Cinque tue strane abitudini, sono stato nominato!

Facciamo una "sospensione" di qualche ora e poi ricominciamo da dove siamo stati interrotti. C’è un gioco che impazza nella Blogsfera ed un buon amico ( Il Master ) mi ha coinvolto 🙂

Cominciamo :

tradizione vuole che la prima cosa da scrivere sia il regolamento: il primo giocatore di questo gioco inizia il suo messaggio con il titolo “cinque tue strane abitudini”, e le persone che vengono invitate a scrivere un messaggio sul loro blog a proposito delle loro strane abitudini devono anche indicare chiaramente questo regolamento. Alla fine dovrete scegliere 5 nuove persone da indicare e linkare il loro blog o web journal. Non dimenticate di lasciare un commento nel loro blog o journal che dice “sei stato scelto” (se accettano commenti) e ditegli di leggere il vostro.

Le mie cinque strane abitudini:

1) Non mi siedo mai spalle alla porta od alle finestre, mi piace tenere tutto sotto controllo, comprensibile no?

2) Apro il pacchetto delle sigarette tanto quanto basta per prenderne una ed il bollino della repubblica è sempre al dritto rivolto verso di me

3) Odio i calzini corti, porto sempre calzettoni di fili di scozia e sempre ben tirati su, retaggio di quando ero cadetto

4) Non rido quasi mai al massimo sorrido ma quando rido in realtà mi "sbellico" coinvolgendo anche gli estranei

5) Se guardo direttamente il sole comincio a starnutire e per smettere devo andare all’ombra

Nomino come miei successori: Squitto, Wellington, Grendel, Lisi, se è concesso anche mio fratello MAU

11 comments

  1. Edmund says:

    Incredibile!

    Il punto uno, sarebbe anche il mio primo punto!!!!

    Condivido con te anche il punto tre, se qualcuno mi regala delle calze corte finiscono direttamente in pattumiera, l’anno scorso i miei Cinesi mi hanno regalato una confezione da mezzo metro cubo di calze, tutte corte!!!!

    Ignoro cosa abbia fatto mia moglie per smaltirli.

    Le Calze devono essere lunghe e rigorosamente in filo di Scozia, la lana è ammessa solo in alta montagna, ma le calze di lana le infilo sopra quelle in filo di Scozia.

  2. Bisqui says:

    Edmund,

    vedi che abbiamo molte cose in comune?

    “Rigorosamente di filo di scozia” è l’espressione che non mi veniva ieri.

    Inyqua,

    vero e ci si conosce meglio

    Squitto,

    questa non me la perdo

    Grendel,

    da te ovviamente

  3. Otimaster69 says:

    Anche io se guardo il sole starnutisco in modo incontrollabile e non è affatto prudente.

  4. Lisistrata says:

    Molto interessante il commento che mi ha preceduto, profondo, filosofico, buonissimo come una striscia di carta igienica che arriva al cielo.

    Ho fatto la fermata richiesta e ho passato il testimonials.

    Ciaooooooooooooooo

  5. Bisqui says:

    Ciao Lisi,

    ti ho incastrata, hehe, scommetto che come al solito dimostrerai la tua propensione ad essere una persona corretta.

Comments are closed.