I sinistri, la logica e la visione del mondo.

Riprendo da : VIGNETTA VECCHIA, MA SEMPRE BUONA
Post di mio fratello Mau, nel quale si afferma che la pace non è un’astrazione filosofica ma uno status che si deve conquistare. In tutto il mondo ci sono popoli che combattono per affermare la propria autodeterminazione o la propria indipendenza. Non esiste nella storia un esempio di pace ottenuta con le chiacchiere, per centinaia di migliaia di anni gli uomini si sono combattuti per ottenerla. Da sempre esistono uomini che in tempo di pace difendono il loro diritto ad esistere con le armi, uomini che formano corpi di polizia per vegliare sui cittadini onesti e laboriosi, lottando contro la criminalità.

Ovviamente a sinistra tutto questo si disconosce, loro vivono in un mondo rosa dove tutti si amano, dove i ricchi regalano ai poveri, dove i criminali non esistono e dove per redimere i contenziosi internazionali bastano i “collettivi”.

E si, santa “parola”, con essa si risolvono tutti i mali di questa terra, un pò di chiacchiere quà, un pò di chiacchiere là e le nubi all’orizzonte si dissolvono. Peccato che il mondo gira in un’altro modo. Ci sono stati gli hitler, gli stalin, i pol pot, i mao, i castro ed adesso un pazzo con la faccia da lavavetri che batte i piedi per terra perchè vuole il giocattolone che tutti hanno e lui non ha.
I sinistri cosa fanno? In nome dei disastri passati prendono le parti del lavavetri, lui il giocattolone lo deve avere, siamo noi i brutti e cattivi che gli impediamo di divertirsi. Noi brutti violenti che abbiamo le forze armate per difenderci… che le abbiamo a fare? Tanto il lavavetri ha detto che non userà mai il suo giocattolone, lo vuole solo perchè fa tendenza. Beata ingenuità, o malafede? I sinistri vigliono disarmare l’occidente ed armare tutti gli altri, sarà che sono masochisti o hanno altri scopi? O credono che gli attentatori delle nostre libertà possano essere atterrati a chiachiere? Certo che ad ascoltare i loro leader c’è da crederci, chi riesce ad uscire con la mente e lo spirito indenne dalle patetiche trasmissioni televisive nelle quali si esibiscono o dai comizi di quegli illuminati politici? Dico illuminati perchè da una parte predicano la pace dall’altra vogliono reintrodurre la leva obbligatoria. Per fare che? Che ci fanno con 500.000 soldati se aborriscono la guerra? Magari hanno qualche pastella con le cooperative rosse che non vendono più un sistema d’arma o catering o manutenzioni alle caserme perchè il numero dei soldati si è notevolmente ridotto con l’introduzione del servizio militare volontario? Comunque restando nell’ambito della coerenza per avere degli esempi basta guardare a sinistra dove anche la capacità di giudizio è da urlo…

Dal post menzionato ho estratto due commenti ; il mio nel quale affermo : I violenti e prepotenti sono sempre esistiti e sempre esisteranno se non ci fosse un baluardo a fermarli sarebbe la fine per la gente perbene ma questo lo capiamo solo noi, non è materia per senzabretelle o pacifinti di sinistra.

e la risposta con commento anonimo : bello quel “gente perbene”… fa così tanto piccolo borghese, famigliola benpensante casa chiesa lavoro vacanze e station wagon nel garage. Quelli cioè a cui fa paura la povertà e le oppressioni degli altri perché temono che la loro reazione possa portargli via tante piccole fette di quieto vivere.

Non posso altro che avere pietà di questa sinistra negletta e totalmente pavida. Si nascondono dietro l’anonimato per fare considerazioni completamente fuori luogo, che caxxo significa famigliola benpensante? Che una famiglia di periferia non è benpensante? Che, può subire tutte le angherie di questa terra solo perchè la sua condizione economica è diversa da chi ha lo “station vagon” nel garage? E poi che significa essere proprietari di uno “station vagon”, essere capitalisti? Allora un muratore o un idraulico che deve trasportare gli attrezzi sul posto di lavoro non deve acquistare uno “station vagon” altrimenti viene scambiato per capitalista? Cosa significa “paura della povertà”, cosè povertà? Devo sentirmi povero perchè non ho il televisore satellitare, un cellulare per ogni membro della famiglia e lo “station vagon”? Bè non mi sento povero, mi sento oppresso perchè non sono libero. Di tutto quello che fa tendenza o trendy a me non me ne può fregare di meno, io sono io perchè sono fatto così non perchè vesto firmato o faccio sfoggio di chissà cosa. Povertà? Quale povertà, dove sono i poveri che la sinistra menziona ad ogni piè sospinto? Dove sono? Io non guarderei ai poveri, guarderei a chi continua a mantenere quella gente in povertà. Guarderei bene a chi dal proletariato trae i voti per comprarsi le banche, le barche miliardarie e tante belle cosette come scarpe milionarie, per esempio. Il delitto non è essere poveri, lo si può essere con dignità, il delitto è sfruttare la povertà per i propri biechi interessi di partito. Ci sarebbero molti meno poveri se i sinistri a cominciare dai loro leader condividessero con i poveri gli stipendi che percepiscono. Cosa ci fa un parlamentare di sinistra con uno stipendio di 10.000 € al mese quando per campare ne bastano 2.000? Per non parlare delle pensioni che percepiscono per soli pochi mesi di lavoro (lavoro?). Dividendo i propri soldoni farebbero del bene, si farebbero amare, sarebbero coerenti con i propri ideali e magari guadagnerebbero la fiducia di un elettorato più vasto. Invece che fanno? Chiacchierano e tutti i caproni, i senza bretelle ed i pacifinti appresso con le chiacchiere, parole roboanti e nulla costrutto. E purtroppo i poveri restano attaccati all’amo delle tante promesse di un “eden” che non arriverà mai.

Signori della sinistra, prima di parlare di “gente per bene” e prima di parlare di “povertà” sciacquatevi la bocca perchè dalla parte vostra non c’è gente povera, basta controllare un attimino le liste di rifondazione comunista,o  vogliamo cominciare dal “disubbidiente”?

Torniamo alla “pace”. Per essere uomini di pace, ci vogliono coraggio e palle, cose che voi non avete. Non riuscirete mai ad imbastardire il genere umano con i vostri geni perchè i coraggiosi e gli amanti della pace pronti a dare la vita per essa esisteranno sempre così come esisteranno sempre i parassiti come voi che godranno della pace e del conseguente benessere conquistata da altri.

2 comments

Comments are closed.