I ragazzi in pigiama ed i soliti pantofolai

Bei tempi quando noi blogger di destra pensavamo di poter fare qualche cosa di concreto per il nostro paese, ci eravamo addirittura messi in testa di imitare i nostri colleghi americani, volevamo essere come i “ragazzi in pigiama” e abbiamo fatto la solita figura dei pantofolai.
Certo, La sconfitta elettorale anche se avvenuta di misura ha tolto la voglia di impegnarsi a molti ma, in fondo avevamo iniziato bene con il successo ottenuto ai tempi del referendum sulla procreazione assistita, la vita è fatta di fasi alterne si vince e si perde ma, quando va male non bisogna mai darsi per vinti.

Ora sembrate quasi tutti troppo impegnati a parlare dei massimi sistemi per occuparvi di fare cose concrete, in attesa di vedere i frutti del vostro lavoro, mi rimbocco le maniche e vedo se riesco a combinare qualche cosa di buono anche da solo.
Ricordo ancora quando le iniziative si moltiplicavano ed ogni piccolo riscontro del nostro lavoro nel mondo reale ci riempiva di gioia. Ora invece passiamo più tempo a parlare di noi stessi presi come siamo da interessi e ambizioni che un tempo nemmeno ci sfioravano, ma bando alle ciance e alle sterili polemiche, passiamo ai fatti.
Il primo salto di qualità  di questo blog avvenne quando decisi di stringere rapporti con molti blogger d’oltre oceano, la modestia e disponibilità  che mostrarono nei miei confronti fu sorprendente se rapportata all’atteggiamento di certe blogstar da 500 accessi al giorno del nostro paese. Torno quindi a rivolgermi a loro nella speranza che qualcuno di voi mi segua e si possa nuovamente cominciare a fare qualche cosa di costruttivo per l’Italia.
Ho deciso di chiedere il loro aiuto per far conoscere quanto accade nel nostro paese anche all’estero, se con la vostra collaborazione riusciremo a strappare anche una sola parola in nostro favore da parte di uno dei loro politici sarà  un ottimo risultato e avremo ricominciato a fare qualche cosa di politicamente concreto.
Per farlo ho scritto un appello che ho inviato via mail o lasciato nei commenti di tutti i blogger americani che conosco, se voleti darmi una mano siete i benvenuti:

Give a little Help to your Italian friends

Our country has a new government which pretend itself democratic but is trying to move into a socialist dictatorship.

Violations of the rules of the democracy happens every day and the magistracy is used as an arm against the political opponents.
The Communists that are 60% of the coalition of left want to vote against the financing of the military missions in Afghanistan and Iraq, sorry if we will not be able to respect the promises made to your country.
The commanders of our Internal Security Services who helped the CIA to capture a terrorist are now moved from their role and inquires because what they did has been considered illegal.
The government has moved the commanders of the financial police that were inquiring on the red cooperatives.
These are some of the things that happen in our country.
Please read our blog for further information, if you want publish our appeal, take it read to your politicians, help us to convince our politicians to respect the democracy.

God Bless You

6 Comments

  1. utente anonimo

    In Italia l’importanza dei blog è modestissima, non incidono, non fanno opinione. Grillo è uno famoso, a destra non si vede niente. Ma insomma, la speranza è nel moderatismo pantofolaio 🙂 degli elettori che non voteranno mai a sinistra.

    PS: è impossibile disabilitare il captcha di blogsome. Sto vagliando soluzioni alternative ma non c’è molto da sperare. Ciao!

  2. utente anonimo

    ecco la risposta ufficiale:

    Please note that, as of May 12th, Blogsome requires that all commenters pass a captcha in order to comment (except, in some cases, when the comment is from the administrator of the blog). So if the in-form captcha is disabled, another captcha, which we call the post-submission captcha, comes into play.

  3. utente anonimo

    E bravo il fratellone che si da al plagio : )) grazie.

  4. sanna66

    Ciao Bisqui

    complimenti, ottima iniziativa…..

    un saluto

    antonio

  5. utente anonimo

    I agree with my friend Bisquì: the new government just elected is trying to move us into a kind of totalitarism. We don’t recognize the Prodi Government and above all, we don’t agree with this international politics about Middle Orient. Up with America and Israel against islamic terrorism!

    Nessie

  6. piergiuseppe

    Il problema è che l’attuale politica, sia di destra che di sinistra è morta, non sa esprimere che sè stessa: un cadavere.

    Bisogna allontanarsi dalla politica per poter essere in grado di costruire poi qualcosa di nuovo.

    Nel tuo post ho letto proprio questa esigenza.

    Saluto.

Comments are closed.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: