Militari e dintorni 3 : Due grandi battaglie condizionate dallo stesso errore tattico

(attenzione post lungo)

IL METAURO ( 207 A.C.) Ovvero IL TRASIMENO VENDICATO

E’ interessante porre a confronto lo svolgimento preliminare di queste due battaglie non tanto per gli effetti che esse ebbero sul corso della seconda guerra punica, effetti che furono molto diversi fra loro, quanto perchè ad uno schieramento avvolgente, predisposto, di stto respiro al Trasimeno, fu opposta una doppia manovra di disimpegno nel tempo e nello spazio prima e di congiungimento di forze poi, al Metauro.

Se esaminato da un punto di vista strettamente militare il Trasimeno fu una battaglia imposta ai cartaginesi da immediata necessità  di evitare un pericolo incombente, preparata da Annibale rapidamente più come tentativo e forse senza eccessive illusioni di riuscita, condotta magistralmente non appena si verificarono le condizioni sperate ma senza quell’ impegno temerario e geniale di manovra programmata che invece caratterizzò l’operato di Caio Claudio Nerone per il Metauro.

In comune le due battaglie hanno un fattore decisivo per entrambe: la mancata osservazione del nemico.

Al Metauro il vero sconfitto fu Annibale e prima ancora che sul piano politico lo fu su quello militare.

La Battaglia del Metauro si svolse in quattro tempi successivi:

1) Sganciamento romano inosservato dal campo di Annibale a Canosium in Puglia.

2) Lunga, faticosa ma rapida marcia romana di avvicinamento da Canosium al Metauro.

3) Riunione delle forze consolari romane di Caio Nerone con quelle di Marco Livio Salinatore.

4) Battaglia campale contro Asdrubale in prossimità  del Metauro.

Ma di questi quattro tempi quello che più racchiude già  in se il germe della vittoria successiva è proprio il primo tempo : lo sganciamento da Annibale. Come al generale cartaginese al Trasimeno riuscì l’accerchiamento inosservato e solo per questo fu la vittoria , così per il Metauro, lo sganciamento inosservato fu la vittoria per l’esercito romano.

Di più grave per Annibale fu che lo sganciamento romano passò inosservato per molti, troppi, giorni mentre al Trasimeno l’accerchiamento inosservato non durò più di una notte.

In questa visione lo svolgimento della battaglia sul Metauro con Asdrubale diventa quasi un fatto marginale a fronte della mossa decisiva rappresentata, appunto, dallo sganciamento silenzioso operato dal console Caio Claudio Nerone.

Come condannare, senza attenuanti, Caio Flaminio per il Trasimeno quando pochi anni dopo lo stesso Annibale, vincitore indiscusso, se pure per un soffio, anche a Canne, si fa giocare con le sue stesse arti ed in forma ben più vistosa ?

Cosa era cambiato nel condottiero cartaginese ?

La presunzione dell’invincibilità  lo aveva forse reso leggero ed imprevidente ?

Se aveva, come aveva, assoluta necessità  di aiuti non avrebbe dovuto essere tanto inerte e permettersi di non stare perennemente in guardia.

La tranquillità  del campo cartaginese doveva mascherate l’ansia dell’attesa dei rinforzi ?

Questo non giustifica la mancata vigilanza dei dintorni.

La malattia agli occhi ancora l’affliggeva ?

Erano ormai passati undici anni dalla penosa traversata dell’Appennino, un occhio era perso per sempre ma l’altro, se gli aveva consentito Canne e gli consentirà  poi tutte le altre tumultuose vicende che precedettero il suo imbarco dall’Italia, doveva essere tornato in ottime condizioni. Cosa rimane a spiegare tanta colpevole inazione ? Il rilassamento e la disorganizzazione dell’esercito che gli era rimasto ? La paura e la stanchezza per una campagna che malgrado tante vittorie strepitose ma fondamentalmente fini a loro stesse non aveva dato i frutti sperati all’inizio ?

Prima ancora di lui, forzatamente vagheggiante ancora sogni di vittorie decisive, erano stati forse i suoi stessi soldati a rendersi conto per primi della inanità  dei suoi sforzi di battere non tanto l’esercito romano quanto lo stato romano ?

Poteva battere degli eserciti ma non fiaccare un apparato statale organizzato, giovane, capace di sempre rigenerarsi e malgrado tutto, ancora fortemente temuto.

Non seppero, non poterono o non vollero cogliere l’occasione di rivalsa verso i romani le popolazioni galliche forse speranzose che i due rivali finissero per definitivamente eliminarsi fra loro e cogliere a man salva l’indipendenza come frutto della loro paziente attesa.

Le popolazioni umbre, sannitiche, campane e bruzie nonchè la miriade di altre tribù italiche divise e rivali politicamente ed economicamente fra loro, praticamente inermi, si destreggiarono fra romani e cartaginesi non sapendo con quale di essi sarebbe stata migliore la loro sorte.

II piano di Annibale di conquista dell’Italia, basato sulla vittoria delle armi e sulla conseguente sollevazione dei popoli italici contro Roma era fallito prima ancora del Metauro.

Non era riuscito a capovolgere completamente a suo favore la situazione politica italica che evidentemente esigeva ben altre offerte che non fossero la semplice sostituzione dell’imperio romano con quello punico certo altrettanto gravoso e per di più del tutto straniero.

Il risultato per Annibale fu la solitudine interiore, quello stato d’animo che se non è ancora scoramento certo lo precede e rende abulici ?

Se per il Trasimeno a Flaminio fu imputata sconsiderata impulsività  ed alla cavalleria romana grave negligenza nella ricognizione vicina e lontana cosa si può imputare ad Annibale, alla sua famosa cavalleria, al suo servizio

38 Comments

  1. Odixeus

    Ciao amico, passo a farti un saluto veloce… comunque complimenti davvero per il blog, al di là dei contenuti (che condivido al 100%) sta venendo benissimo anche nella veste grafica .

    Buon we a te e ai tuoi 🙂

  2. Bisqui

    Ciao, Odixeus!

    Mancano ancora un pò di bandierine e poi ho finito, spero. Nel frattempo sto mettendo su anche un sito, faremo l’inaugurazione insieme.

    Buon fine settimana anche a te…

  3. Monsoreau

    Bel post.

    Bisognerebbe riuscire anche ad avere un archivio con excursu storici… 😉

  4. Monsoreau

    excursus … troppo veloce sulla tastiera (ho controllato: ho scritto tastiera e non pastiera … 🙂

  5. Tisbe

    Non mi risulta che io ti abbia mai censurato

  6. bourbaki

    ciao Bisqui, il ritratto di Annibale dipinto in questo post non mi sembra del tutto veritiero.

    A mio parere il vero fallimento di Annible non fu tattico, ma strategico. Da un punto di vista strettamente militare, a quel che so io, l’impresa di Annibale non poteva poggiare solo sulle forze che con lui marciarono dalla Spagna valicando le Alpi. Questo era, evidentemente, chiaro anche al condottiero, che deve aver valutato il peso che avrebbe avuto l’assenza di linee di rifornimento, l’impossibilità di stabilizzare un fronte e la mancanza di possibili rincalzi.

    In altri termini l’azione di Annibale si doveva o presentare come un’azione di Blitzkrieg – cosa impensabile, perchè le difese di Roma erano al di sopra delle possibilità dell’armata annibalica – o, ed è quello che la maggior parte degli storici miiitari pensano, come un’azione volta a portare le popolazioni italiche a ribellarsi a Roma.

    Se questa mossa strategica e politica gli fosse riuscita, oggi saremmo tutti eredi dell’impero punico e non di quello romano.

