Aderisci anche tu ad una campagna informativa !

Stasera sono andato a farmi un giro da Watergate : trovando un nuovo post, sia perché siamo "sotto feste" sia perché Watergate ultimamente si dedica molto alla satira (cosa che gli riesce benissimo!) ho pensato subito all’ennesimo scherzo.
Solo che non capivo : non era scritto nel solito "umorismo" watergatiano : c’era qualcosa di strano… finché non sono arrivato ad un link che rimandava al Giornale.
Ed allora lì ho avuto l’illuminazione : Water non stava scherzando e quelle frasi erano vere.

Purtroppo però roba del genere non passa nemmeno da Emilio Fede dunque vi sfido a non cadere nello stesso errore.
FASSINO SAPEVA MOLTISSIMO DELL’OPERAZIONE UNIPOL.

Altro che "non so, non rispondo".
Il bello è che leggere ‘sta roba fa prendere i crampi allo stomaco : perché il Corriere non la pubblica ? Perché mettono Berlusconi e Fassino sullo stesso piano ? L’altro giornoc’era un titolo sul Corriere in cui sembrava che fosse Berlusconi a capo delle COOP… Ma come è possibile ?

Ecco alcuni pezzi che Watergate2000 ha preso dal GIORNALE.

[…] Fassino: «Uno per cento per quattro».
Consorte: «Proprio così».
Fassino: «Queste cooperative che poi sono Adriatica, Liguria, Piemonte e Modena».
Consorte: «Poi ci sono quattro istituti di credito italiani che sono al 12%. Infine banche estere come Nomura, Credit Suisse e Deutsche Bank che hanno l’un per cento, l’altra circa il 14,5».
Fassino: «14 e mezzo».
Consorte: «Sì, poi c’è anche Gnutti e Hopa. .. il 4,99%. Marcellino Gavio e Pascotto… all’1 e mezzo».
Fassino: «Insieme?».
Consorte: «Certo, e poi Unipol chiude al 15%…
Consorte: «Gli immobiliaristi sono totalmente fuori».
Fassino: «Tu ora che operazione fai dopo questo?».
Consorte annuncia il lancio dell’Opa, all’epoca previsto per settembre.
Fassino: «Hai già lanciato l’Opa obbligatoria?».
Consorte: «Già, proprio al medesimo prezzo delle cessioni delle azioni degli immobiliaristi».
Fassino: «2,7 euro?».
Consorte: «Via ogni speculazione, sono trattati tutti uguali. Per legge potevamo fare a 2,55».
Fassino: «Bbva cosa offre?»
Consorte. «2,52 in azioni, noi offriamo in instant cash».
Fassino: «Cazzo».
Consorte: «In realtà noi abbiamo già in mano il 51%» []
(questi pezzi sono copia-incollati da WATERGATE2000)

POICHE’ IL CORRIERE DELLA SERA TACE ( O PUBBLICA SOLO I "TI AMO AMORE" DI RICUCCI ALLA FALCHI), ADERISCI ANCHE TU ALLA CAMPAGNA INFORMATIVA PER FAR SAPERE COSA SI DICEVANO FASSINO E CONSORTE AL CELLULARE, SCRIVENDO UN POST SUL TUO BLOG SU QUESTA VICENDA, LINKANDO IL PEZZO DEL GIORNALE. GRAZIE !

UPDATE 1 : leggendo un po’ i commenti qui e altrove a qualcuno potrebbe sorgere il dubbio che la destra sia diventata forcaiola. In effetti "Fassino e D’Alema non hanno fatto nulla di male, il colpevole è solo Consorte", vanno ripetendo sui giornali .. ehm sugli organi di regime della sinistra : in realtà non è così. Le intercettazioni di oggi vanno lette insieme alle dichiarazioni rilasciate questa estate dai vertici del PDS e soprattutto dagli editoriali dei giornalisti specie quelli del Corriere della Sera. Per paura di finire in qualche gulag, ogni volta che il Korriere pubblicava 10 su Consorte, si sentiva in dovere di ricordare 100 su Berlusconi che non compariva tra l’altro in nessuna intercettazione. E non basta : perchè dimenticandosi per un attimo del Korriere, anche il Fassino non è uno stinco di santo. Questa estate oltre al tormentone Ricucci-furbetti del quartierino, il vero scandalo era che dietro ci fosse Berlusconi che grazie al genero di Aznar, al socio Livolsi e addirittura a Briatore voleva far suo il Korriere.
Mentre invece i poveri DS erano all’oscuro di tutto. Poveretti che pena.
Ora dalle intercettazioni (che sono METODI SCHIFOSI!) emerge che Fassino si informava pure dei peli sul culo di Consorte : SAPEVA TUTTO E SAPEVA CHI AVREBBE DOVUTO CEDERE LE QUOTE AD UNIPOL. SAPEVA CHE L’OPA ERA UNA FINTA OPA. Però diceva che dietro c’era Berlusconi tramite Livolsi. Ora il teorema del "NON POTEVA NON SAPERE" non può essere usato, ma possibile che avendo relazioni giornaliere con Consorte e domandandogli anche i più piccoli particolari sulle operazioni che stava compiendo, non gli ha MAI DOMANDATO MAI chi ci fosse DIETRO LA SCALATA AL CORRIERE ? Possibile che Consorte così AMICO DI RICUCCI E FIORANI non abbia mai domandato loro se Aznar fosse coinvolto sul serio e Fassino a sua volta non glielo abbia mai chiesto ? MA PER PIACERE.
Quindi Fassino è doppiamente scorretto : primo perché accusava Berlusconi di una cosa che stava facendo proprio LUI (al posto di Livolsi c’era Consorte) e secondo perché finché si trattava di pubblicare le cose su Berlusconi allora giù col tam tam mediatico, quando si tratta di lui…
Che belle persone che sono…

P.S. L’articolo non è mio, sono troppo pigro in questo periodo. L’originale si trova da Kagliostro che mi ha gentilmente permesso di copiare il suo compito.

UPDATE 2 : Il cronista del GIORNALE indagato dai magistrati

GRAZIE AD SGS PER LA SEGNALAZIONE !
I magistrati non finiranno mai per stupirci : indovinate un po’ qual’è l’unico giornalista ad essere indagato in Italia per aver scritto un articolo contenente intercettazioni telefoniche ?
Gianluigi Nuzzi.
E’ da luglio che il Corriere piazza intercettazioni telefoniche a tutto spiano e niente e nessuno li ha fermati : oggi, invece, quando le intercettazioni riguardano Fassino e Consorte e sono pubblicate dal Giornale, scatta la magistratura, forse per la prima volta in Italia. Incredibile e paradossale.
C’è qualcosa di grosso, ma molto grosso che non funziona in Italia.
Tra l’altro su segnalazione di Mariniello mi sono andato a prendere una copia del Korriere : in effetti il titolo principale del giornale riguarda le intercettazioni a Fassino.
Però la notizia non è che Fassino sapesse tutto, bensì la polemica tra Fassino ed il Giornale reo di aver pubblicato le intercettazioni : e sul Corriere la teoria ricorrente è che quelle intercetazioni non devono essere usate per fare processi sommari.
Bene.
Giusto.
Ed allora perché da luglio ad oggi le intercettazioni pubblicate sul Corriere sono servite ai suoi giornalisti a fare di tutto per cacciare Fazio ? C’è stato forse un processo ? Boh…
In ogni caso il Corriere PER LA PRIMA VOLTA DA LUGLIO non pubblica le intercettazioni, ma ne fa solo un breve sunto : le prime pagine sono dedicate infatti alla polemica Giornale (di Berlusconi)-Fassino.
Certo zitti zitti non sono stati : infatti tramite la penna di Battista se a luglio Berlusconi avendo parlato una volta con Fiorani per interposta persona, era a conoscenza del piano per la scalata al Corriere e ne era l’ispiratore, oggi Battista ci spiega che il fatto che Fassino fosse messo al corrente delle operazioni Unipol vuol solo dire che prima ne fosse all’oscuro….
Vai Battista che sei tutti… loro. Complimenti !
PS: per la schiena usa Momendol, vedrai che quel dolore prima o poi ti passa.

9 comments

  1. Bisqui says:

    Mani pulite? Vedrai che la magistratura troverà il modo per salvarli, come già fatto nell’occasione dei finanziamenti illeciti dell’ex URSS. Magari gli autori moriranno in circostanze del tutto naturali, tipo un colpo alla tempia e pistola ritrovata in tasca o autosoffocatosi con un sacchetto della spesa o ubriachi (gente astemia) che si sparano tenedo la pistola nei pantaloni o improvvisi infarti…

    Chi è più pulito scagli la prima pietra.

    Intanto c’è da notare come nessuno si straccia le vesti e si strappa i capelli e non sono scese 20 miliardi di persone in piazza chiedendo le dimissioni dei coinvolti e che la magistratura solerte stà già indagando su chi ha fornito le notizie…

  2. Edmund says:

    E’ inutile che vi agitate, se sono tutte qui le intercettazioni, nelle dichiarazioni di Fassino non vi è nulla di male e di penalmente rilevante.

    Che il segretario dei DS si interessi a cosa stanno facendo le COOP mi pare normale.

    Detto questo io penso che tutto ciò sia un bel polverone per favorire “l’inciucio generale” a cui molti aspirano. Tutti colpevoli nessun colpevole.

    Se poi vuoi sapere la mia opinione sull’operazione BNL da parte di UNIPOL, quando se ne cominciò a parlare mi ricordo che parlando con un noto personaggio dei DS gli dissi che andavano ad infilarsi in una trappola.

    Mi guardò con aria di sufficienza, del tipo, che cazzo ne vuoi capire tu di queste cose, niente, non ne capisco niente. Ma di istinto e fiuto ne ho da vendere.

    Tranquilli comunque, quando si butta la merda nel ventilatore ce ne per tutti.

    Le elezione sono ancora lontane.

    Poi “tutti amici”.

    Vedrete.

  3. Nika16 says:

    … o grazie la curo molto e poi mi piace fare cose nuoive mi piace molto graficare e stupire ripassa quando vuoi…

  4. formidabile l’ultimo commento: Fassino dice “prima portiamo a casa tutto, poi denuncia”, sono cose rilevanti dal punto di vista POLITICO, che è quello che a me come a Bisquì interessa.

    🙂 ciao (e grazie)

  5. Edmund says:

    @Monsoreau

    Non ci contate troppo…:-)

    Dal mio punto di vista se ti interessa trovo la faccenda positiva.

    Sono oramai sei mesi che faccio “l’eremita” è non ho più contatti e notizie di “prima mano” e quindi so anche io quello che si legge dai giornali, che nella migliore delle ipotesi è sempre lontano parente della verità.

    Però se questa faccenda riesce a stroncare sul nascere (quasi sul nascere) questa commistione tra affarismo e politica a sinistra, ben venga.

    Non sono un ingenuo so che queste cose ci sono sempre state, ma in questi ultimi anni nei “circoli” della sinistra che contano si vedevano più affaristi che militanti e intellettuali.

    Magari si potesse fare un po’ di pulizia.

    E voi quando cominciate?

    Ma in ogni caso:

    Non ci contate troppo…:-)

    PS.

    Chissà perchè continuo a essere convinto che alle prossime elezioni i candidati non saranno ne Silvio e ne Romano.

    Mi sbaglio sicuramente.

    :-))))

Comments are closed.