373033_178560228973871_107891661_n

Kyenge : “Sostituire gli italiani con giovani immigrati”

373033_178560228973871_107891661_n«Il reato di ingresso clandestino e di soggiorno illegale dovrebbe essere abolito in sede di revisione del Testo Unico sull’immigrazione da parte dei ministeri dell’Interno – calabraghe Alfano già prende appunti – e della Giustizia e dal Parlamento”.
È quanto ha chiesto il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge, intervenendo a Roma, a palazzo Giustiniani, alla presentazione del Rapporto su “La criminalizzazione dell’immigrazione irregolare».
Solita marchetta.
Non basta, i clandestini devono essere liberi di gozzovigliare per l’Italia – stile Kabobo per intenderci – per la congolese infatti «il trattenimento delle persone da espellere nei Cie dovrebbe rappresentare solo l’estrema ratio e comunque 18 mesi sono un periodo eccessivamente lungo».
Ma attenzione, perché il suo obiettivo ‘finale’, è la soppressione etnica del popolo italiano: « La priorità, è il ringiovanimento demografico dell’Italia».
Tradotto: l’Italia è da considerarsi un paese di vecchi e per ringiovanirla occorrono altri milioni di immigrati, che però con le leggi vigenti faticherebbero ad entrare. Per la sostituzione rapida del vecchio col nuovo (il ringiovanimento) occorre aprire le frontiere a tutti.
Chi critica è un egoista razzista da mettere al bando.
Dicasi, ‘sostituzione etnica‘. Anche detto: genocidio.
E’ la stessa strategia utilizzata da Stalin, lo usano i cinesi in Tibet per la distruzione etnica del popolo tibetano attraverso l’immigrazione di Cinesi etnici, gli Han e dai laburisti nel regno unito con l’immigrazione massiccia e da tutte le nazioni europee con governi di sinistra.
E’ la strategia de Il piano Kalergi: il genocidio dei popoli europei
conclude il ministro “L’immigrazione deve essere vista in un’ottica europea”… appunto, come già riportato sopra!
Abbiamo visto gli effetti dell’immigrazione e dell’integrazione nella ex jugoslavia, in sudan, in Ruanda, in nigeria.
Adesso è il turno dell’Italia.
Quando si dimette, la ministra che vuole la ‘rivoluzione demografica in Italia’?

4 comments

  1. Josh says:

    Questa “dottrina del rimpiazzamento demografico artificioso e forzato” da fuori è un piano criminoso e senza alcun rispetto per la popolazione storica autoctona.
    Bella roba! e Grazie eh….ce mancava….
    E anche frutto di ignoranza abissale storica ed economica.
    Viene da gente astratta e ideologizzata senza riguardo per le persone e la loro vita reale.

    Le prove di invasione obbligata continuano. Sia anche di ammaestramento agli italiani con un po’ di sale in zucca che a questi qui se gli dai un dito si prendono non il braccio, ma tutta la tua esistenza, passano direttamente alla “sostituzione”.
    Ci vogliono ESTINTI e RIMPIAZZATI a forza.

    • Bisqui says:

      Josh,
      non è casuale. E’ voluto. C’è una strategia di tutte le sinistre nel voler sostituire la razza bianca con altre più mallealibilòi e gestibili (secondo loro)

  2. Anna Mira says:

    Ma questa è pazza, qualcuno la fermi!! Almeno la Idem si è dimessa, perchè danno tutta ‘sta visibilità a costei, cosa c’è sotto??

    • Bisqui says:

      Non è pazza, segui i link nell’articolo e ti accorgerai che è una strategia di tutte le sinistre europee.

Comments are closed.