    Purtroppo per lui la strategia si rivelò fallimentare, e per questo brillanti vittorie campali come Canne e il Trasimeno restano solo a testimoniare il geni tattico d’un grande generale, la cui visione strategica era però viziata dall’odio cieco (e mai fu più appropriato un aggettivo) nutrito nei cnfronti del nemico, che lo spinse a credere che le popolazioni italiche non aspettassero che l’occasione propizia per scrollarsi di dosso il giogo romano.

    Scusa il lungo commento ma Annibale Barca è Annibale Barca!

  7. Bisqui

    Si bourbaki hai ragione nell’ottica di tutta la campagna. Questa è l’analisi di sole due battaglie messe a confronto. Le due vittorie scaturiscono dalle conseguenze della superficialità degli scout che non hanno saputo dare informazioni valide ai rispettivi condottieri.

    Nell’analisi manca il mio personale commento che sarebbe stato un’ulteriore colpo all’immagine di Annibale. Ci sono considerazioni strettamente militari sulla disfatta del metauro. Annibale conosceva bene l’Italia centrale e non manovrare per rendere più agevole la marcia del fratello è stato un errore madornale. Questo è stato il limite di Annibale, essere un grande Generale sul campo di battaglia ma un mediocre Capo di stato maggiore. lo sottolinei anche tu quando affermi che aveva sottovalutato l’invasione. Quando si muove un esercito non ci si fida del forse…il forse può diventare un’alleato in più ma bisogna contare sempre sulle proprie forze.

  8. utente anonimo

    grandioso post, fratellone!

    un mau entusiasta

  9. MindPrison

    Stai rinnovando la veste grafica? e lo metti il banner di un dissidente? 😛

  10. Bisqui

    Ci Mind sto cercando di dare un pò di colore. Sto cercando di progettare degli spazi per i banner e altre cose, se hai notato ho fià allargato la parte centrale. Dammi il tempo di avere le idee chiare e di farmi parlare col mio nuovo socio (siamo in 2 adesso), forse migriamo altrove, non sò. Ti faccio sapere quando il progetto sarà definitivo. 😀

  11. Otimaster69

    Interessante, mi fai ricordare i miei studi, è bello fare un salto nel passato ogni tanto e piacevole trovare chi condivide i nostri interessi.

  12. MindPrison

    Otimaster69 posso chiederti cosa rappresenta il tuo logo?

  13. EugenioCazzidui

    Non mi piacciono, questi nuovi post. Perchè non parli di droga, donne, socialismo, punk e rivoluzione?

  14. Bisqui

    Eugenio, mi dispiace, non sono argomenti dei quali voglio parlare. Di donne ne ho parlato ma forse non come piace a te ;-))

  15. squitto

    uuhh sono passata un’oretta fa e ora cosa trovo??

    una rivoluzione!! (per fortuna solo nel template…)

    Ma guarda che bello :)))

    Un saluto.

  16. Bisqui

    Ciao squitto, sei simpaticissima.

  17. MindPrison

    bel blog

  18. Marygio

    buona giornata…

    bello il template…

  19. Bisqui

    Buongiorno a voi,

    grazie dei complimenti ma non è farina del mio sacco, mi sono limitato a fare un’integrazione. L’autrice del lavoro è nei credits

    Bisquì

  20. Edmund

    OFFTOPIC

    Bel template, però troppo scuro io faccio una fatica della madonna a leggere, ti consiglio di tenere le scritte dello stesso colore della data, sarà meno raffinato, ma vai incontro a chi ha più di 50anni.

  21. Bisqui

    Ciao Edmund,

    benvenuto. Hai ragione, stamane quando l’ho visto me ne sono reso conto anche io (50enne come te), sai l’ho fatto di notte con la luce accesa ed era facile leggere.

    Comunque grazie dei complimenti.

  22. MindPrison

    Mi fai un “Militari e Dintorni 4″?

    ti do uno spunto

    http://www.freeiraq.splinder.com/post/6219352

  23. utente anonimo

    mah!

    io non mi preoccuperei ,Bisquì.

    si lamenterebbe perchè i poliziotti non usano i manganelli di pongo…

    un mau ironico

  24. Bisqui

    Mind,

    a parte che sballerei l’ordine cronologico, quella notizia non è confermata. Anche io ho filmati di quel tipo ma conoscendo la sostanza chimica li ho scartati.

    Fatti una lettura sul bombardamento di Dresda, lì si che è stato usato il fosforo magari ti aiuta a capire.

  25. MindPrison

    Aspettiamo il servizio di domani. Sono più che pronto a credere che sia una bufala (te lo assicuro); spero che sia così anche al contrario.

  26. Bisqui

    Mind, dicevo sul serio, fa una ricerca sugli effetti del fosforo a Dresda e ti fai un’idea tua.

    Il fosforo è maledetto, ti è mai capitato di accendere un cerino? Il fosforo si appiccica come la gomma da masticare non fà nuvolette e una volta appiccicato brucia fino a quando c’è qualcosa da bruciare. In una città brucerebbe tutto ma proprio tutto. Ah, non si spegne con nulla, viene usato sott’acqua per illuminare, immagina tu!

  27. MindPrison

    http://www.repubblica.it/2005/k/video/sezioni/esteri/fallujah/fallujah/fallujah.html

    Mi risulta strano che si possa montare un servizio intero su una cosa tecnicamente impossibile. Anche perchè le immagini dicono il contrario. Il fosforo bianco viene utilizzato per illuminare i campi nemici, questo è l’utilizzo originale. Ma anche la benzina serve per far camminare le macchine, ma è stata usata come arma. Un utilizzo improprio di queste sostanze porta a risultati terribili. Ed il fatto che sia stato usato a scopi “bellici” è confermato dalle testimonianze dei soldati usa. Cmq, ripeto, aspettiamo il servizio di domani e ne sapremo di più. (Io dovrò aspettare che il video sia messo su internet, dove abito io rai3 non prende e non ho la parabola purtroppo).

  28. utente anonimo

    più che fosforo, le parole da te riportate sembrano l’effetto delle TAGLIAMARGHERITE o fuel eccetera bomb (adesso non mi ricordo bene la sigla..)

    poi caro mind, fai confusione tra bombe chimiche , bombe incendiare , bembe a gas , bombe ad acqua….

    bufale e bufali…

    un mau tecnico

  29. MindPrison

    poi dici che reputo i tuoi commenti un crogiuolo di cazzate da cerebroleso… dimmi cosa ha di interessante, intelligente o costruttivo quello che dici. Come vedi, non riesci ad essere interessante nemmeno per combinazione.

    Mi fai tenerezza.

  30. utente anonimo

    mind mind…

    non usare certi termini qua…

    se non riesci a capire la mia fine ironia….

    non sei buono neanche per il diploma squola ariccia…

    un mau ilare

  31. robinik

    Complimentissimi per la nuova grafica 😉

    Mi piace tantissimo!

    Ciao!

  32. MindPrison

    ah, questa è “fine ironia”…

    stamm’appost!

  33. utente anonimo

    non sei in grado di capire…

    squola ariccia addio!

    mau

  34. Edmund

    OT

    Ciao Bisquì

    Template: Decisamente molto meglio, adesso si legge bene.

    “Ero altrove…” non sai quante volte avrei voluto anche io essere “altrove”.

  35. Lisistrata

    UAUUUUUU ululato di piacere, non è un orgasmo, ma gli assomiglia, hai scelto un bellissimo template.

    Ora ti mando un tag da mettere in testa, dopo head per avere la barra di scorrimento a dx. dello stesso colore.

    del template, che viene una sciccheria.

    Ciao

  36. Lisistrata

    Scusa, mi sono accorta ora, il link lisistrata, per non confonderlo con il sito che ha proprio quel nome, ti dispiacerebbe chiamarlo Zanzara dispettosa. ? Grazie, ciauuuuuuuuu

  37. Otimaster69

    Veramente bello questo template.

    Ciao.

Comments are closed.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: