La realtà  delle cose

picchiato
picchiato

Rubo un attimo di spazio al caro fratellone per raccontare una esperienza vissuta…

Qualche tempo fa mi sono ritrovato in vacanza di alcuni miei amici di idee opposte alle mie (a quanto pare noi moramente inferiori riusciamo senza problemi ad interagire con i moralmente superiori…). Il discorso è andato sull’ideologia e mi è stato chiesto in cosa credevo… io ho detto : ” la Patria , ovviamente!” (sorrisi di compatimento) “Ma la mia Patria siete voi. Cioè le persone che considero amiche, e per cui cambatterei per difenderle.” (il sorriso è svanito ed è diventato un’espressione imbarazzata…)

Proseguendo, mi è stato detto che sono un violento perchè faccio difesa personale e perchè sono favorevole alla pena di morte. Ho replicato: ” Ma , sopratutto voi ragazze, vi siete mai trovate di fronte qualcuno che volesse VERAMENTE farvi del male?”

Altro silenzio imbarazzato… Non c’è niente da fare : I pacifisti hanno bisogno di essere protetti, e i sinistri messi di fronte alla realtà  delle cose tentennano, non sanno che fare….

A quanto pare , lui ha incontrato qualcuno che gli voleva far male… e gli l’ha fatto pure!

un mau filosofico

6 comments

  1. nefretere says:

    talvolta penso che i buonisti richiedano lezioni per imparare come stare al mondo…ed è giusto le ricevano… magari poi cambiano registro!ciao, ele

  2. utente anonimo says:

    ciò implica una capacità di analisi che reputo semplicemente eccessiva per loro…

    è meno faticoso vivere nelle favole…

    un mau cinico

  3. Mahh… a volte non capiscono neppure quando ricevono lezioni dirette e pesanti. Il padre di Nick Berg, ad esempio, mostra di non aver capito granché di quello che è accaduto al suo povero figliolo.

    Nessie

  4. utente anonimo says:

    A me il movimento pacifista mi sembra più che altro una moda che sparirà presto.

    Essere pacifisti non vuol dire aver preso gli schiaffi o peggio, significa(secondo me) ripudiare la guerra come mezzo di offesa.

    La guerra diventa legittima se difensiva, per quanto riguarda la pena di morte sono d’accordo solo in alcuni casi dove non si intravede una rieducazione possibile.

    Non so che tipo di pacifisti conosci, io ne conosco alcuni e li ho rimproverati che non si può manifestare per la pace con i caschi in testa e i bastoni in mano.

    Comunque mi ritengo un pacifista e contrario alla globalizzazione ma non vado alle loro manifestazioni politicizzate,perchè ripudio la politica che si fa in italia da parte di entrambi gli schieramenti.

    Fabio

Comments are closed.