan. Sono state 57 quelle contro Israele dalla sua contestata esistenza e si e’ dovuto attendere l’anno scorso per leggerne una (ridicola) che condannava la controparte. Questo culto per la legalita’ mi puzza un po’, soprattutto quando si considera normale sprangare i carabinieri in Italia o inviare loro “regalini” vari. Che ci vuoi fare, qui siamo un po’ manichei…

    Quanto all’estensione del territorio d’Israele e il “falsi e spergiuri” basterebbe una risata, ma visto che ho tempo ti raccontero’ quella del rabbino che ando’ dal pascia’ turco e compro’ a peso d’oro – pagandola 20 volte il suo valore – la terra che da circa 5 – 6 mila anni era appartenuta agli ebrei sloggiati da romani e arabi. Questa terra comprendeva anche quasi tutta l’attuale Giordania ed era 3 volte tanto quella che occupa Israele ora.

    Continuo a domandare: ma dove ti documenti, su topolino?

    Quanto agli “spergiuri” gente che giura fedelta’ allo stato nazionale e poi non vede l’ora di annettersi ai paradisi socialisti, ne abbiamo avuti in Italia almeno 5 volte quelli che eventualmente stanno in Israele.

    Non e’ proprio possibile discorrere su qualcosa che non sia falsificato, o vi siete riscritto pazientemente proprio tutto?

    Lo PseudoSauro

  • Bisqui scrive:

    Ardù,

    ma perchè continui imperterrito a negare l’evidenza. Non ho espresso opinioni, è due ma ho riportato le risoluzioni che tutti possono leggere. Non ho riportato testi ripresi da chissà dove ma dal sito ufficiale dell’ONU, vuoi far passare per bugiardi anche loro?

    Tu dici : ma avete mai calcolato, con tutti gli sconquassi che mussolini è stato capace di creare innescando una guerra mondiale, quanto territorio ha dovuto materialmente cedere l’italia ai vincitori della guerra?

    quanto sarà, l’un per cento?

    - Ti rispondo, Gli islamici hanno scatenato una guerra? L’hanno persa? Hanno perso dei territori? li hanno persi o no?

    Il Sinai e la Bekaa sono stati riconsegnati con trattative tra stati dopo una risoluzione 242 ONU? Israele ha rispettato quella risoluzione? A chi consegnava gli altri territori se la palestina ancora non esiste come stato?

    Invece di fare la guerra si potevano costituire stato e reclamare il giusto diritto.

    La Cisgiordania è della Giordania si o no? Che la Giordania non abbia rivendicato quei territori non ha nessun motivo per il quale appellarsi. Quello è deserto e chiunque non lo vorrebbe.

    Il 100% che dici tu è falso, ad Oslo era stato offerto il 98% di tutta la palestina ma Arafat ha rifiutato perchè voleva tutto, vogliamo girare la frittata?

    Perchè racconti menzogne, basta farsi un giro per internet su siti ufficiali e la verità viene a galla.

    Basta con le bugie, non vi crede più nessuno e la dimostrazione è proprio nei fatti attuali, nessuno prende le parti dei terroristi. Anche la Russia si è stufata dei palestinesi e tra un pò anche la Cina. I giordani e gli Egiziani gli sparano addosso, quando la finite di supportare i perdenti ed i dispensatori di odio tra stati?

    Ma nella testolina non ti viene in mente che questa è una manovra per distrarre l’ONU dall’eventuali sanzioni nei confronti dell’Iran, no? Non ti viene? Sei così cieco da non accorgerti che Ham & Hez sono foraggiati dall’Iran e dalla Siria?

    Tu non sai che la valanga di soldi che ogni anno vengono versati da USA, Europa ed Israele invece di essere impiegati per le infrastrutture dello stato sono usati per comprare armi?

    Non ti viene in mente che dal 1948 ad oggi non poteva essere fatto uno stato palestinese, con tutti i soldi che vengono versati in aiuti?

    Non ti domandi come mai i paesi islamici versano si e no l’1% di quello che versano gli altri?

    Chi vuole tenere i palestinesi nell’indigenza, gli Israeliani? Quelli che gli danno, luce, acqua, telefono e lavoro? O gli altri che li tengono ancora dopo 30 anni nei campi profughi?

    Questa è la realta, tu puoi vederne un’altra ma la realtà è come la verità, prima o poi ci si sbatte il naso.

  • Bisqui scrive:

    Ardù,

    ancora coi savi di sion? Lo sappiamo tutti che sono una cazzata scritta da un comunista russo, che sono stati ripresi dai nazisti e che adesso sono pubblicati in tutto l’islam.

    Le menzogne si diffondono alla velocità della luce e guarda caso vengono sempre da una sola parte : i comunisti.

  • utente anonimo scrive:

    Arduous: la mia tastiera non si consuma piu’ del tuo cervello a ragionare sul pallottoliere e poi non sono tirchio quindi una converazione inutile con te la posso anche sostenere.

    Questo “pseudoqualcosa” in Libano c’e’ stato proprio durante il grosso degli scannamenti e di queste cose ne parla con qualche cognizione di causa per aver pure premuto grilletti oltre a picchiare sui tasti come ora. Non che l’esperienza conti qualcosa per gente come voi, se no dopo ‘73 anni di URSS non stareste ancora a rompere i coglioni al mondo con il socialismo.

    In ogni caso le persone meno indicate a fare la morale sono proprio quelle che si richiamano ad ideologie e regimi che hanno fatto qualche decina di milioni di morti…

    Bisqui’: ho scritto ad un mio amico libanese che stava a Pescara, ma mi hanno risposto che era partito per il Libano. Appena ho notizie te lo so dire. Da cio’ che ho sentito non mi sembravano molto dispiaciuti, ma i cristiano-maroniti sono “fascisti”, mica sono delle verginelle sfondate come questi qui. :-)

    Lo PseudoSauro

  • arduous scrive:

    Curatevi, per l’amor di Dio, curatevi…

    Mussolini uomo di pace e il rabbino che acquista tre volte l’attuale palestina…

    israele che rispetta la 242/67

    voi siete totalmente fuori di testa, fuori dal mondo, fuori dalla storia e pure fuori dal manicomio che vi spetta di diritto/dovere…

    addio sul serio Bisquì, fai paura…

  • Bisqui scrive:

    Ardù,

    fino ad ora, a parte qualche divagazione sociologica moralistica non hai portato una prova reale di quello che asserisci. Non hai risposto ad una domanda una, non hai convinto nessuno delle oltre 300 persone che sono passate di qui ieri e delle 21 di oggi.

    Sei l’unico a difendere l’indifendibile. Dal commento n°1 in poi non c’è stato nessuno che ti abbia dato la pur minima ragione.

    Sei come il giapponese sull’atollo sperduto del pacifico che dopo 60 anni ancora faceva la guerra.

    Sei desolatamente solo e mi dispiace perchè non sei uno stupido ma le menzogne fanno questo, ti isolano. Isolano te e chi come te ancora versa bugie come fosse grano da seminare.

  • utente anonimo scrive:

    Capito Bisqui’? Curati perche’ te lo dice un esperto di malattie mentali collettive, oltre che di “pace senza se e senza ma”. Lo dico e lo ridico: per i cretini ci vogliono i lager.

    Lo PseudoSauro

  • utente anonimo scrive:

    Grande post molto chiaro ed esauriente, tranne che nel caso di andare a tutelare gli interessi palestinesi rifondazione manderebbe i nostri militari all’estero con una mano legata dietro la schiena.

  • utente anonimo scrive:

    La cosa più vergognosa è che questa sinsitra nega spudoratamente l’evidenza, ma non si vergogna a supportare i terroristi palestinesi. Dovrebbero vergognarsi…

    Ah Bisqui, grazie del supporto contro i miei visitatori….

    drdan

  • AlKhAn scrive:

    :-O

    Gente, vi stimo massimamente tutti, chi in errore e chi no: in quanto a storia infatti (nonostante i miei studi “classici”) mi sento come la cicca che sto allegramente masticando: da sputare entro breve!

