Capitano Ultimo

Stemma dell'unità militare combattente "CRIMOR"
Stemma dell’unità militare combattente “CRIMOR”

“Oggi, 20 settembre 1997, a conclusione di un progetto portato avanti con costante determinazione, viene sancita dal comando del Ros la soppressione di Crimor, Unità militare combattente.
L’egemonismo burocratico celebra se stesso e il suo potere di sovrastruttura fine a se stessa. E’ l’ora di ripiegare soggettivamente su posizioni alternative.
Uscendo dai percorsi di lotta alla criminalità mafiosa sento il dovere di ringraziare quegli uomini valorosi con cui ho avuto il privilegio di vivere combattendo.
Solo a loro va il mio rispetto più profondo, solo da loro ho imparato molto di più di quanto abbia potuto insegnare, solo per loro i sacrifici di una vita hanno avuto un senso.
La nostra presenza costituirà per il futuro un’accusa permanente verso quella burokrazia egemone che non ha saputo combattere, ma ha saputo distruggere quelli che combattevano.
Insieme con voi finisce il sogno dei “soldati straccioni”.
Era un bel sogno”.

Ultimo

Chi era questo Capitano Ultimo? E perchè questo addio (controllate la data)? Perchè Ultimo è colui che mise le manette a totò riina e per questo invece di essere premiato, lo stato, per mano del magistrato Ingroia, lo mise sotto processo insieme ai suoi collaboratori.
Tutto è riconducibile agli accordi che lo stato fece con le associazioni mafiose riguardo l’abolizione dell’Art.41Bis, quello che riguardava il carcere duro. Ricordo che Scalfaro (nono Presidente della Repubblica dal 1992 al 1999.)  e Ciampi (decimo presidente della Repubblica dal 18 maggio 1999 al 15 maggio 2006.) fecero uscire di galera tantissimi mafiosi

Ma chi sono i complottisti contro Ultimo ed i suoi collaboratori? Sentiamo :

Esiste uno schieramento di “professionisti” dell’ antimafia che appena possono spandono dubbi e velenose insinuazioni sulle modalita’ che hanno portato alla cattura di riina salvatore. insinuano accordi sottobanco con mafiosi e cose simili. questa aggressione unilaterale promossa da settori della stampa deviata ed al servizio del padrone di turno, merita una risposta .
Le aristocrazie servili continuano l’ attacco a chi combatte la mafia.
Il problema e’ capire chi arma la penna dei nuovi killer di giustizia. Chi arma le offese dei raffinati buoni maestri che insinuano, espongono alla vendetta mafiosa semplici soldati del popolo, carabinieri straccioni che non hanno nessuno alle spalle se non il loro amore per il popolo e per la giustizia. chi arma la penna mozza di attilio bolzoni? di saverio lodato? di rita pennarola ?
Quali lobby sostengono questa campagna diffamatoria, e denigratoria contro gente semplice che non si nasconde nella divisa? Perche’ vogliono isolare chi e’ un bersaglio della mafia?

cattura di riina
cattura di riina

L’ esibizionismo cortigiano del p.m. antonio ingroia e di marco travaglio, subordinato prediletto del barone michele santoro, cosa nascondono?
Chi hanno alle spalle?
E’ semplice invidia personale o sono strumenti di oscuri poteri?
E chi si nasconde dietro la voce della campania?
Come viene finanziato quel giornale?
Da chi ottiene i finanziamenti?
Chi paga rita pennarola?
Quanto dichiarano di reddito rita pennarola &c?
Questi eroi dell’ antimafia dei salotti possono non sapere che isolare il capitano ultimo significa offrirlo alla mafia?
E tutto questo non e’ killeraggio mediatico?
Riina e’ stato catturato alla luce del sole, lottando contro decisioni assurde che venivano impartite da diverse autorita’ e che avrebbero prodotto l’ ennesima fuga del latitante.
La perquisizione all’ abitazione del latitante non e’ stata eseguita perche’ si voleva (anche la procura di palermo) seguire i costruttori sansone (favoreggiatori di riina) che abitavano nello stesso complesso, al fine di disarticolare i circuiti politico-economici da loro diretti per conto di riina. Una -mai indagata – fuga di notizie testimoniata e partecipata da attilio bolzoni e altri ne pregiudico’ l’ attuazione.
Il resto sono solo insinuazioni e offese.
Non c’e’ onore in questa aggressione. parlate bene, scrivete bene, parole velenose e alle spalle, eppure in tanti anni non vi ho mai incontrato nelle strade di corleone o di bagheria a combattere la mafia e i mafiosi, a rischiare la pelle dove si muore per niente.
” Tradire gesu’ non ha costituito reato “, state tranquilli rimarrete impuniti, il potere e’ con voi. Voi siete gli splendidi nani del potere che opprime.
Ultimo

3 comments

Comments are closed.