sudditi-del-fisco

Ancora Monti al governo?

mario-monti4-478x3201
le mani adunche di mario monti sui nostri soldi

Il governo Monti ha tassato le pensioni di invalidità, gli assegni d’accompagnamento e persino i vitalizi assegnati dallo Stato agli insigniti di Medaglia d’Oro al Valor Militare.
La tassa sull’eroismo ha colpito non tanto la novantina di militari che hanno ricevuto negli ultimi 20 anni la massima decorazione militare, quasi tutti alla memoria, ma i loro famigliari: mogli e figli che pagano l’Irpef sull’eroismo dei loro cari.
Certo, solo se hanno redditi superiori ai 15 mila euro annui, cioè meno di quanto guadagna in un mese un deputato o un consigliere regionale (benefits e fondi per i gruppi politici a parte) e la metà di quello che guadagna il premier, sempre in un mese.
Hai dato la vita per la Patria compiendo atti di valore? Per ricompensarti lo Stato fa pagare l’Irpef a tuo figlio orfano, un parassita che si ingrassa con il vitalizio esentasse della medaglia.

Che ne pensa il Ministro della Difesa?

Il provvedimento indigna ma non stupisce da un “governo d’occupazione” che è impegnato a distruggere l’Italia e gli italiani.
Un esecutivo sempre più chiaramente espressione di poteri forti stranieri determinati a liquidare l’Italia come concorrente sui mercati.

a-piene-mani-nelle-tasche-degli-italiani-L-NZ51ab
le mani nelle tasche degli italiani

Un governo imposto dall’asse franco-tedesco che domina l’Unione Europea (ricordate la telefonata di Angela Merkel al presidente Giorgio Napolitano per far cadere Berlusconi raccontataci dal Wall Street Journal?) ma con ampie garanzie di tutela degli interessi statunitensi garantiti (dopo una telefonata di Obama al Quirinale) dalla nomina degli attuali ministri di Esteri e Difesa.

Il termine “governo d’occupazione” è certo provocatorio ma pare oggi più che mai consono e attuale dopo un anno di iniziative adottate dall’esecutivo incentrate a demolire l’Italia non solo sul piano economico ma anche sociale colpendo i diritti, generando insicurezza e paura del futuro, demolendo lo stato sociale e soprattutto quel che resta della fiducia dei cittadini nello Stato, nelle istituzioni, nella Patria.
Un impegno perseguito con determinazione al punto da lasciare da mesi due militari prigionieri degli indiani senza nessuna reazione nei confronti di Nuova Delhi, neppure diplomatica, degna di nota.

4 comments

  1. Nessie says:

    Sì, va bene, va bene… Governo di invasori abusivi, “governo d’occupazione”. Non saprei trovare un’altra definizione. Uno sconcio per la democrazia!

    • Bisqui says:

      Massimo, non ne sarei tanto sicuro. Re Giorgio non permetterà che gli si rompano le uova nel paniere,

Comments are closed.