    Saluti!

  • EleonoraM scrive:

    E vabbè, Gino Strada vorrebbe abolire tutte le guerre… qui mi sa che i malati di mente sono altri. Il fatto è che la verità è sempre scomoda, chissà perchè. Intanto sappiamo da che parte sta il governo frodi. Ancora una volta conferma di stare coi terroristi… infondo tra bestie si comprendono.

  • utente anonimo scrive:

    Bisquì, bravo che hai messo tutte le cartine con gli aggiornamenti storici relativi ai territori! Ma qua è come per le cartine del WTC: capisce chi vuol capire. Chi non vuol capire, nega l’evidenza.

    Un solo errore però devo correggerti circa I Protocolli degli anziani Savi di Sion. Non fu invenzione di un comunista ma di un agente segreto russo dell’Okrana, il servizio segreto zarista. Sapevo pure il nome, ma ora l’ho dimenticato. Ho letto il testo integrale con annesse note e noticine. All’origine ci fu il “pogrom” cristiano-ortodosso che con questo mirabile “apocrifo” (mirabile per perversione, of course) ottenne successivamente legittimazione da Hitler, Mussolini, comunisti e islamisti. Cerca su google se non mi credi: se ne è occupato lo storico De Micheli. Ciao

    Nessie

  • Bisqui scrive:

    Vado di fretta,

    grazie a tutti, una sollecitazione : controllate sempre se ci sono aggiornamenti al post, è importante che li leggiate

  • utente anonimo scrive:

    Semplicemente questo governo è costituito dai muezzin di Al Qaeda.

    Forza Israele

    eudora

  • EleonoraM scrive:

    E dalle ultime pare che il mortadella abbia chiesto la medazione dell’Iran. Diliberto minaccia cortei a favore della palestina…

    La mia solidarietà ad Israele.

  • watergate2000 scrive:

    ripassati i commenti da me, in un post striminzito, ma praticamente simile (nella pagina 2 del blog), avrai delle sorprese, ma non troppo.

    ciao,

  • ephrem scrive:

    Come ha accennato Eleonora, e come ho scritto nel mio ultimo post di ieri notte, il Loro presidente del consiglio ha chiesto la mediazione dell’Iran. Mi pareva una barzelletta poi ho controllato ed é tutto “tragicamente” vero, siamo in mano ad una classe politica con un senso dello stato direi fantozziano… a proposito ma Fantozzi l’ex ministro che fine ha fatto? Ci manca proprio…

  • Bisqui scrive:

    Ragazzi,

    la verità è ancora più tragica di come l’hanno riportata i nostri giornali.

    Putin e Bush hanno obbligato il proto a telefonare ai suoi amici terroristi perchè è l’unico che ha “certi contatti”.

    Non sono stati rispettati i canali diplomatici “normali” ma “amicizie” influenti

  • utente anonimo scrive:

    Fantozziano? Criminali e irresponsabili vorrai dire! Prodi è un vecchio cattocomunista eurobabbeo che ricalca le orme di Andreotti. Non vuole mettere Hezbollah nelle liste delle organizzazioni terroriste. Stanno azzerando i vertici del Sismi filo-americano e di supporto alla casa Bianca per mettere su gli amici di Hamas e di Hez. Dulcis in fundo, è fresca fresca la notizia che stanno decapitando i vertici della GdF che indagava su UNIPOL e il sistema cooperativo. Visco ha smentito. Ciò che significa “conferma” in pieno. Signori, siamo al regime!

    Nessie

  • AlKhAn scrive:

    Ahah!

    Un listone di commenti magnifici ed una situazione italiana “macabra” che secondo la mia umile veduta delle cose si può felicemente riassumere con un famoso “chi sa (fare), fa; chi non sa fare, comanda; chi non sa ne’ fare ne’ comandare, sovrintende; chi non sa ne’ fare, ne’ comandare, ne’ sovrintendere… fa il ministro; infine, chi non sa proprio fare nemmeno il ministro, si diverte a fare il presidente del consiglio di un governo di Sinistra”

    Saluti

  • utente anonimo scrive:

    Diliberto più che altro manifesta per i terroristi islamici….

    drdan

  • utente anonimo scrive:

    Quanto meno in questo sito vengono presentate fonti attendibili. Da me presentano come tali links dell’Unità (…) e di aljazeera, la quale specializzata nel diffondere i proclami di bin laden, casualmente si proclama contro Israele…

    PS: ti informo Bisquì, che ora si sprecano gli insulti anche per te… http://drdan1981.spaces.msn.com/blog/cns!D25610181EF37575!3883.entry

  • Wellington scrive:

    Le brutte notizie non vengono mai da sole Bisquì, anche da me alcuni hanno obbiettato a quello che hai scritto sul nuclearizzare l’Iran. Ho ritenuto giusto fartelo sapere.

  • utente anonimo scrive:

    bella sta storia del Circo Prodi: se ho capito bene in pratica Russia e USA ci hanno detto “visto che siete voi i maggiori partner commerciali del lavavetri, vedete di risolvere il casino prima di veder nuclearizzati i vostri clienti”?

    d’altronde, tra terroristi ci si intende: ci avranno mandato D’Elia…

    Hermes

  • perlas scrive:

    Ora non mi resta che continuare a consigliare questo post a tutti.
    :-)

    A presto

    Perla

  • liberoconcetto scrive:

    Bisqui

    Caro amico, le tue considerazioni sul canale Prodi Hezzbollah mi hanno sorpreso, effettivamente non avevo pensato a quel “canale privilegiato”.

    Inoltre vorrei portare alla tua attenzione un fatto che è passato un po’ in secondo piano.

    Prodi ha chiesto la mediazione dell’Iran.

    Ora, io sarò sicuramente limitato, ma tu mi insegni che la mediazione dovrebbe essere condotta da uno stato TERZO, e non da uno stato finanziatore di hezbollah. Ho ragione o torto?

  • lupodigubbio scrive:

    Non è che hai anche del materiale su Haba?

  • utente anonimo scrive:

    PseudoSauro

    PPPPPPRRRRRRRRRRRRRRR

    E’ bastato che ci fossero scaramucce libano Israele che la vera anima pacifinta venisse fuori chiedendo l’invio di soldati italiani a proteggere i terroristi libanesi (che si noti bene sono formazione di governo come HAMAS senza rinunciare alla lotta armata e se ne stanno sbattendo altamente di deporre le armi come richiede il capo di stato libanese).

    Ma in fin dei conti anche qui siamo abituati a deficienti pacifisti con la bomba sotto il corpetto o l’estintore in mano che terrorizzano devastano e occupano portando distruzione e facendo finta di non centrare nulla, i moralisti ed i santi appena possibile.

    Siete della stessa razza dei vostri alleati che volete difendere e non avete la coerenza o l’intelligenza o la coscienza per capire che richiedere la pace da israele significa soprattutto richiedere la pace per israele (israele da una parte e dall’altra iran siria egitto palestina siria libano arabia saudita ecc…dall’altra).

    Ma in fin dei conti da chi fa finta di niente nei confronti di una societa razzista come la palestinese non c’è niente da aspettarsi.

    Difendete la società palestinese basata sulla multirazialità arabo e basta quando la società israeliana è bastata su cristiani ebrei e arabi.

    I fascisti che difendono gli ebrei…mo questa me la segno.

    I comunisti di estrema sinistra che difendono i nuovi razzisti.

    Questa si che è bella. Proprio come all’inizio della seconda guerra mondiale quando mamma russia finanziava Hitler.

  • liberoconcetto scrive:

    Ora studi per bene il tuo post, poi ne costruisco uno simile sul mio blog.

    Bravo Bisquì.